Bonus e agevolazioni pannelli solari ed eolico per casa e giardino nazionali e regionali 2022

Come pagare meno per installare pannelli solari o impianti di mini-eolico in casa: tutti i bonus e le agevolazioni attualmente disponibili

Bonus e agevolazioni pannelli solari ed

Quali sono bonus e agevolazioni pannelli solari ed eolico per casa e giardino nazionali e regionali 2022?

Sono diversi i bonus e le agevolazioni disponibili per chi vuole installare pannelli solari ed eolico in casa e in giardino e si tratta, in particolare, di ecobonus, bonus ristrutturazioni edilizie, superbonus al 110% e agevolazioni regionali come il Reddito Energetico disponibile in Puglia.
 

Quali sono bonus e agevolazioni pannelli solari ed eolico per casa e giardino nazionali e regionali 2022? Sono diversi i bonus e le agevolazioni disponibili per chi vuole installare pannelli solari ed eolico in casa e in giardino e si tratta di bonus soprattutto a livello nazionale ma disponibili anche a livello regionali per alcuni cittadini specificatamente. Vediamo allora quali sono i bonus 2022 per pannelli solari ed eolico per casa e giardino.

  • Ecobonus nazionale per pannelli solari ed eolico in casa e giardino
  • Bonus ristrutturazioni per mettere pannelli solari ed eolico in casa e giardino
  • Superbonus 110% per pannelli solari ed eolico in casa e giardino
  • Bonus pannelli solari in casa e giardino Regione Puglia cosa prevede

Ecobonus nazionale per pannelli solari ed eolico in casa e giardino

La prima agevolazione disponibile per chi vuole mettere pannelli solari ed eolico in casa e giardino è l’econbonus 2022, bonus valido per interventi di efficientamento energetico, con detrazioni del 65% e del 50%.

In particolare, stando a quanto previsto dalle norme in vigore, la detrazione al 65% vale per:

  • lavori di riqualificazione energetica globale, entro i limiti di 100mila euro;
  • installazione di collettori solari termici, per limiti di spesa fino a 100mila euro;
  • installazione di caldaie a condensazione su parti comuni di edifici condominiali o su tutte le unità immobiliari in condominio, per limiti di spesa fino a 30mila euro;
  • sostituzione integrale o parziale di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di aria calda a condensazione, per limiti di spesa fino a 30mila euro;
  • coibentazione di strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), per cui è prevista una detrazione massima fino a 60mila euro;
  • sostituzione integrale o parziale di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza, per limiti di spesa fino a 30mila euro;
  • interventi di climatizzazione invernale e produzione acqua calda sanitaria con installazione sistemi di termoregolazione evoluti, per limiti di spesa fino a 30mila euro;
  • sostituzione scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore, per limiti di spesa fino a 30mila euro;
  • microcogeneratori, per limiti di spesa fino a 100mila euro;
  • sistemi di building automation, per limiti di spesa fino a 15mila euro.

La detrazione al 50% vale, invece, per tutti gli altri interventi di risparmio energetico come: 

  • installazione di caldaie a condensazione su singole unità immobiliari con efficienza energetica per riscaldamento superiore o pari al 90%, entro limiti di spesa di 30mila euro;
  • acquisto e sostituzione di finestre comprensive di infissi, entro limiti di spesa di 60mila euro;
  • installazione impianti di climatizzazione invernale con generatori di calore alimentabili a biomasse combustibili, entro limiti di spesa di 30mila euro;
  • acquisto e installazione di schermature solari, entro limiti di spesa di 60mila euro.

Bonus ristrutturazioni per mettere pannelli solari ed eolico in casa e giardino

Altro bonus disponibile nel 2022 a livello nazionale per mettere pannelli solari ed eolico in casa e giardino è il bonus ristrutturazioni edilizie, agevolazione che vale per le spese relative all’acquisto e all’installazione di pannelli solari ed è valido sia per i condomini che per le abitazioni indipendenti. Si può usufruire del bonus ristrutturazioni per mettere pannelli solari in casa e giardino solo se si tratta di un lavoro rientrante tra lavori di ristrutturazione ordinaria o straordinaria.

Il bonus viene erogato sotto forma di detrazione Irpef del 50%, ripartita in 10 quote annuali di uguale importo, per una spesa massima di 96mila euro che copre manodopera, installazione, progettazione, imposta di bollo, iva, spese per perizie ecc.

Il bonus ristrutturazioni per pannelli solari ed eolico in casa e giardino può essere richiesto sia dal proprietario effettivo dell’immobile sia dai familiari conviventi, a patto che siano intestatari delle utenze elettriche.

Superbonus 110% per pannelli solari ed eolico in casa e giardino

Per le installazioni di impianti solari fotovoltaici e sistemi di accumulo ed eolico si può usufruire anche del superbonus al 110%, a condizione, però, che i lavori siano eseguiti insieme a uno degli interventi che beneficiano del bonus del 110%, come sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, impianti a pompa di calore, inclusi gli impianti ibridi o geotermici, cappotto termico.

Il bonus spetta a tutti i contribuenti tra persone fisiche, professionisti, imprese e società, anche di capitali, e su tutti gli immobili. Il bonus viene erogato sotto forma di detrazione fiscale dell’Irpef pari al 110 % da suddividere in 5 anni per una serie di lavori e opere di efficientamento energetico sull’immobile. 

Bonus pannelli solari in casa e giardino Regione Puglia cosa prevede

Oltre ai bonus nazionali disponibili, i residenti in Puglia possono usufruire di ulteriori agevolazioni per mettere pannelli solari ed eolico in casa e giardino. Coloro che hanno un Isee entro i 20mila euro possono accedere al cosiddetto Reddito Energetico, agevolazione per l’acquisto e l’installazione di impianti fotovoltaici, solari termo-fotovoltaici o microeolici nelle case.

Il contributo previsto dal Reddito energetico è fino a 8.500 euro per l’installazione di un impianto fotovoltaico o mini eolico accessibile a chi ha almeno un’utenza domestica, è residente in Puglia da almeno un anno e ha un Isee inferiore a 20mila euro. 

L’importo previsto deve essere impiegato per installare un impianto di energia elettrica alimentato da fonti rinnovabili come fotovoltaico, eolico o termo fotovoltaico e la potenza dell’impianto deve di potenza superiore a 1,8 kW. 





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il