Chi ha diritto alla carta acquisti, importi e utilizzo secondo leggi 2022 in vigore

Over 65 e under 3 che soddisfano specifici requisiti reddituali: quali sono leggi in vigore per avere Carta Acquisti 2022

Chi ha diritto alla carta acquisti, impo

Chi ha diritto alla Carta Acquisti 2022?

La Carta Acquisti può essere richiesta da coloro che hanno compiuto 65 anni di età o che hanno figli di età inferiore ai 3 anni e soddisfano determinati requisiti reddituali e ha un importo di 40 euro al mese che vengono ricaricati su apposita card rilasciata agli aventi diritto. 
 

Chi ha diritto alla Carta Acquisti 2022? La Carta Acquisti è una carta di pagamento elettronica, prepagata ricaricabile e gratuita che può essere usata per fare acquisiti presso supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie aderenti, e per pagare le utenze per energia elettrica e gas, nonché per beneficiare di sconti presso punti vendita convenzionati. Vediamo chi può richiedere la carta acquisti e come funziona.

  • Carta Acquisti 2022 chi può richiederla
  • Importi Carta Acquisti 2022
  • Come si può utilizzare la Carta Acquisti 2022 

Carta acquisti 2022 chi può richiederla

La Carta Acquisti può essere richiesta da coloro che hanno compiuto 65 anni di età o che hanno figli di età inferiore ai 3 anni e soddisfano determinati requisiti reddituali. In particolare, hanno diritto alla Carta Acquisti 2022 coloro che soddisfano i seguenti requisiti:

  • aver compiuto 65 anni di età;
  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell’UE, o familiare di cittadino italiano o comunitario, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, o cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o rifugiato politico o titolare di posizione sussidiaria;
  • essere iscritto nell’Anagrafe della Popolazione Residente (Anagrafe comunale);
  • percepire trattamenti pensionistici o assistenziali che, cumulati ai redditi, sono pari o inferiori a 7.120,39 euro all’anno o, se over 70, a 9.493,86 euro all’anno;
  • avere un Isee entro i 7.120,39;
  • avere un patrimonio mobiliare (o unito a quello del coniuge coniuge) entro i 15mila euro di Isee;
  • non essere intestatari, o singolarmente o insieme al coniuge, di più di una utenza elettrica domestica, di utenze elettriche non domestiche o di più di una utenza del gas;
  • non essere proprietario di più di un autoveicolo, più di un immobile ad uso abitativo con quota superiore o uguale al 25%, o immobili non ad uso abitativo o di categoria catastale C7 con una quota superiore o uguale al 10%;
  • non usufruire di vitto assicurato dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni per ricoveri in istituto di lunga degenza o detenuto.

In alternativa all’essere over 65, la Carta Acquisti 2022 può essere richiesta anche per bambini di età inferiore ai 3 anni e in tal caso sono i genitori a doverla richiedere a condizione di soddisfare i seguenti requisiti:

  • esercitare la potestà genitoriale o essere soggetto affidatario di un minore di età inferiore a 3 anni;
  • avere un Isee entro i 7.120,39 euro per l’anno 2022;
  • avere un patrimonio mobiliare complessivo entro i 15.000 euro come rilevato nella dichiarazione Isee;
  • non essere intestatario (da solo o insieme all’altro genitore) di più di un’utenza elettrica domestica, di più di un’utenza elettrica non domestica, di più di due utenze del gas e di più di due autoveicoli;
  • non essere proprietario di più di un immobile ad uso abitativo con una quota superiore o uguale al 25%, e di immobili non ad uso abitativo o di categoria catastale C7 con una quota superiore o uguale al 10%.

Importi Carta Acquisti 2022

La Carta Acquisti 2022 deve essere richiesta presso un ufficio postale compilando gli appositi moduli disponibili sul sito di Poste Italiane e, una volta presentata la domanda, lo stesso ufficio postale presso cui è stata presentata la trasmette all’Inps per effettuare i dovuti controlli. 

In caso di esitò positivo, il richiedente riceve comunicazione con relativo invito a presentarsi presso un ufficio postale per ritirare la carta già caricata con la somma dovuta. In caso di esito negativo, l’Inps comunica al richiedente il motivo del rifiuto della domanda.

Se la domanda ha esito positivo, la Carta Acquisti viene già data al richiedente caricata con un importo di 40 euro al mese e e viene ricaricata di 80 euro ogni due mese. L’importo complessivo erogato dall’Inps ha un valore massimo di 480 euro l’anno.

Come si può utilizzare la Carta Acquisti 2022 

Secondo le leggi 2022 in vigore, chi riceve la Carta Acquisti 2022 deve utilizzare l’importo caricato solo per acquisti in negozi o altri esercizi commerciali convenzionati con il circuito MasterCard, come supermercati, farmacie, ecc, o presso gli uffici postali per pagare le bollette elettriche e del gas, sono previsti anche sconti presso negozi convenzionati e per l’uso della carta non sono previste commissioni di pagamento

Non si può, invece, utilizzare usare la Carta Acquisti per:

  • prelevare denaro contante;
  • controllare il saldo e la lista movimenti; 
  • effettuare altre operazioni presso sportelli ATM diversi da quelli di Poste Italiane.

Precisiamo che la Carta Acquisti può essere usata solo ed esclusivamente dal titolare della stessa e non può essere ceduta a terze persone e che se decadono i requisiti originari che hanno permesso di ottenere la carta, il diritto alla stessa decade.





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il