Che cos'è l'apprendistato stagionale secondo leggi e CNNL 2021. Spiegazione ed esempi

Impiego per apprendista solo per alcuni mesi all’anno: cos’è e come si svolge l’apprendistato stagionale e regole in vigore

Che cos'è l'apprendistato stagionale sec

Che cos’è l’apprendistato stagionale?

L'apprendistato stagionale rappresenta una forma di apprendistato per l’impiego di un apprendista solo per alcuni mesi all’anno con possibilità di completare il percorso formativo in mesi o anche anni successivi, sommando poi tutti i periodi di lavoro svolti in un arco temporale che può diventare anche molto lungo. 
 

Che cos'è l'apprendistato stagionale? Il contratto di apprendistato è una tipologia contrattuale dedicata solo a determinate categorie di persone, che prevede specifici obiettivi e ha una durata diversa a seconda del tipo di apprendistato che si svolge. 
Il contratto di apprendistato può, infatti, essere svolto per il conseguimento della qualifica e del diploma professionale, o si può fare l’apprendistato professionalizzante, o di alta formazione e ricerca e ogni tipologia prevede svolgimenti, durate e anche stipendi differenti. Esiste anche l’apprendistato stagionale, di cui non troppo si parla ma che viene fatto. Cerchiamo allora di spiegare cos’è l’apprendistato stagionale e come funziona.

  • Che cos'è l'apprendistato stagionale
  • Come si svolge l’apprendistato stagionale

Che cos'è l'apprendistato stagionale 

L'apprendistato stagionale rappresenta una forma di apprendistato per l’impiego di un apprendista solo per alcuni mesi all'anno con possibilità di completare il percorso formativo in mesi o anche anni successivi, sommando poi tutti i periodi di lavoro svolti in un arco temporale che può diventare anche molto lungo. 

Per esempio, un giovane può iniziare un apprendistato stagionale a gennaio e farlo nei mesi di gennaio, febbraio e marzo per poi bloccarlo e riprenderlo nel mese di dicembre, alla fine dell'anno. Si pensi, per esempio, ai lavoratori stagionali impiegati in strutture alberghiere di montagna, o impianti sciistici, ecc. 

Dunque, nell’apprendistato stagionale la durata dell’apprendistato stesso viene spalmata su diversi anni e il percorso previsto si conclude sommando e cumulando le differenti prestazioni rese nelle stagioni. Il settore dei pubblici esercizi e del turismo opta per il contratto di apprendistato come strumento diretto a favorire l'inserimento dei giovani nel lavoro e disciplina l’apprendistato professionalizzante in cicli stagionali.

La legge permette ai Ccnl di prevedere il ricorso al contratto a termine in apprendistato per i datori di lavoro che operano su cicli stagionali, comprendendo non solo le attività produttive concentrate solo su determinati periodi dell’anno, ma anche i settori delle attività produttive che si intensificano in determinati periodi dell’anno. 

Il numero di apprendisti, anche stagionali, che l’imprenditore può avere nella propria azienda non può, come previsto dalle leggi attuali, superare il 100% dei lavoratori qualificati in azienda. In ogni caso, l’imprenditore che non ha lavoratori qualificato o ne ha un massimo di 2, può assumere fino a 3 apprendisti, mentre l'imprenditore che ha fino a 9 dipendenti e 3 con qualifica può assumere un solo apprendista. Infine, l'imprenditore che ha oltre 9 dipendenti può assumere 3 apprendisti ogni 2 lavoratori qualificati

Come si svolge l’apprendistato stagionale

Le regole per l’apprendistato stagionale, come disposto da leggi e Ccnl 2021, seguono in linea generale quelle previste per ogni tipologia di apprendistato che si può svolgere e ha anch’esso una durata compresa tra 6 e 36 mesi (3 anni) e non può superare, sia per la durata minima sia per la durata massima, questi tempi. 

E’ possibile allungare il tempo dell’apprendistato fino a 5 anni solo nel caso di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere per alcune professioni dell’artigianato. L’apprendistato stagionale rientra essenzialmente nell’apprendistato professionalizzante, tipologia contrattuale per lavoratori di età compresa tra i 18 e di 29 anni (e 364 giorni) e prevede:

  • possibilità di inquadramento per i lavoratori fino a 2 livelli inferiori a quello corrispondente alla mansione svolta;
  • stipendio calcolato in percentuale rispetto al normale stipendio dei lavoratori qualificati nello stesso livello, partendo dall’80% al primo anno fino a raggiungere il 95%;
  • versamento dei contributi previdenziali con aliquota ridotta al 11,61% a carico del datore di lavoro e 5,84% a carico del lavoratore. 

A differenza di un contratto di apprendistato ‘normale, nell’apprendistato stagionale non trova applicazione la previsione di stabilizzazione del personale apprendista. 

Secondo quanto previsto dalla legge, infatti, l’azienda che occupa apprendisti deve mantenere in servizio almeno il 70% dei lavoratori il cui contratto di apprendistato è scaduto nei 24 mesi precedenti la nuova assunzione in apprendistato, regola che non si applica nell’ambito delle attività stagionali.

Le leggi in vigore e i Ccnl prevedono per gli assunti con contratto di apprendistato anche stagionale:
permessi e ferie, che si maturano in base al periodo di lavoro effettivamente svolto; 
versamento dei contributi previdenziali;
copertura assistenziale in caso di malattia e di maternità;
assicurazione per l’invalidità, la vecchiaia e gli infortuni sul lavoro;
assegno per il nucleo familiare.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il