Come fare concretamente a ridurre e ottimizzare i consumi elettrici in ufficio e azienda

Se gli ascensori incidono sui consumi energetici, la prima cosa da fare è sostituire le lampade che illuminano cabina e display con lampade a Led.

Come fare concretamente a ridurre e otti

Consumi elettrici in ufficio e azienda, come ridurli?

Sono tanti i modi per ridurre il consumo di energia in ufficio. Ad esempio con un termostato programmabile che regola la struttura a una temperatura impostata durante l'orario lavorativo e una diversa quando tutti sono usciti. Sempre meglio preferire lampadine a led perché consumano l'80% in meno di energia rispetto a una lampadina tradizionale. Un altro strumento utile per ottimizzare i consumi sono i sensori di presenza che illuminano il gli ambienti solo al passaggio delle persone. Ma le possibilità sono anche tante altre.

Ridurre il consumo di energia e insegnare ai dipendenti come utilizzare l'energia in ufficio e azienda è una scelta saggia per almeno due motivi. Ottimizza il ricorso all'energia elettrica e aumenta i profitti aziendali. E poi favorisce una svolta culturale nei lavoratori che si rifletti anche negli ambienti domestici.

In questo articolo esamineremo le piccole grandi abitudini che possono concretamente aiutare a ridurre i consumi elettrici. Tuttavia a livello aziendale, alcune decisioni strutturali sono in grado di fare la differenza nel lungo periodo. Pensiamo per esempio alla presenza di alberi piantati lungo i lati dell'edificio.

Assicurano ombra in estate, riducono il carico di raffreddamento e consentono al sole di entrare nell'edificio in inverno, diminuendo il carico di riscaldamento. Gli alberi sempreverdi creano infatti una riparazione dal vento in inverno e aggiungono all'ombreggiatura durante l'estate.

Bloccare la radiazione solare con gli alberi può rendere l'area dell'edificio più fresca di 10-15 gradi. Sempre a livello strutturale, l'utilizzo di lucernari consente a una quantità significativa di luce diurna di entrare nello spazio degli uffici. Le finestre dovrebbero utilizzare sporgenze per aiutare a portare la luce e consentono all'aria calda di fuoriuscire durante i mesi più caldi, riducendo il carico di raffreddamento.

Naturalmente le caratteristiche dell'edificio dell'azienda devono consentire questo passaggio e in ogni caso la valutazione è differente caso per caso.

Infine, se gli ascensori incidono notevolmente sui consumi energetici, la prima cosa da fare è prendere in considerazione è la sostituzione delle lampade che illuminano cabina e display con lampade a Led. Quando sono in stand-by, i consumi maggiori sono dovuti proprio all'illuminazione. Approfondiamo quindi

  • Consumi elettrici in ufficio e azienda, come ridurli
  • Buone abitudini per ottimizzare i consumi di energia

Consumi elettrici in ufficio e azienda, come ridurli

Un termostato programmabile può regolare la struttura a una temperatura impostata durante l'orario lavorativo e una diversa quando tutti sono usciti. L'utilizzo di un cronotermostato può ridurre i costi di riscaldamento e raffreddamento fino al 30%.

Per la riduzione dello spazio da scaldare o da raffreddare scegliere controsoffittature è un metodo efficace per limitare il consumo di energia. I gestori degli edifici ora hanno più opzioni quando si tratta di scegliere uno scaldacqua più efficiente dal punto di vista energetico.

La soluzione più semplice è iniziare a utilizzare quelli istantanei che riscaldano l'acqua solo se necessario. In genere possono essere installati direttamente dove si trovava il serbatoio del vecchio scaldacqua con un'installazione minima.

Ciò consente di risparmiare energia perché non si mantengono più grandi quantità di acqua a una temperatura calda per tutte le ore del giorno. Sempre meglio preferire lampadine a led perché consumano l'80% in meno di energia rispetto a una lampadina tradizionale, durano di più e compensano il maggiore costo d'acquisto iniziale.

Un altro strumento utile per ottimizzare i consumi sono i sensori di presenza che illuminano il gli ambienti solo al passaggio delle persone. L'installazione di un impianto fotovoltaico industriale consente di autoprodurre l'energia per alimentare i sistemi di illuminazione o ricaricare i veicoli industriali.

Buone abitudini per ottimizzare i consumi di energia

Sono poi numerose le abitudini in azienda o in un ufficio che possono aiutare a risparmiare il consumo di energia. A cominciare dallo spegnimento di computer, monitor, stampante ed eventuali ciabatte in caso di collegamenti multipresa.

Ricordarsi anche di staccare dalla presa a mura tutti i caricabatteria e i trasformatori perché consumano energia. A tal proposito, affidarsi alle multipresa permette di conservare in cassa fino a quasi 100 euro all'anno. Ed è preferibile stampare in una sola sessione tutti i documenti necessari per non surriscaldare il dispositivo.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il