Come avere un rendimento medio dell'1% nel 2021. Su cosa investire con rischi medio-bassi

Alla ricerca delle forme di investimento in grado di assicurare un guadagno minimo ma sicuro, non si può non fare a meno di menzionare conti deposito e buoni fruttiferi postali.

Come avere un rendimento medio dell'1% n

Su cosa investire per avere un rendimento medio dell'1% nel 2021?

Una delle opzioni più sicure per ottenere un rendimento medio dell'1% nel 2021 è quello dei conti deposito. Alla ricerca delle forme di investimento in grado di assicurare un guadagno minimo ma sicuro, non si può non fare a meno di menzionare i buoni fruttiferi postali.

Anche andare alla ricerca di un rendimento medio dell'1% nel 2021 può rivelarsi un'operazione tutt'altro che semplice.

La regola generale prevede che rendimenti maggiori sono legati a rischi maggiori e viceversa. In ogni caso qualche opzioni esiste ed è importante capire come investire e con quali strumenti per far fruttare in piena sicurezza il proprio capitale, piccolo o grande che sia.

Mettiamo naturalmente da parte i grandi investimenti, quelli in azioni e in obbligazioni, ad esempio. Sebbene possano essere sufficienti anche piccole somme per testare questa possibilità, il rischio è sicuramente più alto, senza dimenticare che il livello di complessità è maggiore e occorre una maggiore educazione finanziaria. Vediamo quindi:

  • Su cosa investire per avere un rendimento medio dell'1% nel 2021
  • Investire in buoni fruttiferi postali con rendimenti tra 0,25% e 2,50%

Su cosa investire per avere un rendimento medio dell'1% nel 2021

Una delle opzioni più sicure per ottenere un rendimento medio dell'1% nel 2021 è quello dei conti deposito. Soprattutto nel periodo promozionale ovvero quello di adesione iniziale, le percentuali proposte ai risparmiatori sono più interessanti, per poi calare drasticamente al termine di questa fascia di tempo. In genere è di 6, 12 o 18 mesi con rendimenti crescenti in base alla durata.

Se in passato avevano certamente una più elevata attrattività per via dei maggiori rendimenti offerti, a oggi restano comunque una opzione da considerare. Non rappresentano invece una buona occasione di investimento in conti correnti poiché le percentuali sono ancora più basse fino ad azzerarsi.

Alcuni titoli di Stato hanno avuto molto successo in termini di sottoscrizione e di rendimento e sono una delle opportunità più interessanti. Il punto è però anche un altro ovvero l'attesa che lo Stato provveda a una nuova emissione, sia essa ordinaria oppure straordinaria, come quella legata alla raccolta di fondi necessari per finanziare le misure di rilancio dell'economia nazionale in seguito alla diffusione della pandemia.

Un altro comparto da seguire da vicino è quello delle polizze vita che prevededono il pagamento della somma assicurata nel caso in cui l'evento avvenga nel corso della durata del contratto.

Investire in buoni fruttiferi postali con rendimenti tra 0,25% e 2,50%

Alla ricerca delle forme di investimento in grado di assicurare un guadagno minimo ma sicuro, non si può non fare a meno di menzionare i buoni fruttiferi postali. Rispetto a numerose altre opzioni, possiamo considerarla una scelta sicura. Ma come abbiamo già ricordato in questo articolo e come abbiamo fatto in passato tutte le volte che ci siamo occupati di investimenti, il rischio zero non esiste.

Come ci hanno insegnato le recenti crisi economiche, ma anche gli imprevedibili fatti di questi ultimi mesi, l'incertezza è dietro l'angolo e, anche se le possibilità sono spesso minime, occorre mettere in conto qualunque scenario.

Meglio insomma investire con giudizio e, laddove possibile, cercare di diversificare. A oggi la scelta di buoni fruttiferi postali è tra:

  • Buono 3x4: Rendimento annuo lordo a scadenza 0,50% con flessibilità di rimborsarlo in qualsiasi momento e, trascorsi 3, 6 e 9 anni, anche con il riconoscimento degli interessi maturati
  • Buono 4x4: Rendimento annuo lordo a scadenza 0,75% con flessibilità di rimborsarlo in qualsiasi momento e, trascorsi 4, 8 e 12 anni, anche con il riconoscimento degli interessi maturati
  • Buono Ordinario: Rendimento annuo lordo a scadenza 0,30% con interessi riconosciuti dopo 1 anno dalla sottoscrizione e successivamente ogni bimestre, corrisposti al rimborso del Buono
  • Buono 4 anni risparmiosemplice: Rendimento annuo lordo a scadenza 0,25% con rendimento premiale a scadenza dello 0,50% annuo lordo, al raggiungimento di minimo 24 sottoscrizioni periodiche nel Piano
  • Buono dedicato ai minori: Rendimento annuo lordo fino a 2,50%, dedicato ai più piccoli per i loro progetti, con che interessi che maturano con fino alla maggiore età del beneficiario
  • Buono Obiettivo 65: Rendita in 180 rate mensili tra i 65 e gli 80 anni con possibilità di incrementare la rata mensile in ogni momento, acquistando nuovi Buoni e flessibilità di rimborso

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il