Bonus caldaia 2019 per chi, requisiti, come fare domanda

Cos’è il bonus caldaia, quali sono le relative detrazioni fiscali previste e chi può richiederlo: tutto quello che c’è da sapere

Bonus caldaia 2019 per chi, requisiti, come fare domanda

Il bonus caldaia rientra tra le agevolazioni fiscali previste dal cosiddetto Ecobonus 2019, che permette di detrarre dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) i costi sostenuti dal contribuente per interventi di riqualificazione energetica eseguiti in casa o in edifici condominiali, negozi, uffici o capannoni, e volti ad aumentare la capacità di risparmio energetico degli stessi edifici. Ma cosa prevede il bonus caldaia 2019? E chi può richiederlo?

Bonus caldaia 2019: requisiti

Dal 2018, non è possibile beneficiare del bonus caldaia per l’installazione di le caldaie di classe inferiore alla A. Il bonus caldaia prevede una detrazione che va dallo 0% al 65% in base alla caldaia acquistata e alle sue prestazioni. E’, infatti, l’efficienza energetica dell’impianto il parametro per valutare l’ammissibilità della detrazione e la sua percentuale.

In particolare, chi installa una caldaia ad alta efficienza energetica potrà usufruire della detrazione fiscale al 50% per acquisto e sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto; e al 65% per sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI o VIII o di impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione. In pratica, se la caldaia è di classe A e dotata di valvole di termoregolazione, la detrazione è al 65%; mentre se la caldaia è senza valvole la detrazione fiscale prevista è del 50%, e non è prevista alcuna detrazione se la classe della caldadia è inferiore alla A. Restano, infatti, fuori dalla possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali previste dal bonus caldaia 2019 le caldaie a condensazione di classe B.

Bonus caldaia: chi può beneficiarne e come fare domanda

Il bonus caldaia 2019 può essere richiesto da tutti i contribuenti che sostengono le spese di riqualificazione energetica e hanno un diritto reale sulle unità immobiliari costituenti l’edifici. Per richiedere il bonus caldaia 2019 è necessario trasmettere all’Enea entro 90 giorni dalla conclusione dei lavori la Scheda descrittiva dell’intervento di riqualificazione energetica e conservare diversi documenti accertanti i lavori eseguiti, come ricevuta di invio tramite internet o la ricevuta della raccomandata postale all’Enea; fatture, o ricevute fiscali che attestino le spese effettivamente sostenute per la realizzazione degli interventi, o la ricevuta del bonifico bancario o postale se il contribuente non è titolare di reddito d’impresa; certificato di asseverazione redatto da un tecnico abilitato; dichiarazione di consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario, se i lavori sono effettuati dal detentore dell’immobile.

Documenti appena riportati insieme a ricevute o documenti che accertano gli avvenuti pagamenti, per presentare domanda per usufruire del bonus caldaia 2019, devono essere trasmessi telematicamente.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie