Come fare a diventare giardiniere. Diploma, corsi, requisiti, certificazioni necessarie

Non è obbligatoria la laurea per diventare giardiniere: quali sono titoli da conseguire e studi da sostenere per avere specifiche competenze

Come fare a diventare giardiniere. Diplo

Come fare a diventare giardiniere?

Per diventare giardiniere, ormai un artigiano professionista, non ci si può improvvisare ma bisogna avere competenze specifiche generalmente date da un preciso percorso di formazione da sostenere. E’ possibile infatti conseguire un diploma per poi iscriversi ad una facoltà universitaria come agraria, biologia, botanica e seguire, dopo la laurea, corsi di aggiornamento e formazione per essere sempre aggiornati su novità, tecniche, trattamenti, ecc di piante, fiori, alberi, realizzazione di impianti specifici, prati, ecc. La laurea per diventare giardiniere non è però obbligatoria.
 

Come fare a diventare giardiniere? I giardinieri sono ormai diventati professionisti artigiani con una formazione in molti campi, dalla conoscenza di piante e fiori, alle nozioni di idraulica, di composizione del terreno, di biologia e non solo, perché per ‘lavorare’ con piante, fiori, alberi e natura in generale servono conoscenze specifiche e serve anche tanta passione, senza considerare la necessità di saper ormai usare macchinari e attrezzi adeguati.

Il giardiniere deve, infatti, saper correttamente effettuare interventi, anche impegnativi, in giardini, orti, parchi, terrazzi per cui è necessario conoscere bene ogni aspetto del giardinaggio e per avere le giuste competenze nell’ambito del giardinaggio bisogna avere una giusta formazione.

Per diventare giardinieri, infatti, è previsto un particolare percorso di formazioni che serve poi per curare ogni genere e tipo di fiore, pianta, albero, verde, ma anche per realizzare prati, impianti di irrigazione, coltivare le piante di diverso genere e specie e curarne eventuali patologie.

  • Diploma e laurea per diventare giardiniere
  • Corsi e certificazioni necessarie per diventare giardiniere

Diploma e laurea per diventare giardiniere

Per diventare giardiniere bisogna conseguire un diploma, che può essere di ogni indirizzo, per poi, volendo, iscriversi ad un corso di laurea specifico. Per fare il giardiniere si potrebbe scegliere una università che permetta di conseguire una laurea in agraria, o in botanica, o anche in biologia, e una volta conseguito il titolo è possibile poi iniziare il lavoro pratico, che nel caso di chi frequenta l’Università può iniziare anche durante il corso di studi.

Corsi e certificazioni necessarie per diventare giardiniere

La Laurea in una delle discipline sopra riportate, però, non è obbligatoria per diventare giardinieri. Per chi ha conseguito un diploma, ma anche per chi non lo ha conseguito, esistono infatti anche corsi professionali specifici che prevedono il rilascio di apposita certificazione e che possono essere svolti da persone di ogni età. 

Generalmente un corso per diventare giardiniere prevede un determinato numero di ore di teoria, che servono per dare una base sulle competenze generali delle materie di interesse, e un determinato numero di ore di pratica, durante le quali lo studente è di solito affiancato a dei professionisti che effettuano dimostrazioni delle nozioni teoriche acquisite.

Al termine di ogni corso professionale viene rilasciata apposita certificazione che permette al soggetto di svolgere il lavoro di giardiniere. Nel corso del tempo, considerando i continui aggiornamenti in materia relativi a tecniche, trattamenti, ecc per specie, tipologie di piante, alberi, ecc, è consigliabile seguire in maniera costanze corsi di aggiornamento professionale che permettano al giardiniere di essere sempre al passo con le ultime novità e tecniche nonché di saper organizzare e gestire al meglio il proprio lavoro.
 
 

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il