Calcolo capienza fiscale 2021 ed esempi

Regole per calcolare la capienza fiscale 2021, quando se ne può beneficiare ed esempi pratici: regole in vigore e chiarimenti previsti

Calcolo capienza fiscale 2021 ed esempi

Come si calcola la capienza fiscale 2021?

La capienza fiscale 2021 di un contribuente si calcola partendo dall'imposta lorda dovuta, che risulta dalla dichiarazione dei redditi, da confrontare poi con la rata annuale da portare in detrazione. Nella maggior parte dei casi la capienza fiscale risulta come sgravio sull’Irpef o sull’Ires e se ne può beneficiare solo se l’importo delle tasse che si pagano risulta superiore alla somma da portare in detrazione.
 

La capienza fiscale indica la capacità del contribuente di ridurre l'imposta sul reddito tramite detrazioni Irpef, Imposta sul reddito delle persone fisiche. La capienza fiscale si verifica in dichiarazione dei redditi, quando si ha il risultato dell'imposta lorda dovuta e si confrontando con la rata annuale da detrarre. Ma come si calcola la capienza fiscale 2021?

  • Capienza fiscale 2021 come si calcola
  • Esempi calcolo capienza fiscale 2021

Capienza fiscale 2021 come si calcola

La capienza fiscale 2021 di un contribuente si calcola partendo dall'imposta lorda dovuta, che risulta dalla dichiarazione dei redditi, da confrontare poi con la rata annuale da portare in detrazione. 

Nella maggior parte dei casi la capienza fiscale risulta come sgravio sull’Irpef o sull’Ires e se ne può beneficiare solo se l’importo delle tasse che si pagano risulta superiore alla somma da portare in detrazione. In alternativa non risulta alcuna capienza fiscale 2021.

Esempi calcolo capienza fiscale 2021

Per fare qualche esempio di calcolo di capienza fiscale 2021, possiamo considerare il caso di un contribuente che ha speso 150.000 euro per ristrutturazione e con un’Irpef lorda di 4mila euro. Stando a quanto è previsto dalle norme in vigore relative al bonus ristrutturazioni casa, il contribuente può portare in detrazione dei 150mila euro spesi il 50% di 96.000 euro, quindi 48.000 euro, in dieci rate da 4.800 euro. 

In tal caso non risulta alcuna capienza fiscale 2021 perché la cifra dei 4.800 euro da portare in detrazione ogni annuo supera la cifra dell’Irpef lorda dovuta di 4mila euro e gli 800 euro restanti vanno persi.
 
Prendendo, invece, il caso di un contribuente che ha fatto lavori di ristrutturazione per un importo di 40mila euro, considerando la detrazione del 50%, può portare in detrazione la somma di 20mila euro da dividere in 10 quote annuali da 2mila euro ciascuna. Considerando in tal caso un’Irpef lorda dovuta di 3mila euro, la capienza fiscale risulta di mille euro.


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il