Chi è colpevole di un incidente auto? Ecco i criteri con cui si decide nei vari casi Codice Strada

La constatazione amichevole non è obbligatoria, ma in molte circostanze riduce i tempi del risarcimento danni dopo un incidente automobilistico perché individua il colpevole.

Chi è colpevole di un incidente auto? Ec

Incidente auto, come viene individuato il colpevole?

Il Codice della Strada stabilisce le responsabilità in caso di incidente. L'assicurazione auto ha sempre l'ultima parola per designare la persona o le persone responsabili.

In un incidente auto non è sempre facile determinare cosa c'era che non andava in ogni guidatore. Tra malafede, ignoranza delle regole di comportamento, mancanza di chiarezza sul proprio comportamento e assenza di testimoni, può risultare difficile designare con chiarezza il responsabile dell'incidente.

Alcune situazioni, al contrario, incriminano automaticamente uno dei due conducenti. Sulla base del contenuto del Codice della Strada, vediamo meglio:

  • Incidente auto, come viene individuato il colpevole

  • Come reagire dopo un sinistro automobilistico

Incidente auto, come viene individuato il colpevole

Il Codice della Strada stabilisce le responsabilità in caso di incidente. L'assicurazione auto ha sempre l'ultima parola per designare la persona o le persone responsabili. Il suo giudizio è reso alla luce di una serie di elementi, come il comportamento dei guidatore, la presenza di imprevisti sulla strada, le testimonianze. I casi più comuni in cui il conducente A risulta responsabile al 100% dell'incidente sono i seguenti:

  • il veicolo A entra in una rotatoria e si scontra con il veicolo B, a meno che una specifica segnaletica stradale o segnaletica stradale non abbia indicato una priorità diversa da quella comunemente accettata

  • il veicolo A non si ferma a un semaforo rosso, segnale di stop o qualsiasi altro segnale di priorità e si scontra o viene investito dal veicolo B

  • il veicolo A esce da una strada sterrata o da un parcheggio, esce da un parcheggio o da una proprietà e colpisce il veicolo B

  • il veicolo A invade una corsia riservata al traffico in arrivo e si scontra con il veicolo B

  • il veicolo A si imbatte nel veicolo B che gli sta davanti nella stessa corsia

  • il conducente del veicolo A apre la portiera e il veicolo B lo investe

  • il veicolo A rotola indietro e urta o viene colpito dal veicolo B

  • il veicolo B è parcheggiato e il veicolo A lo colpisce

  • il veicolo A investe un pedone

In alcune situazioni, il danno può essere attribuibile a un solo conducente o essere condiviso da entrambi: quando si cambia corsia, quando si sorpassa, quando un veicolo svolta a sinistra o a destra

Come reagire a un sinistro automobilistico

La constatazione amichevole non è obbligatoria, ma in molte circostanze riduce i tempi del risarcimento danni dopo un incidente automobilistico perché individua il colpevole. Viene utilizzato per segnalare le circostanze dell'incidente, per fare un inventario dei danni occorsi e per separare le responsabilità dei conducenti. Consente inoltre di raccogliere tutti gli elementi necessari per far valere i propri diritti.

Il modulo Cid contiene uno schizzo che rappresenta l'incidente, le circostanze del sinistro, le proprie osservazioni, i dati di contatto e quelli dell'assicuratore. La constatazione amichevole firmata dai 2 conducenti (se il danno è solo materiale) nonché il verbale redatto dalla polizia o comunque dalle forze dell'ordine (in caso di lesioni personali) e le dichiarazioni scritte dei testimoni corredate dei loro recapiti completi sono prove ammissibili per stabilire chi è colpevole di un incidente auto.

In caso di incidente con più veicoli, è necessario compilare un verbale con ciascuno dei conducenti interessati. Se uno dei conducenti si rifiuta di compilare o firmare il verbale, leggere la targa del proprio veicolo e notificare il proprio rifiuto nella sezione osservazioni. Se al momento dell'incidente non sono presenti testimoni, ricordarsi di indicarlo anche nella denuncia per tutelarsi da eventuali false testimonianze.

Quando uno o più veicoli vengono danneggiati a seguito di un incidente bisogna innanzitutto pensare alla messa in sicurezza dell'area in cui è avvenuto il sinistro per evitare che il danno si aggravi, ma anche per avvertire gli altri utenti del pericolo al fine di evitare un ulteriore incidente. Per spostare i veicoli, potrebbe essere necessario chiamare un carro attrezzi.

Se l'incidente è avvenuto in un luogo particolarmente pericoloso (strada stretta, incroci importanti, curve cieche), può essere utile avvisare la polizia. La denuncia di sinistro consente agli assicuratori di conoscere le circostanze dell'incidente, ma anche di determinarne le responsabilità.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il