Che cos'Ŕ l'incompatibilitÓ sul lavoro. Significato, spiegazione ed esempi

Per il datore di lavoro pu˛ essere difficile dimostrare che un dipendente sia la causa principale di un ambiente di lavoro disarmonico e dunque di incompatibilitÓ.

Che cos'Ŕ l'incompatibilitÓ sul lavoro.

IncompatibilitÓ sul lavoro, che cos'Ŕ?

Il lavoratore è incompatibile con il posto di lavoro se c'è una disarmonia significativa e continua sul posto di lavoro. Ma contemporaneamente il lavoratore è la causa principale di tale disarmonia e non è riuscito a modificare il proprio comportamento.

Ci sono requisiti di formazione e di competenze che il datore di lavoro richiede all'aspirante lavoratore che punta all'assunzione. Tuttavia se c'è una variabile che emerge solo nel tempo è quella caratteriale che molto spesso fa la differenza anche in termini di produttività. I buoni rapporti tra colleghi sono una delle precondizioni per una proficua vita aziendale, ma alcune volte entra in gioco il concetto di incompatibilità.

Di per sé non è una cattiva condotta. Si tratta piuttosto di una forma di incapacità, nel senso che incide negativamente sulle prestazioni lavorative. Rende il lavoratore inadatto e quindi incapace di svolgere adeguatamente il proprio lavoro e ostacola lo svolgimento del lavoro della squadra. Approfondiamo quindi alcuni aspetti e in particolare:

  • Incompatibilità sul lavoro, che cos'è ed esempi
  • Significato e spiegazione incompatibilità sul lavoro

Incompatibilità sul lavoro, che cos'è ed esempi

L'incompatibilità sul lavoro può essere ricondotta all'incapacità del dipendente di mantenere rapporti cordiali e armoniosi con i colleghi. L'aspetto a cui prestare attenzione è che a essere coinvolti sono i pari livelli mentre non c'è alcuna difficoltà del lavoratore a rapportarsi con le regole del datore di lavoro o a rispettare le istruzioni dei superiori che ha ricevuto.

Sebbene sia le cattive relazioni con i colleghi che il rifiuto di obbedire agli ordini lavorativi possono influire sull'efficienza lavorativa, non sono la stessa cosa. Naturalmente non è mai così semplice comprendere se il dipendente è veramente la causa della disarmonia o se c'è invece un ambiente poco sano e il lavoratore considerato incompatibile non è altro che il riflesso. Se il dirigente non va d'accordo con il lavoratore può consentire erroneamente all'antipatia provata di persuaderlo che è colpevole ed è incompatibile. L'incompatibilità può essere difficile da descrivere. Spesso non è un atto, ma una serie di comportamenti nel tempo.

Provando a sintetizzare, il lavoratore è incompatibile con il posto di lavoro se c'è una disarmonia significativa e continua sul posto di lavoro. Ma contemporaneamente il lavoratore è la causa principale di tale disarmonia e non è riuscito a modificare il proprio comportamento.

Significato e spiegazione incompatibilità sul lavoro

I disaccordi sono una parte inevitabile della vita lavorativa. Se non affrontati correttamente possono ostacolare la produttività e influire sui livelli di fiducia delle persone coinvolte. Le incompatibilità possono essere di vario tipo: intra-individuali, interpersonali, di gruppo o anche inter-organizzative. Pertanto, le capacità di risoluzione dei conflitti sono essenziali poiché scegliere la tecnica appropriata per risolvere o prevenire i disaccordi fa la differenza.

I conflitti possono essere risolti discutendo le cause, apprendendo i fatti e risolvendoli applicando regole, regolamenti e policy. I manager possono svolgere un ruolo chiave nel ridurre al minimo la dissonanza sul lavoro rivedendo regolarmente le descrizioni delle mansioni, costruendo un rapporto con i subordinati, mantenendo rapporti su problemi e risultati, pianificando efficacemente e garantendo che i dipendenti siano formati in modo appropriato.

Non esiste un modo migliore per affrontare gli attriti e occorre valutare caso per caso. In questo contesto, da parte del datore di lavoro ovvero del responsabile delle risorse umane può essere difficile dimostrare che un dipendente sia la causa principale di un ambiente di lavoro disarmonico. Potrebbe esserci più di un collaboratore. Il licenziamento per incompatibilità è raro poiché molto spesso i datori cercano soluzioni alternative, come il trasferimento per risolvere la difficoltà.

La stessa Corte di Cassazione, chiamata a pronunciarsi sulla questione, ha ammesso la liceità del trasferimento per incompatibilità ambientale. I datori di lavoro possono anche scegliere di caratterizzare il comportamento del dipendente come scarso rendimento o cattiva condotta. In questo modo, scelgono una strada meno traumatica per affrontare il problema.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il