Che cos' un ETF Attivo? Spiegazioni, significato ed esempi 2021

importante comprendere i potenziali vantaggi e svantaggi dei tradizionali Etf a gestione attiva prima di considerare una di queste scelte di investimento.

Che cos' un ETF Attivo? Spiegazioni, si

Etf attivo, che cos'?

Con un Etf attivo, un gestore di portafoglio effettua una ricerca sui titoli per determinare quali titoli o azioni sottostanti detenere e in quali percentuali. Gestiscono quindi attivamente le ponderazioni dei titoli in base alle valutazioni dei titoli, alle tendenze del settore e a valutazioni macroeconomiche.

Gli Etf attivi, in cui un gestore degli investimenti gestisce attivamente un portafoglio di titoli, esistono da tempo a livello globale.

Si tratta infatti di una forma di investimento in costante ascesa e di conseguenza la ricerca di informazioni sulle differenze tra le varie tipologie di Etf è sempre più diffusa. Entriamo allora nei dettagli e più esattamente approfondiamo in questo articolo:

  • Etf attivo, che cos'è
  • Spiegazioni e significato Etf attivo

Etf attivo, che cos'è

Con un Etf attivo, un gestore di portafoglio effettua una ricerca sui titoli per determinare quali titoli o azioni sottostanti detenere e in quali percentuali. Gestiscono quindi attivamente le ponderazioni dei titoli in base alle valutazioni dei titoli, alle tendenze del settore e a valutazioni macroeconomiche. Possono anche detenere liquidità per gestire il rischio complessivo del portafoglio e anche per sfruttare le opportunità quando i mercati si muovono.

Per comprendere la differenza, un Etf passivo replica un indice. Può trattarsi di un ampio indice di borsa, un indice di settore, indici personalizzati o indici che comprendono reddito fisso, credito, materie prime e valuta. Può replicare completamente un indice acquistando tutti i titoli che compongono l'indice oppure possono essere ottimizzati acquistando i titoli in un indice che fornisce il campione più rappresentativo dell'indice in base a correlazioni, esposizione e rischio.

Il concetto alla base di un Etf a gestione attiva è chiaro: un gestore di portafoglio adegua gli investimenti all'interno del fondo come desiderato senza essere soggetto alle regole stabilite per il monitoraggio di un indice, come tenta di fare un Etf gestito passivamente. Il gestore attivo del fondo mira a battere un benchmark utilizzando ricerca e strategie.

Gli Etf tradizionali a gestione attiva riportano le loro posizioni giornalmente e hanno un prezzo durante la giornata. Questa è una delle differenze tra un Etf gestito attivamente e un fondo comune di investimento comparabile.

Spiegazioni e significato Etf attivo

È importante comprendere i potenziali vantaggi e svantaggi dei tradizionali Etf a gestione attiva prima di considerare una di queste scelte di investimento. I vantaggi rispetto ad altri investimenti includono rendimenti potenzialmente più elevati. Mentre un Etf passivo tenta di replicare la performance di un benchmark, gli Etf attivi hanno l'opportunità di sovraperformare il benchmark attraverso le decisioni di investimento dei gestori di portafoglio e degli analisti di ricerca. Naturalmente, anche il fondo potrebbe sottoperformare il benchmark. Ma anche per il costo potenzialmente inferiore rispetto a fondi comparabili.

La struttura di un Etf a gestione attiva può consentire di avere spese inferiori rispetto a un fondo comune di investimento comparabile. Il processo di creazione e rimborso delle azioni può eventualmente comportare che gli Etf siano più efficienti dal punto di vista fiscale rispetto a un fondo comune di investimento comparabile. Come gli Etf indicizzati, gli Etf a gestione attiva consentono agli investitori di negoziare durante tutta la giornata, comprese le vendite allo scoperto e gli acquisti a margine. Può così consentire una maggiore liquidità per gli Etf rispetto ai fondi che non vengono scambiati durante il giorno.

Di contro vige l'obbligo di divulgazione giornaliera. Potrebbe essere un problema per i fondi più grandi così come per i fondi che detengono titoli illiquidi. La divulgazione completa potrebbe rappresentare una difficoltà aggiunta in termini di capacità di un gestore attivo di apportare modifiche e implementare una strategia con ricerche di investimento interne nel portafoglio, per paura dei primi e di altri trader sul mercato.

Mentre gli Etf attivi possono avere costi inferiori rispetto a fondi comuni di investimento comparabili, possono avere commissioni di spesa più elevati rispetto agli Etf di negoziazione di indici. La valutazione sulla scelta di investimento è quindi soggetta a numerosi considerazioni.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il