Che cos'è un contratto di locazione transitorio e quando si può fare nel 2021

Che cos'è un contratto di locazione transitorio e quando si può fare nel 2021

Che cos'è un contratto di locazione tran

Che cos'è un contratto di locazione transitorio?

Il contratto di locazione transitorio è una tipologia di contratto per la locazione di immobili ad uso abitativo per esigenze temporanee e non turistiche, che prevede che il proprietario di casa, il locatore, conceda, per un periodo di tempo limitato, l'immobile ad un soggetto che, come previsto per ogni altro tipo di contratto di affitto, deve versare regolarmente un canone di locazione concordato.
 

Quando si ha un immobile vuoto e non ci si vive né serve per i figli, magari, la cosiddetta casa in più, la soluzione migliore per cui optare è quella di affittarla, in modo da non tenerla vuota a rischio deterioramento interno pagandoci tasse e, contestualmente, monetizzarla. 

Avere una doppia casa è, infatti, un investimento su cui puntare e molti optano per gli affitti. In base alla tipologia di appartamento e di città o paese in cui è ubicata, c’è chi sceglie di affittare il proprio immobile solo a determinate tipologie di persone, come lavoratori grandi, o coppie, o persone solo referenziate, chi, invece, sceglie di affittarla a studenti, ecc. E sono diverse le tipologie di contratto di locazione che si possono stipulare a seconda del tipo di affitto per cui si opta.

Vediamo in questo pezzo cos’è un contratto di locazione transitorio e quando si sceglie di stipularlo. 

  • Contratto di locazione transitorio cos’è
  • Quando si può fare contratto di locazione transitorio nel 2021

Contratto di locazione transitorio cos’è

Il contratto di locazione transitorio è una tipologia di contratto per la locazione di immobili ad uso abitativo per esigenze temporanee e non turistiche, che prevede che il proprietario di casa, il locatore, conceda, per un periodo di tempo limitato, l'immobile ad un soggetto che, come previsto per ogni altro tipo di contratto di affitto, deve versare regolarmente un canone di locazione concordato e provvedere anche al pagamento delle dovute spese condominiali.

Precisiamo che nei casi di contratto di locazione transitorio, l’importo del canone da versare può essere liberamente stabilito da proprietario e inquilino, a meno che non ci siano accordi territoriali nelle città italiane da rispettare.
 
Stando a quanto previsto dalla legge, il contratto di locazione transitorio, per essere considerato tale, deve avere una durata compresa tra 1 e 18 mesi e se è superiore ai 30 giorni, il locatore deve registrare il contratto all’Agenzia delle Entrate entro i 30 giorni successivi, fornendo la relativa documentazione a inquilino e amministratore di condominio.


Quando si può fare contratto di locazione transitorio nel 2021

Il contratto di locazione transitorio per determinati periodi di tempo limitati nel 2021 si può fare nei casi di persone che hanno necessità di affittare una casa affittare temporaneamente ma non a uso turistico. In questi casi, infatti, la legge vieta assolutamente la possibilità di stipulare contratti di affitto transitori.

Si tratta, in particolare, di una tipologia di contratto di locazione che viene generalmente scelte quando si deve affittare una casa a tipologie di persone che ne hanno bisogno per periodi limitati come:

  • lavoratori stagionali; 
  • studenti fuori sede;
  • insegnanti in servizio fuori casa per il solo tempo di un anno scolastico;
  • militari in servizio fuori sede per periodi di tempo definiti;
  • altri motivi di lavoro.

Per stipulare un contratto di locazione transitorio bisogna compilare lo specifico modello messo a disposizione dal Ministero dei Trasporti, inserendo: 

  • dati delle due parti, proprietario di casa e inquilino; 
  • caratteristiche dell’immobile;
  • importo del canone di locazione;
  • modalità di versamento del canone di locazione;
  • riferimento specifico all’esigenza transitoria, con relativa documentazione;
  • clausola con cui l’inquilino dichiara di aver ricevuto tutte le informazioni e la documentazione.


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie