Assicurazione sanitaria per l'estero: conviene farla?

A cosa serve l’assicurazione sanitaria per l’estero, quando conviene effettivamente stipularla e costi previsti: informazioni

Assicurazione sanitaria per l'estero: conviene farla?

Cos’è l’assicurazione sanitaria per l’estero?

L’assicurazione sanitaria per viaggi all’’estero rappresenta un prodotto assicurativo che permette di viaggiare sicuro, pensato per tutelare i viaggiatori da ogni possibile problema di natura medico-sanitaria che potrebbero accadere durante il viaggio stesso. Si tratta di prodotti assicurativi che in base a luoghi in cui si decide di andare, tempi ed esigenze, possono essere personalizzati.

 

L’assicurazione sanitaria per l’estero rappresenta un prodotto assicurativo di copertura delle spese mediche in caso di infortuni o malattia che potrebbero sopraggiungere una volta fuori dal proprio Paese. Ma non solo: copre anche spese per visite e medicinali, per consulti medico telefonici e trasporti d’emergenza. Ma quanto conviene effettivamente stipulare un’assicurazione sanitaria per l’estero?

Assicurazione sanitaria per l’estero: quando conviene farla

Considerando che l’assicurazione sanitaria per l’estero può essere stipulata sia per viaggi di breve o lunga durata sia per periodi anche di mesi che si potrebbero trascorrere fuori, per motivi di studio o lavoro, per esempio, vi sono casi in cui conviene decisamente stipularla, soprattutto per lunghi periodi che si trascorrono fuori casa e soprattutto in determinati luoghi, dove la sanità non è pubblica, per cui senza assicurazione non si potrebbe avere diritto ad alcuna prestazione sanitaria se non pagando profumatamente. E’ il caso degli Usa per esempio. Il consiglio è quello di stipulare un’assicurazione sanitaria soprattutto se si decide di viaggiare fuori dall’Europa.

Se, infatti, si decide di andare in un Paese dell'Unione Europea, dello Spazio Economico Europeo, la Svizzera, o un Paese con cui il Governo italiano ha un'alleanza sanitaria, solitamente basta presentare la propria Tessera Sanitaria per avere diritto a ricevere assistenza nelle strutture sanitarie pubbliche. Se, però, si decide di andare in un altro Paese straniero, è sempre consigliabile stipulare un'assicurazione viaggio privata, che non è obbligatoria ma, potremmo dire, conveniente in Paesi in cui le tariffe per l'assistenza sanitaria sono molto elevate, come ad esempio gli Stati Uniti.

Assicurazione sanitaria per l'estero: i costi

Il costo di un’assicurazione sanitaria per l'estero dipende solitamente dalla durata del viaggio e dal Paese dove ci si reca. In genere, la copertura delle spese sanitarie è compresa nei normali pacchetti di assicurazione viaggio offerti da compagnie tradizionali, compagnie online o agenzie, e si accompagna alla copertura per lo smarrimento o il furto dei bagagli. Il consiglio è quello di stipulare un’assicurazione sanitaria soprattutto se ci si reca negli Stati Uniti, per accedere ai servizi offerti dalle strutture sanitarie private che, seppur a fronte di costi talvolta elevatissimi, garantiscono assistenza decisamente migliore rispetto a quella garantita dalle strutture pubbliche. Per stipulare un’assicurazione sanitaria per gli Usa, basta semplicemente informarsi e rivolgersi a chi di dovere che fornirà tutte le informazioni necessarie per evitare rischi e problemi in caso di necessità una volta oltreoceano. Le stesse agenzie di viaggio forniscono ogni informazione necessarie in merito.



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie