Come fare a sapere se si è segnalati al Crif come cattivi pagatori

Procedura di richiesta visura per sapere se si è segnalati al Crif: cosa fare e quanto tempo ci vuole per avere risposta

Come fare a sapere se si è segnalati al

Come sapere se si è stati segnalati al Crif?

Per sapere se si è stati segnalati al Crif, Centrale Rischi Finanziari, bisogna richiedere apposita visura collegandosi online al sito dello stesso Crif ed entro un massimo di 15 giorni si dovrebbe ricevere risposta. Una volta segnalati, è bene sapere che in base ai mancati pagamenti si rimane segnalati per diversi periodi di tempo.

Come fare a sapere se si è segnalati al Crif come cattivi pagatori? La segnalazione al Crif, Centrale Rischi Finanziari, non si traduce necessariamente in una nota positiva per un debitore. Il Crif, infatti, riporta tutte le informazioni inerenti richieste di prestiti e prestiti in corso di cittadini, per cui riporta anche le informazioni sugli stati dei pagamenti anche se sono regolari o vicini all’estinzione del debito. E in questo caso il debitore che paga regolarmente può avere un profilo alquanto positivo nel caso in cui chieda, per esempio, un mutuo, dimostrando di essere affidabile da un puto di vista creditizio.

Al contrario, invece, quando per un po’ di tempo non si onorano regolarmente i pagamenti di rimborsi di prestiti, mutui e altri finanziamenti, la segnalazione al Crif avviene per inaffidabilità e in tal caso si viene segnalati come cattivi pagatori. Ma quando scatta tale segnalazione e come faccio a saperlo?

  • Come fare a sapere se si è stati segnalati al Crif
  • Segnalati al Crif come cattivi pagatori per quanto tempo


Come fare a sapere se si è stati segnalati al Crif

La segnalazione al Crif come cattivi pagatori non scatta subito non appena si ritarda o si salta il pagamento di una sola rata di un prestito, per esempio, ma avviene quando non si pagano più rate di un prestito o un finanziamento, più di due o tre, soprattutto se consecutive, e se si continua a non pagare pur dopo solleciti da parte di società finanziarie o banche.

Per sapere se si è segnalati al Crif come cattivo pagatore è necessario chiedere e ottenere direttamente da Crif una visura. La richiesta si può presentata direttamente online e permette di ottenere risposta dal Crif entro 15 giorni. La procedura di richiesta della visura al Crif è la seguente:

  • collegarsi al sito Crif;
  • scegliere la richiesta da presentare e per sapere se sei segnalato in Crif bisogna selezionare le caselle A (chiedo di conoscere i dati registrati sul Sistema di Informazioni Creditizie (Sic) di Crif per ricevere un documento con il dettaglio dei dati registrati sul Sic di Crif e si tratta di una richiesta che si può presentare al Crif al massimo ogni 90 giorni) e D (Chiedo di conoscere le informazioni raccolte da Crif presso i Tribunali e gli Uffici di Pubblicità Immobiliare, che contiene le informazioni raccolte dai Pubblici Registi dei Tribunali e Uffici di Pubblicità Immobiliare);
  • dopo aver selezionato le A e D cliccare su continua e inserire nella schermata che si apre i dati richiesti, come dati anagrafici (il numero di telefono è facoltativo), dati di residenza, dati di un documento di riconoscimento;
  • selezionare la modalità per avere la risposta, cioè se per email o per posta.

Al termine della procedura si ottiene un modulo di richiesta precompilato che deve essere stampato e firmato e rinviato (in formato pdf) all’indirizzo email info.consumatori@crif.com.

La mail deve contenere non solo il modulo in Pdf di richiesta per sapere se si è segnalati o meno al Crif ma anche copia di fronte e retro di un documento di identità in corso di validità e della tessera sanitaria.

Segnalati al Crif come cattivi pagatori per quanto tempo

Una volta che si è stati segalati al Crif come cattivi pagatori per quanto tempo di resta iscritti? La segnalazione al Crif come cattivi pagatori rimane per un determinato periodo di tempo che varia in base dal tempo del ritardo di pagamento del prestito e che di:
un mese nei casi di finanziamento rifiutato o alla cui concessione si è rinunciato;

  • 6 mesi nei casi di finanziamento in corso d’istruttoria;
  • 12 mesi nei casi di pagamento in ritardo di una o due rate;
  • 24 mesi nei casi di pagamento in ritardo di tre o più rate;
  • 36 mesi nei casi di finanziamenti non restituiti o con morosità grave e di finanziamenti regolarmente pagati.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie