Auto in condominio danneggiata, segnata in parcheggio. Cosa fare per incidente e risarcimento

Cosa succede e a chi chiedere i danni se la propria auto viene danneggiata mentre è parcheggiata al proprio posto in condominio: casi e cosa sapere

Auto in condominio danneggiata, segnata in parcheggio. Cosa fare per incidente e risarcimento

E’ possibile avere risarcimenti nei casi di danni di auto in condominio?

E’ possibile ottenere risarcimenti dal condominio solo nel caso in cui il responsabile dei danni sia il condominio stesso, cioè se per esempio l’auto viene danneggiata da calcinacci

 

Una delle cause più frequenti delle liti in condominio è l’uso dei parcheggi auto ed è per questo motivo che i regolamenti condominiali stabiliscono precise regole per l’uso del parcheggio condominiale, stabilendo, per esempio, per ogni condominio il proprio posto auto, assegnando eventuali posti esterni o interni se nel condominio è presente un garage interno e uno esterno, che vengono sorteggiato ogni periodo determinato di tempo in modo da dare a tutti i condomini equa possibilità di uso dei diversi posti auto in condominio.

Cosa succede però se le regole condominiali sul parcheggio auto non vengono rispettate o se si trova l’auto parcheggiata nel proprio condominio danneggiata o segnata? Quali sono i diritti del condominio in questo caso? Può chiedere risarcimento a qualcuno?

Parcheggio auto in condominio: sanzioni per chi non rispetta le regole

Stando a quanto previsto dalle norme, chi non rispetta il regolamento di condominio sui posti auto può essere soggetto ad una sanzione fino a 200 euro che possono arrivare anche a 800 euro in caso di recidiva. E’ l’assemblea condominiale che approva la sanzione, che deve essere approvata ovviamente a maggioranza dei condomini più uno. In alternativa, la stessa assemblea ha facoltà di decidere di perimetrare l’area dedicata al verde con un ostacolo in modo da impedire l’accesso alle auto ed eventuali parcheggi selvaggi che potrebbero danneggiare il verde del condominio ma anche le stesse auto.

Auto danneggiata in posto auto condominio: cosa fare

Se la propria auto è stata danneggiata mentre parcheggiata nel proprio posto auto condominiale, bisogna risalire prima al danno subito e al motivo, calcinacci caduti o un ramo di albero spezzato e caduto per esempio, e poi è possibile presentare domanda di risarcimento direttamente al condominio perché in questi casi la richiesta del danno va presentata direttamente al proprietario del bene che ha determinato il danno.

La richiesta di risarcimento deve essere presentata al rappresentante legale del condominio, cioè l’amministratore per cosiddetta responsabilità per i danni provocati dalle cose in custodia, dove il soggetto proprietario è anche custode e responsabile dei danni provocati dalla cosa stessa, per esempio per mancata manutenzione dei beni condominiali.

Dopo aver ricevuto richiesta di risarcimento dei danni al condominio, l’amministratore avvisa l’assicurazione del fabbricato per periziare i danni e liquidarli di conseguenza.

Nel caso di auto parcheggiata in condominio e danneggiata dal condominio stesso, la richiesta di risarcimento va presentata, come detto, all’amministratore, nel caso in cui, invece, la propria auto venga danneggiata nel condominio da un’altra auto, la richiesta di risarcimento deve essere presentata direttamente alla persona responsabile, cioè il proprietario del veicolo danneggiante.

Quest’ultimo, per legge, è tenuto a risarcire il danneggiato, considerando che il danno è avvenuto indiscutibilmente a causa sua. Nonostante, dunque, il danno all’auto sia avvenuto nel condominio, in questo caso la responsabilità dell'incidente è del singolo altro condomino che ha provocato il danno per cui non ci si deve rivolgere in tal caso all’amministratore.

C’è ancora un altro caso da esaminare, vale a dire quello in cui il proprietario di un’auto parcheggiata nel condominio la trova danneggiata da ignoti. In questo caso, pur se l’auto è parcheggiata nell’area comune del condominio, essendo stato creato il danno da ignoti, non è possibile presentare alcuna richiesta di risarcimento all’amministratore perché il danno, a differenza dei casi sopra visti, non è stato causato da problemi di condominio.

Il condominio in tal caso non c'entra nulla e il condomino per avere eventuali risarcimenti danno dovrebbe avere di per sé un’assicurazione contro gli atti vandalici alla sua auto.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie