Che cos'è la nuda proprietà. Significato e spiegazione completa

Comprare casa senza poterne usufruire materialmente: cosa significa e come funziona la nuda proprietà. Chiarimenti

Che cos'è la nuda proprietà. Significato

Cos’è la nuda proprietà?

La nuda proprietà è un sistema di compravendita che prevede che chi acquista casa diventi proprietario dell’immobile senza, però, poterne usufruirne materialmente e solitamente si tratta di una soluzione che sceglie chi ha intenzione di lasciare casa ad un figlio alla morte del venditore.
 

Si sente spesso parlare di nuda proprietà quando si parla di compravendita di case, come sistema di acquisto che può essere in alcuni casi molto vantaggioso sia per chi vende e sia per chi acquista la casa. Ma cos'è la nuda proprietà? Vediamo allora di dare una spiegazione completa della nuda proprietà.

  • Nuda proprietà significato
  • Come acquistare casa con la nuda proprietà
  • Nuda proprietà chi paga le spese

Nuda proprietà significato

La nuda proprietà è un sistema di acquisto di immobili che permette ad un soggetto di acquisire la proprietà dell’immobile ma non di poterne materialmente ed effettivamente usufruirne. Vendere una casa con la nuda proprietà significa vendere il proprio immobile ma conservandone il diritto di viverci a vita e il suo valore è decurtato dell’usufrutto. 

Con la nuda proprietà, il nudo proprietario acquisisce il diritto di proprietà su un immobile ma non il diritto di goderne dell’uso e può trasferire a terze persone in qualsiasi momento la nuda proprietà dello stesso immobile, ottenendo così un guadagno, perché da una parte l’immobile si può rivalutare, e, dall’altra, passato il tempo l’età dell’usufruttuario sarà cresciuta.

In pratica, chi compra casa con la nuda proprietà diventa proprietario dell’immobile ma non può usufruirne materialmente, cioè non può viverci, e solitamente si tratta di una soluzione che sceglie chi ha intenzione di lasciare casa ad un figlio alla morte del venditore.

Come acquistare casa con la nuda proprietà

Per acquistare una casa in nuda proprietà solitamente ci si rivolge ad un’agenzia immobiliare e il prezzo di vendita dell’immobile viene deciso dopo una perizia professionale basata su valore del mercato dell’immobile e coefficiente variabile in base all’età dell’usufruttuario stabilito periodicamente dal Ministero delle Finanze.

Quando si acquista una casa con la nuda proprietà, però, più anziano è il venditore più è alto il valore della nuda proprietà e le imposte da pagare all’atto di compravendita. Se, infatti, il venditore è anziano, la durata dell’usufrutto in nuda proprietà è minore e minore è anche il tempo che il nudo proprietario deve aspettare per usufruire materialmente della casa e questo implica un prezzo maggiore.

Per l’acquisto di una casa con la nuda proprietà ci si deve sempre rivolgere ad un notaio per stipulare l’atto di compravendita, sia nel caso si scelga di rivolgersi ad un’agenzia immobiliare e sia nel caso che decida di procedere alla vendita da soli e in piena autonomia. Serve sempre l’atto pubblico del notaio e non basta una scrittura privata perché il contratto di compravendita in nuda proprietà sia regolare. 

Nuda proprietà chi paga le spese

A chi tocca sostenere le spese della casa con la nuda proprietà? Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, le spese di manutenzione ordinaria di casa in nuda proprietà sono sempre a carico dell’usufruttario, cioè di chi usufruisce dell’immobile e che può goderne per tutta la vita o solo per un periodo di tempo determinato a seconda del contratto che si stipula, mentre le spese straordinarie, come accade nel caso di case in affitto, sono sempre a carico del nudo proprietario.

Precisiamo che l'usufruttuario di una casa in nuda proprietà ha la libertà di decidere anche di affittare l’immobile.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il