Caf e patronati le differenze. Cosa cambia

Pratiche pensioni, dichiarazioni dei redditi, costi e regole: quali sono le differenze tra Caf e Patronati e cosa c’è da sapere. Chiarimenti

Caf e patronati le differenze. Cosa camb

Pratiche pensioni, dichiarazioni dei redditi, costi e regole: quali sono le differenze tra Caf e Patronati e cosa c’è da sapere. Chiarimenti

La principali differenze esistenti tra Caf e Patronati riguardano la gestione di alcune pratiche per i cittadini e i costi, perché alcune pratiche presso i Caf sono gratuite ed altre a pagamento, mentre quelle svolte presso i patronati sono gratuite perché i patronati vengono finanziati dallo Stato.

Caf e Patronati si occupano della gestione di pratiche burocratiche e alcune amministrative dei cittadini, da dichiarazioni dei redditi, a richieste di bonus, a pratiche relative alle pensioni. Possono avere anche le stesse funzioni e c’è anche chi confonde Caf e Patronati. Eppure ci sono delle differenze. Vediamo cosa cambia tra Caf e Patronati.

Caf e patronati cosa sono e differenze

I Caf, Centri di assistenza fiscale, si occupano della gestione di pratiche fiscali. Rivolgendosi ai Caf si può, infatti, avere assistenza per la compilazione di:

  • dichiarazione dei redditi con modello 730;
  • dichiarazione dei redditi con modello Unico;
  • modello Isee;
  • pratiche di successioni;
  • dichiarazione Imu e calcolo F24 Imu e Tasi;
  • richiesta dell'identità Spid;
  • richiesta di maternità.

Queste sono solo alcune delle pratiche per cui ci si può rivolgere ai Caf, precisando che ci sono pratiche che si fanno gratuitamente e pratiche a pagamento presso i Caf.

I patronati, a differenza dei Caf, non sono centri di assistenza ma enti riconosciuti dal Ministero del Lavoro che si occupano essenzialmente dello svolgimento di pratiche soprattutto previdenziali e di pensione da garantire in maniera gratuita ai cittadini.

I patronati si occupano, infatti, del lavoro di pratiche che riguardano tutte le tipologie di pensione insieme a richieste di disoccupazione e reddito di cittadinanza e oggi anche della presentazione telematica di richieste di assegni familiari a parte dei lavoratori dipendenti.

Le pratiche svolte dal patronato sono del tutte gratuite, a differenza di quanto accade con i Caf che prevedono pagamenti per alcune pratiche, perché si tratta di enti che vengono finanziati dallo Stato.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie