Come fare una notifica valida ad una persona irreperibile che vive e residente in Italia

La procedura da seguire per fare notifiche a chi vive ed è residente in Italia ma risulta irreperibile: cosa c’è da sapere

Come fare una notifica valida ad una per

Come fare una notifica valida ad una persona irreperibile che vive e residente in Italia?

Eventuali notifiche a chi vive ed è residente in Italia ma risulta irreperibile si possono fare inviandole o all’ultimo luogo di residenza noto o al luogo di nascita de destinatario. Il procedimento di notifica vale solo se risulta impossibile consegnare l’atto per irreperibilità o incapacità o rifiuto dei soggetti abilitati a riceverlo.

Essere irreperibili pur vivendo ed essendo residenti in Italia per non ricevere notifiche: si tratta di un escamotage cui molti ricorrono o vogliono per non ricevere soprattutto notifiche di atti giudiziari o di avvisi di accertamenti, controlli e notifiche di pagamento.

Tuttavia, è bene sapere che si possono comunque fare notifiche valide a persone irreperibili che vivono e sono residenti in Italia. Vediamo allora come fare una notifica valida ad una persona irreperibile che vive e residente in Italia.

  • Come fare una notifica valida ad una persona irreperibile che vive e residente in Italia
  • Quando una persona che vive ed è residente in Italia si considera irreperibile

Come fare una notifica valida ad una persona irreperibile che vive e residente in Italia

Quando non è possibile fare una notifica ad una persona irreperibile che vive ed è residente in Italia è prevista una particolare procedura per l’agente che notificat che per persone che risultino vivere ed essere residenti in Italia deve:

  • depositare la copia dell’atto da notificare nella casa del Comune dove deve essere eseguita la notifica;
  • affiggere l’avviso del deposito in busta chiusa e sigillata alla porta dell’abitazione o dell’ufficio o dell’azienda del destinatario;
  • dare comunicazione della procedura all’interessato tramite raccomandata con avviso di ricevimento, passaggio necessario per il perfezionamento della notifica, altrimenti la notificazione non può dirsi perfezionata.

Se il soggetto è irreperibile e non si conoscono residenza e domicilio, l’ufficiale giudiziario esegue la notifica depositando copia dell’atto nella casa comunale dell’ultima residenza o, se quest’ultima risulta sconosciuta, nella casa comunale del luogo di nascita del destinatario.

Se non si conoscono nè luogo dell’ultima residenza nè luogo di nascita, l’ufficiale giudiziario deve consegnare una copia dell’atto al pubblico ministero.

Dunque, eventuali notifiche a chi vive ed è residente in Italia ma risulta irreperibile si possono fare inviandole o all’ultimo luogo di residenza noto o al luogo di nascita de destinatario. Il procedimento di notifica vale solo se risulta impossibile consegnare l’atto per irreperibilità o incapacità o rifiuto dei soggetti abilitati a riceverlo.

Nel caso di notifica fatta seguendo la procedura per gli irreperibili, la stessa si considera eseguita nel ventesimo giorno successivo a quello in cui sono state effettuate tutte le formalità sopra riportate.

Quando una persona che vive ed è residente in Italia si considera irreperibile

Una persona che vive ed è residente in Italia si considera irreperibile, secondo quanto stabilito dalla Cassazione, non solo se ne sono sconosciuti dimora e residenza. Devono, infatti, essere effettuate diverse ricerche e indagini prima di considerare una persona irreperibile.

E’ pertanto da considerare del tutto irreperibile la persona di cui il notificatore ignora residenza, dimora o domicilio dopo aver effettuato diverse ricerche e indagini previste per legge.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il