Come fare scrittura privata per vendita auto semplice o autenticata

Scegliere la scrittura privata per vendita di auto: regole e cosa fare per formalizzazione accordo tra venditore e compratore

Come fare scrittura privata per vendita

Come fare scrittura privata per vendita auto?

Per vendere un’auto usata si può procedere alla transazione diretta, senza necessità di rivolgersi ad un notaio o un Ente che attesti la compravendita e la vendita può avvenire direttamente per accordo tra le parti e formalizzata con una scrittura privata. La scrittura privata per la vendita di un'auto si fa compilando gli appositi modelli disponibili e può essere fatta anche in maniera semplice senza necessità di autenticazione davanti ad un notaio. 
 

La scrittura privata è un atto formale generalmente sottoscritto per regolare e definire i propri interessi personali o economici e può concretizzarsi, per esempio, in un contratto, un testamento, un atto di vendita, per esempio di un’auto.

La scrittura privata può essere autenticata e non autenticata e per ogni caso debba essere usata è bene sapere che vi sono regole specifiche da rispettare. Pena la nullità dell’atto stesso. Vediamo allora come fare una scrittura privata per la vendita di un’auto.

  • Scrittura privata per vendita auto autenticata e non autenticata
  • Come fare scrittura privata per vendita auto semplice o autenticata 

Scrittura privata per vendita auto autenticata e semplice

La scrittura privata, come atto in sé, può essere autenticata e non.La scrittura privata autenticata è un atto che viene firmato alla presenza di un notaio o di un altro pubblico ufficiale per accertare l’identità della persona che ha effettuato la sottoscrizione e ha valore legale, anche se la veridicità di quanto riportato può essere contestata.

 La scrittura privata non autenticata e semplice è quella che, invece, viene firmata dalle parti non alla presenza di un notaio o altro pubblico ufficiale. E se la scrittura privata autenticata ha valore legale e rappresenta un vero e proprio atto, la scrittura privata non autenticata, anche nel caso in cui venga fatta per la vendita di un'auto, non ha valore legale e vale esclusivamente, come previsto dalle norme in vigore, come manifestazione di volontà delle parti.

Come fare scrittura privata per vendita auto semplice o autenticata 

Per vendere un’auto usata si può procedere alla transazione diretta, senza necessità di rivolgersi ad un notaio o un Ente che attesti la compravendita. La vendita in tal caso avviene direttamente per accordo tra le parti e il proprietario dell’auto può decidere di formalizzare la vendita con una scrittura privata.

Per fare la scrittura privata per la vendita di un’auto si possono usare i modelli appositi che si possono facilmente reperire online e in cui bisogna inserire innanzitutto dati anagrafici delle parti, cioè venditore e compratore dell’auto e quindi:

  • nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza e attuale domicilio, il codice fiscale e gli estremi di un documento valido di compratore e venditore; 
  • recapiti, e cioè numero di telefono o indirizzo email, di venditore e compratore dell’auto;
  • oggetto della transazione, e cioè l’automobile;
  • tutti i dati riguardanti l’auto oggetto della compravendita, quindi targa, data di immatricolazione, numero del telaio riportato sul libretto di circolazione, estremi del foglio complementare che ne attesti la proprietà, mancanza di vincoli ed eventuali ipoteche, eventuali proprietari precedenti;
  • condizioni in cui si trova l’auto, e quindi reale stato d’uso e condizioni legali e ipotecarie, ma anche libretto di circolazione ed eventuale foglio complementare, dotazione di bordo in ordine, quali sono gli strumenti per i piccoli interventi, libretto di uso e manutenzione, tasse di proprietà pagate, ecc;
  • apporre la firma sul modulo di scrittura privata per vendita auto.

La scrittura privata così compilata può essere fatta anche in maniera semplice senza necessità di autenticazione davanti ad un notaio. La firma delle parti per la scrittura privata, pur se non autenticata da un notaio, deve essere registrata presso:

  • o gli uffici ACI che gestiscono il P.R.A.;
  • o la Motorizzazione Civile;
  • o le agenzie automobilistiche convenzionate con lo Sportello Telematico dell’Automobilista;
  • o il Comune.

Una volta fatta la scrittura privata per la vendita dell’auto tra le parti, bisogna formalizzare il passaggio di proprietà al PRA, cioè il Pubblico Registro Automobilistico, presso un qualsiasi sportello Aci, per aggiornare il documento di proprietà del veicolo, con la data del passaggio.

Il passaggio di proprietà ha un costo che comprende:

  • imposta Provinciale di Trascrizione (IPT), che non ha un importo fisso ma è diverso per ogni provincia; 
  • costi dovuti al P.R.A. di 20,92 euro;
  • imposta di bollo di 29,24 euro;
  • adeguamento libretto di circolazione di 27,02 euro.

Si hanno poi 60 giorni di tempo per registrare presso il P.R.A. il passaggio di proprietà.

Dopodicchè bisogna provvedere poi al cambio di intestatario anche sul libretto. Questo adempimento deve essere eseguito dal nuovo proprietario dell’auto presso l’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile, dove deve presentare richiesta di registrare il passaggio.

Precisiamo che esistono due modelli di scrittura privata tra cui poter scegliere per procedere alla vendita di un'auto e sono:

  • la scrittura privata secondo modello predisposto dall’Aci senza clausola visto e piaciuto;
  • la scrittura privata con clausola visto e piaciuto.

Generalmente si sceglie la scrittura privata con la clausola visto e piaciuto, in cui l’acquirente dichiara di aver visto l’auto e che gli è piaciuta, e che tutela il venditore da possibili ripensamenti dell’acquirente.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il