Chi deve iscriversi all'Enasarco obbligatoriamente secondo leggi nel 2021. Lista aggiornata

Soci, agenti e rappresentanti di commercio: quali sono i soggetti che hanno obbligo di iscrizione all’Enasarco e leggi in vigore

Chi deve iscriversi all'Enasarco obbliga

Chi deve iscriversi all’Enasarco obbligatoriamente?

Stando a quanto previsto dalle leggi 2021, sono tenuti ad iscriversi all’Enasarco obbligatoriamente tutti i soci, nel caso di società in nome collettivo, i soci accomandatari, nel caso di società in accomandita semplice, e agenti e rappresentati di commercio operanti sul territorio nazionale.
 

Chi deve iscriversi obbligatoriamente all’Enasarco? L’Enasarco cassa previdenziale integrativa e obbligatoria a cui devono iscriversi, in generale, i rappresentanti di commercio e gli agenti.

A tali soggetti si applica il contratto Ensarco che regola i rapporti di lavoro tra le aziende e i soggetti che svolgono la professione di agente di commercio o di rappresentanti monomandatari o plurimandatari e che devono iscriversi alla Fondazione Enasarco per il riconoscimento dei contributi di anzianità che permettono agli agenti di commercio di andare in pensione.

Agenti e rappresentanti di commercio devono, infatti, iscriversi obbligatoriamente all’Inps ma sono anche obbligati ad iscriversi all’Enasarco. Vediamo nel dettaglio chi ha l’obbligo di iscrizione all’Enasarco.

  • Lista aggiornata chi deve obbligatoriamente iscriversi all’Enasarco  
  • Iscrizione Enasarco procedura e cosa fare

Lista aggiornata chi deve obbligatoriamente iscriversi all’Enasarco  

Stando a quanto previsto dalla legge, hanno l’obbligo di iscriversi all’Enasarco tutti gli agenti che operano sia in forma individuale e sia in forma di società o associazione, e i rappresentanti di commercio che operano sul territorio nazionale per conto di preponenti italiane o di preponenti straniere con sede in Italia. 

Devono, in particolare, iscriversi all’Enasarco obbligatoriamente:

  • tutti i soci, nel caso di società in nome collettivo;
  • i soci accomandatari, nel caso di società in accomandita semplice;
  • agenti e rappresentati di commercio operanti sul territorio nazionale;

Le aziende mandanti devono iscrivere:

  • gli agenti operanti in forma individuale;
  • gli agenti costituiti in società capitali (s.p.a., s.r.l., accomandita per azioni);
  • i soci illimitatamente responsabili, nel caso di agenti costituiti in società di persone;
  • i promotori finanziari (oggi denominati “Consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede”) e gli agenti in attività finanziaria;
  • i collaboratori delle agenzie immobiliari qualora ricorrano gli elementi del contratto di agenzia;
  • i collaboratori autonomi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi.

L’iscrizione all’Enasarco deve essere effettuata da parte della ditta preponente entro 30 giorni dalla data di inizio del rapporto di agenzia e all’atto della prima iscrizione la Fondazione Enasarco provvede ad assegnare un numero di posizione alla ditta preponente, un numero di matricola all’agente ed un numero identificativo alla società di agenzia.  

I preponenti stranieri che non hanno sede in Italia devono iscrivere alla Fondazione i propri agenti solo se questi ultimi abitualmente operano o esercitano una parte sostanziale della attività in Italia. 

Iscrizione Enasarco procedura e cosa fare

L’iscrizione all’Enasarco può essere effettuata o utilizzando le apposite procedure riservate alle Ditte che si sono registrate e abilitate ai servizi online del sito inEnasarco o scaricando apposita modulistica da inviare poi tramite posta alla Fondazione in via Antoniotto Usodimare 31, 00154 Roma;

I moduli devono essere compilati dalla ditta preponente che deve riportare nel dettaglio:

  • il codice fiscale della ditta e dell’agente;
  • i dati anagrafici;
  • la data di conferimento del mandato;
  • l’impegno dell’agente ad esercitare l’attività per un solo preponente (monomandatario) ovvero più preponenti (plurimandatario);
  • il numero della preesistente posizione assicurativa (se conosciuta) presso la Fondazione;
  • nel caso di agenti che operano in società, gli estremi dell’atto notarile o della scrittura privata con data certa di costituzione della stessa e le quote di partecipazione societaria per ciascuno dei soci illimitatamente responsabile





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il