Che cosa può decidere una assemblea condominiale secondo leggi 2021. Lista aggiornata

Nomina e revoca dell’amministratore di condominio, approvazione del rendiconto annuale: quali sono le decisioni che può prendere assemblea di condominio

Che cosa può decidere una assemblea cond

Che cosa può decidere una assemblea di condominio?

Secondo quanto previsto dalle leggi 2021, l’assemblea di condominio può decidere su questioni relative a nomina, revoca, licenziamento dell’amministratore di condominio, ripartizione delle spese condominiali, decisioni su lavori di manutenzione straordinaria e innovazioni, approvazione del rendiconto annuale dell’amministratore e impiego del residuo attivo della gestione.
 

Che cosa può decidere una assemblea condominiale? L'assemblea condominiale deve essere convocata per la discussione dei cosiddetti argomenti all'ordine del giorno su cui deve poi deliberare perchè una decisione riguardante il condominio possa essere valida. Devono, per legge, partecipare all'assemblea di condominio i condomini, tutti o in maggioranza, per decidere su questioni comuni condominiali che possono interessare spazi comuni, come ad esempio lavori da fare.

L'approvazione di decisioni riguardanti il condominio, a seconda della questione in discussione, è valida generalmente se avviene a maggioranza, ma in alcuni casi all'unanimità. Vediamo qual è la lista aggiornata delle decisioni che un'assemblea di condominio può prendere.

  • Che cosa può decidere assemblea condominiale
  • Chi convoca assemblea condominiale per delibere

Che cosa può decidere assemblea condominiale

L’assemblea condominiale viene convocata con lo specifico obiettivo di approvare delibere relative a determinate questioni. Secondo quanto previsto dalle leggi 2021, l’assemblea di condominio può decidere su questioni relative a:

  • nomina, revoca, licenziamento dell’amministratore di condominio;
  • ripartizione delle spese condominiali;
  • approvazione del bilancio consuntivo e preventivo
  • decisioni su lavori di manutenzione straordinaria e innovazioni, considerando che, come stabilito dal Codice Civile, l’amministratore di condominio non può ordinare lavori di manutenzione straordinaria, a meno che non si tratti di lavori urgenti in condominio, senza approvazione da assemblea;
  • approvazione del rendiconto annuale dell’amministratore e impiego del residuo attivo della gestione.

Chi convoca assemblea condominiale per delibere

Spetta all’amministratore di condominio convocare l’assemblea condominiale e decidere l'ordine del giorno di una riunione di condominio. Secondo, infatti, le norme attuali, l’amministratore di condominio ha l’obbligo di convocare un'assemblea condomniniale almeno una volta all'anno per approvare il bilancio consuntivo e la ripartizione delle spese tra i vari condomini.


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il