Come fare a comprare una barca a motore. Tutta la procedura dall'acquisto alla consegna

Quali sono passaggi e procedura da seguire per comprare in tutta sicurezza una barca a motore: cosa c’è da sapere e chiarimenti

Come fare a comprare una barca a motore.

Come fare a comprare una barca a motore?

Per l'acquisto di una barca a motore bisogna seguire diversi passaggi importanti per concludere la compravedita in sicurezza e traquillità, dalla prova della barca in mare, al passaggio di proprietà, alla stipula del cotratto di acquisto, alle assicurazioni obbligatorie da fare.

Comprare una barca a motore è il sogno di tante persone e si tratta di un sogno che può concretizzarsi per molti. Ci sono, infatti, barche che non richiedono particolare dispendio di soldi sia per l’acquisto e sia per la manutenzione anche se è bene sapere che per avere una barca bisogna comunque avere le disponibilità non solo per comprarla ma anche poi per mantenerla, tra spese di manutenzione periodiche, spese di rimessaggio, ecc. Vediamo allora come fare a comprare una barca a motore.

  • Come comprare una barca a motore importo e scelta barca
  • Prova in mare prima di comprare una barca        
  • Procedura comprare barca contratto e documenti
  • Acquisto barca nuova tasse, cambio di proprietà e assicurazione obbligatoria di responsabilità civile


Come comprare una barca a motore importo e scelta barca

La procedura di acquisto di una barca a motore parte innanzitutto dalla definizione del proprio budget. E’, infatti, in base ad esso che si sceglie la barca che si vuole, riducendo o ampliando gli ambiti di scelta. Il budget da definire dovrebbe riguardare non solo la barca stessa ma anche i costi successivi all’acquisto, vale a dire manutenzioni necessarie sia ordinarie che straordinarie, posto barca, consumi, ecc.

Se, per esempio, è vero che per una barca a motore nuova rispetto ad una barca a motore usata di pari dimensioni e caratteristiche, la prima costa certamente più della seconda, è anche vero che quanto si risparmia sul prezzo di acquisto potrebbe comunque essere speso dopo per costi di manutenzione necessari per la barca usata.

Una volta fissato il proprio budget, si può procedere alla scelta della barca, considerando che il mercato offre tantissime scelte di barche a motore, più o meno potenti, più o meno lunghe e voluminose.

Sono diverse, infatti, le tipologie di barca a motore disponibili come:

  • barca a motore semirigida;
  • gommone;
  • barca a motore open;
  • pilotina centrale;
  • barca a motore da pesca sportiva;
  • cruiser sportivo e cruiser familiare.

Prova in mare prima di comprare una barca       

Per acquistare una barca, ovviamente, è necessario vederla e provarla innanzitutto. Di certo un acquisto del genere non si può fare, come si suol dire, a scatola chiusa. Il consiglio è quello di non acquistare mai una barca senza aver prima fatto fare una perizia da un esperto del settore, possibilmente un vero e proprio perito navale, così come senza averla provata in mare con un perito esperto del settore, che conosce tutto di ogni specifico modello ed è in grado di confermare, o meno, se si tratti di una barca ottima da acquistare o meno.


Stando a quanto spiegato dagli esperti, il passaggio della prova in mare della barca permette di far riscontrare eventualmente cose che altrimenti on si potrebbero notare in una barca. E’ bene, poi, che la prova in mare sia effettuata stando in plancia, al timone, andando in giro insieme al perito muovendosi su tutta la barca in modo da sentire se ci sono o meno rumori anomali.

Nota bene che se il venditore non è disponibile a far provare la barca in acqua o a farla ispezionare da un perito, molto probabilmente la barca stessa ha dei difetti che il venditore non vuole far conoscere quindi meglio evitare l’acquisto e sceglierne un’altra.

Procedura comprare barca contratto e documenti

Una volta scelta la barca da acquistare, generalmente scatta la fase di trattativa sul prezzo, che generalmente dipende dai parametri di mercato ma anche dalla necessità di riparare o sostituire qualcosa nel caso si tratti di una barca usata.

Stabilito il prezzo, si stila il contratto di vendita per cui solitamente ci si rivolge ad agenzie di pratiche nautiche, perché pur non trattandosi di adempimenti complessi è sempre bene che vegano gestiti e affidati a persone più esperte. Per la stipula del contratto ci si può rivolgere anche ad un avvocato specializzato in diritto marittimo.

Per il contratto di acquisto di una barca a motore, il proprietario venditore deve presentare:

  • certificato di proprietà dell’imbarcazione;
  • marcatura CE e/o certificato di navigabilità;
  • copia del documento d’identità;
  • licenza di navigazione;
  • rapporto della perizia tecnica;
  • certificato di idoneità delle installazioni radioelettriche;
  • richiesta di autorizzazione di installazioni e/o montaggio di attrezzature elettriche;
  • fatture di motori, installazioni ed altro;
  • manuale del proprietario e altri manuali degli accessori di bordo;
  • permesso di circolazione del rimorchio, nel caso in cui fosse necessario.

Acquisto barca nuova tasse, cambio di proprietà e assicurazione obbligatoria di responsabilità civile

Per l’acquisto di una barca, prima della consegna, è necessario pagare:

  • imposta patrimoniale, che sussiste nella compravendita tra privati che legalizza il contratto e formalizza il passaggio di proprietà e defiisce la consegna defnitiva della barca da venditore ad acquirente;
  • l’Iva, che sussiste nell’acquisto da rivenditore, che è inclusa nel prezzo di vendita;
  • tassa d’iscrizione nei registri delle unità da diporto;
  • coperture assicurative di legge obbligatorie.

I passi successivi prevedono:

  • firma del contratto originale di compravendita in doppia copia;
  • consegna di una copia del contratto alla Capitaneria di Porto che prende nota del cambio di proprietà;
  • eventuale cambio del nome della barca, tramite versamento delle quote necessarie;
  • stipula dell’assicurazione obbligatoria di responsabilità civile, che è obbligatoria e copre diversi eventi colposi che si possono verificare in barca;
  • copertura assicurativa con ulteriori maggiori, come per esempio assistenza durante la navigazione, assistenza legale/difesa giuridica, ecc.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie