Come fare scrittura privata per prestito. Cosa scrivere perchè sia valida

Quali sono i dati importanti da riportare in una scrittura privata per prestito perché sia valida e a chi spetta l’autenticazione

Come fare scrittura privata per prestito

Cosa scrivere perché una scrittura per prestito sia valida?

Una scrittura privata per prestito per essere valida deve riportare i dati personali delle parti coinvolte nello scambio di denaro, dati riguardanti il prestito stesso, tra importo, modalità di rimborso e di pagamento, firma e data certa e deve essere autenticata da un notaio.

La scrittura privata può sostituire un atto ufficiale nella definizione di diverse forme contrattuali e quando autenticata ha valore legale ed è vincolante per le parti che ne hanno apposto la firma. Al contrario, invece, la scrittura privata non autenticata può essere facilmente disconosciuta. Come fare una scrittura privata valida per prestiti?

  • Come fare scrittura privata per prestito
  • Cosa scrivere per scrittura privata per prestito valida

Come fare scrittura privata per prestito

La scrittura privata per un prestito si fa solitamente per prestiti tra privati ed è il documento migliore cui ricorrere per evitare eventuali problemi nel caso di controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate sui conti correnti. Se, infatti, le somme su un conto corrente relative ad un prestito non hanno un giustificativo dimostrabile con una scrittura privata di prestito di soldi possono essere contestate come ricavi non dichiarati.

La scrittura privata può essere scritta, appunto, dalle parti coinvolte nell’operazione di prestito e una volta redatta per essere valida e avere valore legale deve essere autenticata, cosa che tocca ad un notaio che testimonia identità e piena consapevolezza delle parti che firmano la scrittura privata.
 
Se la scrittura privata viene registrata, bisogna versare l’imposta di bollo di 16 euro per ogni 4 facciate del contratto di finanziamento e l’imposta di registro pari al 3% del finanziamento.

Cosa scrivere per scrittura privata per prestito valida

Per scrivere una scrittura privata per prestito che sia valida bisogna inserire i seguenti dati:

  • dati personali delle parti coinvolte;
  • importo del prestito;
  • se il prestito è stato erogato a titolo gratuito (scrittura privata per prestito tra privati infruttifero) o dietro compenso, che prevede di corrispondere al creditore un interesse nel limite fissato dalla Banca d’Italia (e da indicare per l’anno di competenza in dichiarazione dei redditi);
  • eventuale scadenza per il rimborso del prestito;
  • se il prestito deve essere rimborsato in un’unica soluzione o a rate, indicando in tal caso le scadenze;
  • modalità di pagamento del prestito;
  • data di sottoscrizione della scrittura privata;
  • firma delle parti coinvolte.

E’ invece facoltativo inserire nella scrittura privata eventuali accordi in caso di ritardo dei pagamenti, eventuale clausole per l’estinzione anticipata del prestito e motivo dello stesso.

Dopodichè perché la scrittura privata sia valida deve avere una data certa che si può ottenere o registrando la stessa scrittura privata presso l’Agenzia delle Entrate, o con firma elettronica dell’atto, o con apposizione della data certa presso un ufficio postale.
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie