Che cos'è la Did per la disoccupazione

Obbligo di richiesta della Did per ottenere lo stato di disoccupazione: cos’è la Did e passaggi per farne la richiesta

Che cos'è la Did per la disoccupazione

Cos’è la Did?

La Did è la dichiarazione di propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro che deve essere presentata obbligatoriamente dai lavoratori che richiedono lo stato di disoccupazione e dichiarano la propria immediata disponibilità al lavoro e permette di usufruire di una serie di indennità per la disoccupazione, come la Naspi.

La situazione lavorativa del ostro Paese continua ad essere drammatica nonostante riprese dell’andamento occupazionale a fase alterne e a risentire maggiormente della crisi che ormai sempre essere sempre più lontana dal passare sono i giovani. Tanti ragazzi che iniziano a lavorare con contratti di lavoro atipici, contratti di lavoro a tempo determinato, ecc che però quasi mai trovano stabilizzazione.

E cessati i rapporti di lavoro, gli stessi ragazzi presentano domanda all’Inps per avere la disoccupazione. E’ bene sapere che per la richiesta dell’indennità di disoccupazione Naspi esistono passaggi propedeutici da compiere, come la sottoscrizione della Did. Vediamo allora che cos’è la Did.

  • Cos’è la Did per la disoccupazione
  • Did per calcolo durata disoccupazione
  • Come richiedere la Did


Cos’è la Did per la disoccupazione

La Did è la dichiarazione di propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro, concordate con il Servizio competente, che si deve necessariamente sottoscrivere per poter avere lo stato di disoccupazione e richiedere l’indennità Naspi. Si tratta di un documento obbligatorio che il cittadino deve sottoscrivere per dichiarare la propria disponibilità a svolgere un lavoro.

Come, infatti, precisato dall’Anpal, Agenzia Nazionale Politiche Attive sul Lavoro, per la gestione dello stato di disoccupazione, coloro che non hanno un lavoro devono dichiarare al Sistema Informativo Unitario delle politiche del lavoro (SIU) la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa (Did).

Una volta richiesta la Did, si acquisisce formalmente lo stato di disoccupazione e si può presentare conseguente domanda per eventuali indennità, come la Naspi per la disoccupazione, o di percorsi di politica attiva volti al reinserimento nel mondo del lavoro e alla riqualificazione professionale, per esempio un tirocinio.

Precisiamo che la Did può essere presentata solo dai cittadini disoccupati ed effettivamente alla ricerca di una nuova occupazione.

Did per calcolo durata disoccupazione

La Did serve non solo per avere lo stato di disoccupazione ma anche per la definizione della durata della disoccupazione. La stessa Anpal chiarisce, infatti, che per quanto riguarda la durata della disoccupazione, si calcolano dal giorno di rilascio della Did e fino al giorno precedente quello della revoca. Il calcolo dell'anzianità di disoccupazione comprende, dunque, tutti i giorni di validità della Did.

Generalmente, per il calcolo dei 12 mesi, per essere considerati disoccupati di lungo periodo, bisogna avere un'anzianità di disoccupazione di 365 giorni più un giorno e per il calcolo dei sei mesi di disoccupazione, bisogna avere un'anzianità di disoccupazione di 180 giorni più un giorno.

Come richiedere la Did

Per fare richiesta della Did bisogna seguire esclusivamente la procedura online o sul sito dell’Inps o sul sito dell’Anpal, e si può fare con o anche senza Pin Inps (fino a quando sarà valido il Pin Inps). Per presentare la Did con Pin Inps bisogna innanzitutto registrarsi sul sito dell’Anpal, quindi inserire username e password ed entrare nell’area riservata cliccando sulla voce dedicata alla Did.

Una volta entrati nella sezione bisogna inserire il proprio Pin Inps e procedere inserendo tutte informazioni richieste per la compilazione dell’apposito form. Al termine della procedura si fissa l’appuntamento presso il centro per l’impiego per stipulare il relativo Patto di servizio personalizzato.

Se non si è in possesso del Pin Inps, bisogna registrarsi sul sito dell’Anpal, inserire username e password e dichiarare l’immediata disponibilità al lavoro, acquisita con riserva. Quando il cittadino viene contattato dal centro per l’impiego deve confermare lo stato di disoccupazione e poi convalidare l’autenticazione con relativo documento d’identità.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie