Cantine condominio usi possibili e cosa si può tenere dentro o è vietato

Cosa si può tenere in cantina e cosa no: regole previste per tutti i condomini che hanno accesso all’uso delle cantine di condominio

Cantine condominio usi possibili e cosa si può tenere dentro o è vietato

Quali sono gli usi possibili delle cantine di condominio?

Gli usi che si possono fare delle cantine condominiali sono solitamente di deposito e conservazione di beni che i proprietari non usano più, o usano di rado, o possono diventare mini depositi di attrezzature. Ma non solo: stando a quanto previsto dalle norme in vigore, i condomini possono anche decidere di affittare la cantina condominiale.

 

La cantina di condominio figura sempre come pertinenza di un'altra unità immobiliare, proprietari di appartamenti in un determinato edificio o inquilini in affitto, hanno infatti sempre insieme alla casa solitamente abbinata una cantina. Ma in realtà la cantina condominiale potrebbe anche essere un bene immobile suscettibile di autonoma utilizzazione.

Ciò significa che non necessariamente il proprietario di una cantina di condominio deve essere necessariamente anche condomino dell’edificio stesso. Può, infatti, avere la cantina in un determinato condominio, ma avere casa in un altro. In ogni caso, l’uso della cantina resta per tutti sempre lo stesso. Vediamo cosa si può tenere in una cantina di condominio?

  • Usi possibili per cantine condominiali
  • Cosa si può tenere nelle cantine di condominio
  • Cosa non si può tenere nelle cantine condominiali

Usi possibili per cantine condominiali

Gli usi che si possono fare delle cantine condominiali sono solitamente di deposito e conservazione di beni che i proprietari non usano più, o usano di rado, o possono diventare mini depositi di attrezzature. Ma non solo: stando a quanto previsto dalle norme in vigore, i condomini possono anche decidere di affittare la cantina condominiale a condizione di avere voto favorevole della maggioranza dell'assemblea e almeno la metà del valore millesimale dell'edificio.

Cosa si può tenere nelle cantine di condominio

Ma cosa si può tenere nelle cantine di condominio? Come sopra accennato, i condomini hanno piena libertà di tenere nelle proprie cantine qualsiasi cosa vogliano, nei limiti del rispetto delle leggi, come:

  • mobili in disuso o vecchi elettrodomestici;
  • attrezzature per pulizie o di altro genere, o scale, ecc;
  • altri generi di beni che non si usano più, come vecchi giocattoli, librerie;
  • materiali di ricambio, come mattonelle, ecc;
  • dispense per conserve.

Cosa non si può tenere nelle cantine condominiali

Se nelle cantine di condominio i singoli codomini, che siano proprietari o in affitto, possono tenere i loro beni, anche di grandi dimensioni, senza alcun problema, avendo dunque piena libertà di deposito dei propri averi in disuso, le regole da rispettare prevedono anche divieti per determinati usi delle cantine condominiali.

E', infatti, previsto il divieto per i condomini proprietari delle cantine di depositare materiali pericolosi, nocivi e inquinanti nelle stesse cantine; è vietato, inoltre, adibire le stesse cantine condominiali ad usi diversi da cantina, garage, deposito cui sono destinati. Non si possono, inoltre, tenere in cantina vecchie motociclette o addirittura auto nel caso in cui le dimensioni lo permettessero.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie