Chi paga i danni per casa allagata in condominio. Tutti i casi 2020-2021 previsti

Singoli condomini o intero condominio: a chi tocca pagare i danni per casa allagata in condominio e regole in vigore. Chiarimenti

Chi paga i danni per casa allagata in co

Chi paga i danni per casa allagata in condominio?

Se una casa in condominio si allaga a causa di un singolo condomino, tocca a lui pagare, ma se l’allagamento deriva da cause non riconducibili ad un singolo soggetto, allora il responsabile  è l’insieme condominiale e il pagamento per il risarcimento danni tocca a tutti i condomini secondo il principio del pro quota, cioè in misura proporzionale al valore delle rispettive proprietà, con riferimento alle tabelle millesimali. 

Chi paga i danni per una casa allagata in condominio? Le regole condominiali e in vigore tra proprietari di casa e inquilini in caso di case in affitto sono sempre molto chiare sulla divisione di spese condominiali, di manutenzioni ordinarie e straordinarie di case e condominio in generale, ma vi sono situazioni in cui ci si chiede a chi tocca pagare se accadono problemi imprevisti, come quelli relativi ad un allagamento di una casa in condominio.

Vediamo cosa prevedono le norme in vigore in merito e tutti i casi 2020-2021 relativi pagamento dei danni per casa allagata in condominio. 

  • Chi paga danni casa allagata in condominio
  • Chi paga danni per casa allagata in condomino tra proprietario e inquilino

Chi paga danni casa allagata in condominio

Un guasto in condominio può portare alcuni condomini e subire infiltrazioni di acqua o addirittura allagamenti. Si tratta di casi in cui la prima cosa da fare è capire il motivo che ha portato alle perdite tali da arrivare ad allagare una casa in condominio, se derivanti da un problema di condominio in generale o di casa in sé, in modo da stabilire poi a chi tocca pagare i danni per una casa allagata in condominio.

La regola generale prevista dal Codice Civile per quanto riguarda eventuali problemi in case in condominio è che chi detiene la casa a qualsiasi titolo, che sia il proprietario di casa, l'inquilino di casa in affitto, o il comodatario, è responsabile del problema che accade e quindi dell'eventuale risarcimento danni. Solo se il soggetto in questione riesce a dimostrare che il problema e quindi la casa allagata è risultato di cause fortuite imprevedibili per lui, allora non è detto che sia tenuto al risarcimento danni.

Nel caso in cui una casa in condominio si allaga a causa di un singolo condomino, tocca a lui pagare, ma se l’allagamento deriva da cause non riconducibili ad un singolo soggetto, allora il responsabile dell’allagamento è l’intero condominio, se è stato causato da una perdita derivante da una delle parti comuni del condominio, come pianerottoli, o androne, ecc. e il pagamento per il risarcimento danni tocca a tutti i condomini secondo il principio del pro quota, cioè in misura proporzionale al valore delle rispettive proprietà, con riferimento alle tabelle millesimali. 

Chi paga danni per casa allagata in condomino tra proprietario e inquilino

Sui pagamenti danni dovuti relativi ad una casa allagata in condominio, la Corte di Cassazione è stata abbastanza chiara e si è espressa sulla questione pagamenti se toccano a proprietario o inquilino di casa in affitto.

In particolare, stando a quanto stabilito dalla Cassazione, in caso di allagamento di casa in condominio, con eventuali conseguenze anche di muffe e macchie sui muri, spetta all'inquilino della casa in affitto pagare i danni al proprietario di casa locatore dell'immobile se la causa del problema che ha portato all'allagamento di casa resta sconosciuta
 
Il Codice Civile prevede, infatti, per l’inquilino della casa in affitto una presunzione di colpa per la perdita e per il deterioramento dell’immobile in locazione. Se, però, l’inquilino riesce a dimostrare il motivo che ha portato all’allagamento della casa in condominio e la sua estraneità al fatto, nel senso che non si tratta di un motivo a lui addebitabile per male tenuta della casa, identificando il vero motivo, allora può evitare di pagare i danni che in tal caso toccano al proprietario di casa. 


 


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie