Che cos'è la procura notarile e quando si può fare

Cosa significa procura notarile e i casi in cui deve essere fatta: tutto quello che c’è da sapere e a chi spetta farla

Che cos'è la procura notarile e quando s

Che cos'è la procura notarile?

La procura notarile è un atto necessario per conferire ad una parte che abbia necessità di assistenza o di farsi rappresentare da altri soggetti nello svolgimento di affari o atti giuridici specifica rappresentanza per la definizione di qualsiasi atto pubblico. La stipula della procura notarile deve necessariamente avvenire alla presenza di un notaio.

Che cos'è la procura notarile? La procura notarile è un tipo di procura che deve essere stipulata davanti ad un notaio e necessaria ogni qualvolta in cui, stando a quanto previsto dalla legge, per il compimento di un’operazione giuridica serve un atto pubblico. Vediamo nel dettaglio cos’è la procura notarile e quando farla.

  • Cos’è la procura notarile
  • Quando di può fare la procura notarile

Cos’è la procura notarile

La procura notarile è un atto necessario per conferire ad una parte che abbia necessità di assistenza o di farsi rappresentare da altri soggetti nello svolgimento di affari o atti giuridici specifica rappresentanza per la definizione di qualsiasi atto pubblico. La stipula della procura notarile deve necessariamente avvenire alla presenza di un notaio che deve:

  • verificare le generalità dei soggetti coinvolti, e cioè codice fiscale e carta d’identità di coloro che danno la procura e codice fiscale e carta d’identità di coloro ai quali viene data la procura;
  • indicare con precisione l’oggetto della procura, cioè individuare i poteri del procuratore;
  • individuare l’oggetto della procura;
  • definire i relativi diritti.

Chi decide di fare la procura ad un soggetto terzo deve presentare al notaio:

  • fotocopia del documento d’identità, con indicazione della residenza e della professione;
  • fotocopia del codice fiscale;
  • fotocopia del regolare permesso di soggiorno nel caso di cittadini extracomunitari.

Altra particolare caratteristica della procura notarile da segnalare è che la differenza tra procura speciale e procura generale che il notaio deve preparare. La procura speciale permette a colui cui viene affidata la rappresentanza di compiere solo uno o più affari specifici in nome e per conto del rappresentato ed essendo conferita per un solo affare non deve essere registrata e viene restituita al cliente dal notaio in originale; mentre la procura generale permette di compiere tutti gli affari del rappresentato, è soggetta a registrazione, può essere rilasciata anche a tempo indeterminato e ha valore fino alla eventuale revoca e rispetto alla procura speciale ha un costo maggiore.

Quando si può fare la procura notarile

Chiarito cos’è una procura notarile vediamo ora quando si può fare. Come sopra accennato, la procura notarile si fa quando un soggetto ha necessità di specifica rappresentanza da parte di un’altra persona. Può essere il caso di un notaio se, per esempio, un soggetto decida di fare una donazione, o nel caso di una compravedita, o di un avvocato difensore, o per altre operazioni giuridiche, come la costituzione di un fondo patrimoniale.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie