Come controllare se una casa si può davvero comprare e non è bloccata la vendita per motivi di legge

Atto di provenienza, certificato di agibilità, assenza di abusi: come controlla che una casa si possa comprare senza alcun blocco

Come controllare se una casa si può davv

Come fare a controllare se una casa si può comprare davvero?

Sono diversi i controlli che si possono fare per verificare se una casa si può comprare davvero e non è bloccata, a partire da rilascio e controllo dei certificati che, per legge, servono per attestare la regolarità di casa, come certificato di agibilità, planimetria catastale, certificato di conformità urbanistica e di conformità di tutti gli impianti.
 

Come fare a controllare se una casa si può comprare davvero? La decisione di comprare una casa è sempre cruciale nella vita di tutti ed è il risultato di lunghe riflessioni, sacrifici, impegno, verifiche. Stando, infatti, a quanto previsto dalle norme attuali, prima di comprare casa è bene vederla più volte per essere innanzitutto sicuri del fatto che la scelta che faremo sarà effettivamente quella giusta e poi effettuare le dovute verifiche per controllare che tutto sia in regola per la vendita e la casa non risulti bloccata. Vediamo cosa prevedono le leggi in vigore sui controlli da effettuare sulla casa da comprare in modo da non incorrere in spiacevoli sorprese.

  • Comprare una casa ruolo del notaio
  • Documenti da controllare per sapere se una casa si può davvero comprare

Comprare una casa ruolo del notaio

Per la compravendita di una casa ci si deve rivolgere ad un notaio, dinanzi al quale le parti, vale a dire venditore e acquirente, firmano il rogito, vale a dire il definitivo trasferimento della proprietà della casa in maniera sicura e legale. Tuttavia, non è il notaio che ha il compito previsto dalla legge di effettuare i controlli tecnici sull’immobile da vendere.

Il notaio può, però, indicare un professionista tecnico specializzato a cui rivolgersi per chiedere che vengano effettuati controlli precisi e capillari.

Documenti da controllare per sapere se una casa si può davvero comprare

Assodato che spetta ai professionisti specializzati controllare che una casa si possa comprare davvero e non sia bloccata per una serie di problemi che potrebbero venir fuori dopo l’acquisto, è bene sapere che ci sono documenti specifici da controllare per verificare condizione, stato e regolarità cella casa che sono:

  • planimetria catastale, che è una rappresentazione tecnica della casa e che rappresenta la base per l’Agenzia delle Entrate per il calcolo delle tasse da versare sulla casa stessa;
  • atto di provenienza, che è il documento che il proprietario deve avere per dimostrare di avere i diritti sulla casa che vuole vendere e che contiene tutte le informazioni base per sapere come sia diventato proprietario della casa e la presenza eventuali limitazioni o servitù sulla casa;
  • conformità urbanistica, che è il documento che conferma che la casa da comprare è stata costruita o ristrutturata in maniera del tutto legale e regolarmente, con l’approvazione delle obbligatorie autorizzazioni, e la cui realizzazione deve essere riportata nei progetti depositati e protocollati in Comune per definirne la legittimità e se dovessero emergere differenze allora si parla di abusi e la vendita della casa potrebbe essere bloccata;
  • certificato di agibilità, documento rilasciato dal Comune al termine dei lavori di costruzione dell’edificio che certifica il rispetto del progetto autorizzato e che la casa possiede i requisiti minimi di sicurezza per poter essere utilizzato, garantendo standard minimi di prestazione energetica, sicurezza statica, sicurezza degli impianti, allacciamento alla fognatura, requisiti acustici ecc;
  • certificato di conformità di tutti gli impianti presenti elettrico, idrico, di riscaldamento, che viene rilasciato dalla stessa impresa che li ha fatti.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il