Come dimostrare di essere conviventi. Documenti e prove valide legalmente

Quali sono i documenti che dimostrano legalmente di essere conviventi e cosa cambia tra coppia convivente e conviventi che formalizzazione unione in Comune

Come dimostrare di essere conviventi. Do

Quali sono i documenti che dimostrano legalmente di essere conviventi?

I documenti che dimostrano legalmente di essere conviventi sono i certificati di residenza e di stato di famiglia, che provano l’esistenza e la durata della convivenza, e per le coppie che formalizzano la convivenza di fatto in Comune anche la certificazione anagrafica che il Comune rilascia dopo la dichiarazione all’Ufficiale dell’Anagrafe da parte della coppia.

Andare a convivere è un passo che sempre più coppie decidono di fare prima del matrimonio o in alternativa ad esso e che si scelga solo di andare a convivere senza alcuna formalizzazione o che si scelga di formalizzare la convivenza di fatto, grazie alla legge Cirinnà che ha stabilito nuovi diritti per persone che convivono e che erano esclusivamente riservati solo a coppie spostate, esistono documenti che rappresentano una prova legale della convivenza

Vediamo allora quali sono i documenti legalmente validi importanti per dimostrare di essere conviventi.

  • Documenti e prove valide legalmente per conviventi
  • Documenti validi legalmente per convivenze di fatto
  •  

Documenti e prove valide legalmente per conviventi

La sussistenza dello status di convivente vale quando una coppia decide di coabitare senza necessariamente formalizzare la convivenza di fatto presso il proprio Comune. Nel caso in cui una coppia decida di convivere senza unirsi in una ufficiale convivenza di fatto, i documenti che legalmente dimostrano la convivenza tra soggetti sono alcune certificazioni che si possono richiedere semplicemente all’ufficio anagrafe del Comune di residenza.

I certificati da richiedere sono:

  • certificato di residenza, che dimostra che la coppia ha stabilito la propria dimora abituale nella stessa casa;
  • certificato dello stato di famiglia, che dimostra la sussistenza del legame affettivo tra le persone che abitano nella stessa casa.

Questi sono i documenti che dimostrano legalmente la sussistenza di una convivenza.

Documenti validi legalmente per convivenze di fatto

Quando, invece, una coppia decide di formalizzare a convivenza di fatto deve sbrigare alcune pratiche, che rappresentano poi i documenti legalmente validi per dimostrare la convivenza. Per diventare conviventi di fatto convivenza di fatto, infatti, bisogna formalizzare l’unione presso il proprio Comune di residenza rendendo semplicemente una dichiarazione in cui si attesa a convivenza e debitamente firmata.

Gli interessati devono, in particolare, presentare all’Ufficiale d’Anagrafe una dichiarazione sottoscritta da entrambi e copie dei documenti di identità. La dichiarazione all’Ufficiale dell’Anagrafe può essere resa:

  • al momento del cambio di residenza all’interno dello stesso Comune;
  • al momento di nuova iscrizione anagrafica per immigrazione nel Comune;
  • dopo la costituzione della famiglia anagrafica.

La certificazione anagrafica relativa alla convivenza di fatto può essere richiesta agli sportelli anagrafici, nel rispetto della normativa sull'imposta di bollo, insieme a certificati di residenza e di stato di famiglia.

I certificati di residenza e di stato di famiglia provano l’esistenza e la durata della convivenza, che può essere riconosciuta legalmente anche con prove testimoniali.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie