Cambiare auto nel 2020-2021 conviene o no. A chi, quando, incentivi e per quali modelli. I pro e contro

Il principale beneficio che deriva da questa proposta è la possibilità di rimanere al passo con i tempi ovvero con le ultime evoluzioni meccaniche e tecnologiche dell'auto.

Cambiare auto nel 2020-2021 conviene o n

A dare retta alle promozioni che tutti i mesi le case automobilistiche propongono non c'è alcun dubbio: è sempre il momento giusto per cambiare auto ovvero per sbarazzarsi del modello in proprio possesso e comprarne uno nuovo.

E lo sarebbe anche in questa seconda parte del 2020 e per tutto il 2021 anche per via degli incentivi in vigore. In realtà, ad analizzare con attenzione offerte e sconti, i principali costruttori non spingono per la vendita a lunga durata ma per formule di possesso triennale per poi decidere se mantenere la vettura (versando l'importo delle rate rimanenti e la maxi rata finale), restituirla (al valore futuro garantito stabilito al momento dell'acquisto e dunque senza la svalutazione triennale), cambiarla (rinnovando il finanziamento per un altro veicolo).

Il principale beneficio che deriva da questa proposta è la possibilità di rimanere al passo con i tempi ovvero con le ultime evoluzioni meccaniche e tecnologiche dell'auto. E se l'esperienza con il primo modello scelto si rivela insoddisfacente si conserva la possibilità di cambiarlo.

Tuttavia si rimane costantemente legati al pagamento di rate su rate e dunque di interessi su interessi e il costo finale sostenuto sarà certamente più alto rispetto a quello di listino.

E poi, altro dettaglio di primo piano, si rimane ancorati alla stessa casa automobilistica e ai modelli di auto proposti senza l'opzione di puntare su altri produttore. Vediamo quindi

  • Conviene o no cambiare auto nel 2020-2021
  • Quando, incentivi auto e per quali modelli

Conviene o no cambiare auto nel 2020-2021

Se c'è allora una prima ragione per cambiare l'auto nel biennio 2020-2021 è per la possibilità di scegliere un nuovo e aggiornato modello. Magari con alimentazione ibrida o elettrica, in linea con le recenti tendenze. Le nuove vetture sono dotate della tecnologia più recente, il che significa anche minore impatto ambientale per via delle emissioni ridotte.

Per via delle difficoltà attraversate dalle case automobilistiche, costrette a bloccare le vendite dei concessionari per via dell'emergenza sanitaria, gli sconti applicati potrebbero essere piuttosto sostanziosi. Almeno per le auto in pronta consegna e non per quelle da ordinare. In fase di trattativa è adesso possibile spuntare un prezzo più favorevole.

Il rivenditore può anche offrire finanziamenti a un tasso di interesse inferiore, il che può ridurre l'ammontare degli interessi da pagare durante la durata del prestito. Il secondo aspetto positivo che deriva dall'acquisto di una nuova auto in questo periodo è la possibilità di fruire di uno degli incentivi in vigore, come vedremo meglio nel paragrafo successivo.

Poi ci sono quegli aspetti generali poiché il vantaggio di acquistare una nuova auto è la copertura con una rinnovata garanzia. La maggior parte delle auto nuove ha bisogno nei primi anni di pochissimi interventi di riparazione.

Quando, incentivi auto e per quali modelli

In ogni caso è importante rendersi conto che l'acquisto di un'auto non è un investimento. Un nuovo modelle subisce il più grande deprezzamento nei primi due o tre anni. Insomma, dal punto di vista finanziario non ha molto senso acquistare una nuova auto.

E poi, chi acquista un modello nuovo di zecca potrebbe a distanza di un anno assistere al rinnovamento dei quella stessa auto con un cambio di motore, la modifica del design o la risoluzione di quel difetto.

Come anticipato, ci sono gli incentivi auto in vigore fino alla fine del prossimo anno, a rappresentare una motivazione in più per comprare un'auto nuova. Qualche idea?

  • Mini Cooper SE S: 33.900 euro (prezzo di listino), 23.900 (prezzo con incentivo 2020)
  • Smart ForTwo EQ Youngster: 24.368 euro (prezzo di listino), 14.368 (prezzo con incentivo 2020)
  • BMW 225 xe Active Tourer Advantage plug-in: 39.600 euro (prezzo di listino), 33.100 euro (prezzo con incentivo 2020)
  • Ford Puma 1.0 Ecoboot Hybrid Titanium: 23.750 euro (prezzo di listino), 20.250 euro (prezzo con incentivo 2020)
  • Dacia Duster Blu dCi Essential: 15.100 euro (prezzo di listino), 11.600 euro (prezzo con incentivo 2020)
  • Audi A3 SPB 30 TDI Business: 31.650 euro (prezzo di listino), 28.150 euro (prezzo con incentivo 2020)
  • Citroen C3 Pure Tech S&S Shine Pack: 18.600 euro (prezzo di listino), 15.100 euro (prezzo con incentivo 2020)
  • Honda Civic 1.0T Comfort: 22.700 euro (prezzo di listino), 19.200 euro (prezzo con incentivo 2020)

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Ultime Notizie