Cambio residenza come fare nello stesso Comune

Come si fa il cambio di residenza nello stesso Comune, quanto costa e quali sono i documenti necessari da presentare: chiarimenti

Cambio residenza come fare nello stesso Comune

Come si fa il cambio di residenza nello stesso Comune?

Per fare il cambio di residenza nello stesso Comune bisogna presentare all’Ufficio Anagrafe del Comune una dichiarazione di cambio di residenza con relativa documentazione richiesta e appena effettuata la richiesta il cambio di residenza viene già effettuato. Per cambi di residenza nello stesso Comune è possibile chiedere il cambio di residenza anche per raccomandata, per fax e in via telematica.

 

Quando si decide di cambiare casa bisogna cambiare la residenza anche se il passaggio a casa nuova avviene all’interno dello stesso Comune. Il cambio di residenza prevede una particolare procedura da seguire e la presentazione di apposita domanda. Vediamo come si fa il cambio di residenza nello stesso Comune.

  • Dove e come fare cambio di residenza?
  • Quanto costa fare il cambio di residenza?
  • Quali sono i documenti da presentare per cambio residenza nello stesso Comune?
  • Chi può richiedere il cambio di residenza?

Dove e come fare cambio di residenza nella stesso Comune

Per cambiare residenza anche all’interno dello stesso Comune bisogna presentare apposita domanda entro i venti giorni dal trasferimento. La richiesta deve essere presentata presso l'Ufficio Anagrafe del Comune e solitamente entro due giorni lavorativi dalla presentazione della richiesta l'Ufficiale anagrafico provvede ad effettuare la variazione.

In realtà il cambio di residenza e il passaggio a nuova residenza risultano sin da subito, appena presentata la documentazione all’Ufficio competente. Entro 45 giorni dall’avvenuto cambio di residenza, l'Ufficiale anagrafico deve accertare il cambio, verificando l'effettiva presenza della persona o del nucleo familiare, presso la residenza dichiarata.

Dal 2012 i cittadini possono presentare dichiarazione di cambio di residenza nello stesso Comune anche per raccomandata, per fax e per via telematica sempre all’Ufficio Anagrafe comunale ma solo se:

  • la dichiarazione è sottoscritta con firma digitale;
  • la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante vengono scannerizzate e trasmesse tramite posta elettronica semplice;
  • la dichiarazione viene trasmessa tramite posta elettronica certificata (Pec) dal dichiarante.
  • l'autore può essere identificato dal sistema informatico con carta d'identità elettronica, carta nazionale dei servizi, o altri strumenti che permetto di individuare il soggetto che effettua la dichiarazione.

E’ bene chiarire che quando si chiede un cambio di residenza devono aggiornati con la nuova residenza anche altri documenti, come quelli relativi ad eventuali auto o motoveicoli posseduti.

Il cambio di residenza viene, infatti, comunicato direttamente dal Comune anche il Ministero dei Trasporti che, tramite posta, invia al cittadino il nuovo tagliando adesivo aggiornato con le nuove informazioni residenziali; e la Motorizzazione Civile per i tagliandi del libretto di circolazione.

Quanto costa fare il cambio di residenza?

Presentare al proprio Comune, o anche in altro Comune, la richiesta di cambio di residenza non comporta alcun costo. Si tratta, infatti, di un’operazione assolutamente gratuita in tutti i Comuni italiani.

Documenti per cambiare residenza nello stesso Comune di appartenenza

I documenti da presentare all’Ufficio Anagrafe quando si deve fare richiesta di cambio di residenza sono:

  • dichiarazione di residenza (cambiamento di abitazione nell’ambito dello stesso comune);
  • documento d'identità valido del richiedente e di tutte le persone che trasferiscono la residenza insieme al richiedente;
  • patente e carta di circolazione di eventuali veicoli intestati di tutti i titolari.

Nei casi di cittadini stranieri appartenenti alla Comunità Europea e non, per il cambio di residenza bisogna presentare all’ufficio dell’anagrafe il permesso di soggiorno o un’eventuale ricevuta postale che ne attesti la richiesta.

Per cambi di residenza nello stesso Comune, bisogna comunque compilare e presentare la dichiarazione di cambio abitazione e basta che un solo membro maggiorenne della famiglia presenti all’anagrafe un documento d’identità e il modulo compilato della domanda di variazione indirizzo dell’abitazione.

Chi può chiedere il cambio di residenza

Il cambio di residenza può essere richiesto esclusivamente da cittadini maggiorenni che siano:

  • cittadini italiani iscritti presso l'Anagrafe di un qualsiasi Comune italiano;
  • cittadini italiani iscritti presso l'Anagrafe degli italiani residenti all'estero;
  • cittadini italiani cancellati per un qualsiasi motivo dai registri dell'Anagrafe.

Per la richiesta di cambio di residenza di minori, può essere effettuata esclusivamente dai genitori o da chi ne fa le veci.








Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie