Auto ibrida plug in conviene o no. I pro e contro nel 2021

Le auto ibride plug-in sono spesso in grado di assicurare lunghe distanze chilometriche e possono fare risparmiare denaro alla pompa di benzina.

Auto ibrida plug in conviene o no. I pro

Conviene o no auto ibrida plug in?

Il vantaggio principale di un'auto ibrida plug-in è la copertura di un distanze maggiori rispetto a un ibrido normale. Bruciare poca o nessuna benzina aiuta a proteggere l'ambiente riducendo l'inquinamento che causa lo smog. Sebbene si risparmi denaro nel rifornimento, un ibrido plug-in costa però di più.

La diffusione delle auto ibride plug-in è in costante crescita. A dimostrarlo sono i numeri delle vendite in Italia che viaggiano di pari passo con la produzione di nuovi modelli da parte delle case automobilistiche italiane.

Ma fino a che punto una scelta di questo tipo si rivela conveniente per gli automobilisti? Quali sono i pro i contro di questa soluzione? Le ibride plug-in sono auto ecocompatibili che possono ridurre le emissioni di carbonio dando la possibilità di passare alla guida elettrica e riducendo il consumo di combustibili fossili.

Un'auto ibrida plug-in, nota anche come Phev è un pratico compromesso tra motori a benzina e diesel e motori elettrici. Gli ibridi plug-in richiedono la ricarica della batteria come farebbe un'auto elettrica.

Hanno sia un motore a benzina che un motore elettrico, ma anche una porta di ricarica da collegare a una stazione di ricarica. Hanno una batteria più grande rispetto agli ibridi tradizionali e di conseguenza l'autonomia di percorrenza è certamente maggiore. Vediamo allora nei dettagli:

  • Quali sono i pro auto ibrida plug in 2021
  • Quali sono i contro auto ibrida plug in 2021

Quali sono i pro auto ibrida plug in 2021

In un veicolo ibrido convenzionale, l'auto è dotata di un pacco batteria che può essere caricato da componenti aggiuntivi già trasportati all'interno del veicolo. Ad esempio generatori elettrici o di energia derivata da azioni come la frenata.

L'elettricità immagazzinata può aiutare il motore a benzina del veicolo, dandogli una spinta durante l'accelerazione. Il motore a benzina rimane la principale fonte di energia in un'auto ibrida.

In un'auto plug-in, il motore elettrico è la fonte di alimentazione primaria, con il motore a benzina che fornisce il backup. Una volta che la carica elettrica è esaurita, il motore a benzina entra in funzione. Un ibrido plug-in può essere caricato in qualsiasi presa a muro, a casa o in una stazione di ricarica.

La potenza della batteria aggiuntiva di un plug-in consente di percorrere distanze maggiori senza la necessità di consumare benzina. Di conseguenza, i plug-in sono spesso più efficienti degli ibridi tradizionali. In generale, gli ibridi sono veicoli che utilizzano più di una fonte di alimentazione.

Ciò di solito comporta l'utilizzo di un motore a benzina tradizionale, nonché di una batteria o di un motore elettrico. L'auto può spesso passare dalla modalità a gas a quella elettrica secondo necessità di risparmiare energia a seconda delle condizioni, offrendo un'esperienza di guida molto più efficiente.

La capacità elettrica extra di un ibrido plug-in significa che il suo vantaggio principale è la copertura di un distanze maggiori rispetto a un ibrido normale senza usare una goccia di benzina. Bruciare poca o nessuna benzina aiuta a proteggere l'ambiente riducendo l'inquinamento che causa lo smog e il cambiamento climatico.

Poiché l'elettricità costa meno della benzina, un ibrido plug-in dovrebbe anche farti risparmiare denaro alla stazione di servizio. In sintesi sia gli ibridi che gli ibridi plug-in offrono una vasta gamma di vantaggi.

Sono spesso in grado di assicurare lunghe distanze chilometriche e possono fare risparmiare denaro alla pompa di benzina. Inoltre, riducono l'inquinamento atmosferico e il cambiamento climatico, rendendoli migliori per le persone e per il pianeta.

Quali sono i contro auto ibrida plug in 2021

Sebbene si risparmi denaro nel rifornimento, un ibrido plug-in costa di più rispetto ad altre tipologie di auto ibride.

Non solo, ma anche le batterie ibride plug-in agli ioni di litio costano di più da produrre rispetto alle normali batterie per auto ibride. Devono essere sostituite più frequentemente ed è quindi un'altra spesa da calcolare quando si considerano le opzioni.

Nessuna di queste soluzioni è completamente elettrica e di conseguenza occorre comunque usare il gas di tanto in tanto e occuparsi dei problemi di manutenzione regolare del motore come il cambio dell'olio. I plug-in sono ottimi per risparmiare denaro in città, ma chi sta pianificando un viaggio su strada a lunga distanza o ha un lungo tragitto giornaliero, deve considerare il ricorso alla modalità benzina.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il