Chi può ritirare una raccomandata inviata ad un defunto

Solo gli eredi o che hanno già accettato l’eredità o solo chiamati all’eredità possono ritirare una raccomandata inviata ad un defunto: chiarimenti previsti

Chi può ritirare una raccomandata inviat

Chi può ritirare una raccomandata inviata ad un defunto?

Sono abilitati al ritiro di una raccomandata inviata ad un defunto gli eredi che hanno accettato l’eredità. Nel caso in cui l’eredità non sia ancora stata accettata, considerando che la legge da dieci anni di tempo agli eredi per decidere se accettare o meno una eredità, mentre una raccomandata deve essere ritirata in tempi brevi, la stessa può essere ritirata alla Posta anche dai soli chiamati all’eredità esibendo all’ufficio postale apposita documentazione.
 

Chi può ritirare una raccomandata inviata ad un defunto? Cosa fare se il postino deve consegnare una raccomandata ad una persona che non c’è più e lascia l’avviso di giacenza nella cassetta delle lettere? Chi è autorizzato a ritirare la raccomandata recapitata alla persona defunta? Esistono regole da rispettare per ritirare una raccomandata destinata ad un defunto.

  • Raccomandata inviata ad un defunto chi può ritirarla
  • Ritiro raccomanda inviata ad un defunto cosa fare

Raccomandata inviata ad un defunto chi può ritirarla

Quando un postino porta una raccomandata all’indirizzo di un soggetto destinatario e non lo trova deve lasciare un avviso di giacenza nella cassetta della posta. Generalmente quando il destinatario di una raccomandata trova l’avviso di giacenza, deve recarsi presso l’ufficio postale riportato sull’avviso di giacenza e ritirare la raccomandata. 

Il problema si pone nel momento in cui la raccomandata viene inviata ad una persona defunta. Stando a quanto previsto dalle norme attualmente in vigore, una raccomandata inviata ad un defunto può essere ritirata solo dagli eredi che hanno già accettato l’eredità.

L’accettazione dell’eredità deve avvenire dinanzi al notaio o al cancelliere del tribunale. Nel caso di rinuncia dell’eredità, invece, gli eredi che vi hanno rinunciato non possono ritirare la raccomandata arrivata ad un defunto. 

Questa regola vale per gli eredi che accettano subito o rinunciano all'eredità. Per decidere se accettare o meno una eredità, infatti, la legge fissa un tempo massimo di dieci anni, per cui considerando che una raccomandata deve essere ritirata subito, la Posta permette il ritiro di una raccomandata inviata ad un defunto anche ai soli eredi semplicemente chiamati all'eredità.

Precisiamo, però, che non esiste alcuna legge che prevede l’obbligo di ritiro di una raccomandata inviata ad un defunto.

Ritiro raccomanda inviata ad un defunto cosa fare

Per ritirare la raccomanda inviata ad un defunto per i soli chiamati all'eredità basta presentare all'ufficio postale competente un certificato di morte del destinatario della raccomandata e uno stato di famiglia storico che permette di conoscere i potenziali eredi o la dichiarazione di successione presentata all’Agenzia delle Entrate dall’interessato al ritiro della raccomandata.
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il