Bonus figli 2020 quali sono, a chi spettano e importi. Lista aggiornata

Bonus e misure di agevolazioni 2020 per figli: quali sono e a chi spettano. Tutto quello che c’è da sapere e chiarimenti

Bonus figli 2020 quali sono, a chi spett

Qual è la lista aggiornata dei bonus figli 2020?

I bonus figli 2020 sono diversi e prevedono accanto a bonus già esistenti, come bonus mamma domani, bonus bebè, bonus asilo nido, novità come il bonus latte artificiale 2020, e ulteriori misure come assegni familiari per figli a carico e detrazioni per figli a carico 2020.

Sono diversi i bonus figli previsti per il 2020 e ai bonus già esistenti, come bonus asilo nido e bonus bebè, si affiancano alcune novità. Vediamo qual è la lista aggiornata dei bonus figli 2020.

  • Assegni familiari figli a carico 2020
  • Bonus mamma domani 2020 o Premio alla Nascita
  • Bonus bebè 2020
  • Bonus asilo nido 2020
  • Bonus latte artificiale 2020
  • Detrazioni figli a carico 2020

Assegni familiari figli a carico 2020

Gli assegni familiari (ANF) per figli a carico sono erogati dall'Inps a determinate categorie di persone che siano titolari di reddito da lavoro dipendente o da pensioni e l’importo dipende dal reddito percepito dal richiedente ed è decrescente in base agli scaglioni di reddito.

Fino al 30 giugno 2020 valgono gli importi degli assegni familiari riportati nelle Tabelle Inps in vigore dal primo luglio 2019, adeguati all’aumento dell’1,1% dei prezzi al consumo Istat.

Il reddito familiare da considerare per il calcolo dell’importo degli assegni familiari 2020 è quello derivante dalla somma dei redditi lordi del richiedente l’assegno e dei familiari che compongono il nucleo. Se, per esempio, entrambi i genitori producono reddito, l’importo dell’assegno familiare dipende dalla somma dei due redditi.


Bonus mamma domani 2020 o Premio alla Nascita

Il bonus mamma domani 2020 resta ancora il bonus erogato dall’Inps in un’unica soluzione e di 800 euro destinato alle future mamme che può essere richiesto dalle donne che sono al settimo mese di gravidanza compiuto o all’atto di adozione o di affidamento. I requisiti necessari per richiedere il bonus mamma domani 2020 sono:

  • essere almeno al settimo mese di gravidanza;
  • aver partorito anche se antecedentemente all’ottavo mese di gravidanza;
  • aver adottato un minorenne su territorio nazionale o internazionale;
  • aver ottenuto l’affidamento preadottivo nazionale o internazionale;
  • essere residenti in Italia o avere cittadinanza italiana o comunitaria, avere lo status di rifugiato politico e avere un permesso di soggiorno UE di lungo periodo.

Si può fare domanda del bonus mamma domani 2020 indipendentemente dal reddito Isee e la domanda deve essere accompagnata dal certificato di un medico che sia riconosciuto dal Sistema Sanitario Nazionale e che riporti la data presunta del parto. Nei casi di adozione/o affidamento preadottivo, nella domanda bisogna anche riportare sezione del tribunale, la data di deposito in cancelleria ed il relativo numero, informazioni che possano permettere all’Inps di trovare il provvedimento stesso presso l’Amministrazione che lo detiene.

Bonus bebè 2020

Rientra tra i bonus figli 2020 anche il bonus bebè valido per ogni figlio nato o adottato dal primo gennaio al 31 dicembre 2020 che viene riconosciuto solo per un anno a nuclei familiari sia in possesso di un determinato Isee. Il bonus bebè 2020 ha, infatti, un valore di:

  • 1.920 euro per le famiglie con Isee minorenni non superiore a 7.000 euro;
  • 1.440 euro per le famiglie con Isee minorenni superiore alla soglia di 7.000 euro e non superiore a 40.000 euro;
  • 960 euro per le famiglie con un Isee minorenni superiore a 40.000 euro.

Nei casi di figlio successivo al primo, nato o adottato nel corso del 2020, l'importo dell’assegno è maggiorato del 20%.

Bonus asilo nido 2020

ll bonus asilo nido anche per il 2020 varrà per il pagamento delle rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e sarà erogato dall’Inps come contributo per pagare la retta dell'asilo nido. Per usufruire del bonus asilo nido 2020, il genitore deve presentare copia delle ricevuta di pagamento delle rette dell'asilo.

Nel caso di bambini che soffrono di particolari patologie e che non possono frequentare gli asili nido, il bonus asilo nido può essere utilizzato anche per il pagamento di supporti. In questo caso bisogna presentare apposita certificazione rilasciata dal pediatra che dichiari l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido a causa di una grave patologia cronica.

Nella domanda per il bonus asilo nido 2020 bisogna specificare:

  • se l’asilo nido frequentato dal minore sia pubblico o privato autorizzato;
  • denominazione;
  • codice fiscale della struttura;
  • mensilità relative ai periodi di frequenza scolastica compresi tra gennaio e dicembre.

Per poter richiedere il bonus asilo nido 2020 non sono richiesti limiti di reddito o Isee da rispettare e spetta a tutti coloro che:
sono residenti in Italia;

  • hanno cittadinanza italiana o comunitaria o, in caso di cittadino di Stato extracomunitario, regolare permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • sono conviventi con il bambino.

Il bonus asilo nido 2020 ha un valore fino a 3mila euro per coloro che percepiscono redditi medio-bassi e viene erogato in undici rate. La domanda per avere il bonus asilo nido 2020 deve essere presentata all’Inps.

Bonus latte artificiale 2020

Per il 2020 tra i bonus figli è stato introdotto anche il nuovo bonus latte artificiale. Si tratta di un contributo di 400 euro per l’acquisto di latte artificiale in sostituzione del latte materno per tutte le mamme che non allattano al seno per condizioni patologiche o per casi di ipogalattia e agalattia materna. Il bonus latte artificiale 2020 viene erogato fino al sesto mese di vita del neonato.

Detrazioni per figli a carico 2020

Le detrazioni per figli a carico 2020 riducono per i lavoratori dipendenti che abbiano figli a carico e variano in base a reddito complessivo, costituito dalla somma dei redditi percepiti dal contribuente, ed età del figlio.

In particolare, gli importi annui che spettano ai genitori che beneficiano della detrazione per figli a carico 2020 sono compresi tra:

  • 800 e 950 euro per ogni figlio dai tre anni in su;
  • 900 e 1.220 euro, per ogni figlio sotto i tre anni;
  • 220 e 400 euro da considerare come importo aggiuntivo per ogni figlio portatore di handicap.

La detrazione per figli a carico viene riconosciuta ogni mese a lavoratori dipendenti o pensionati in busta paga o sul cedolino dell’Inps.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie