Come funziona Isee 2021 per gli universitari dopo modifiche Legge Stabilità 2020-2021

Cambiano le regole per Isee 2021 per studenti universitari che hanno la residenza in una casa diversa da quella dei genitori: quali sono le novità

Come funziona Isee 2021 per gli universi

Quali sono le modifiche apportate dalla Legge di stabilità 2020-2021 all'Isee 2021 per studenti universitari?

La nuova Legge di Stabilità 2020-2021 ha modificato le regole che definiscono uno studente universitario indipendente dal proprio nucleo familiare ai fini Isee 2021 e che riguardano i tempi di validità dei requisiti da soddisfare. Per il requisito dei 24 mesi da rispettare per il calcolo Isee, la data da considerare come valida è quella di presentazione della Dsu e non più la data di iscrizione al corso di studio universitario.
 

Cambiano le regole per l’Isee 2021 per gli studenti universitari che hanno la residenza in un'abitazione diversa da quella dei genitori e del nucleo familiare e non di proprietà, novità che riguardano anche i requisiti per l'autonomia e l'indipendenza dello studente rispetto al nucleo familiare.

E’ stata la Legge di Stabilità 2020-2021 a modificare alcune norme per l’Isee 2021 degli studenti universitari, obbligatorio per tutti gli studenti iscritti o che devono iscriversi all’università e anche per coloro che hanno presentato la domanda di borsa di studio. 

Generalmente, se non si provvede a fare il dovuto calcolo Isee nei tempi stabiliti per avere agevolazioni per il pagamento delle tasse universitarie, è previsto il pagamento del massimo importo previsto, con il rischio di rientrare nella fascia di reddito non propria. Vediamo allora quali sono le modifiche per Isee 2021 studenti universitari apportate dalla Legge di Stabilità 2020-2021.

  • Isee 2021 per studenti universitari come funziona dopo modifiche Legge di Stabilità 2020-2021 
  • Isee 2021 novità studenti universitari quando sono autonomi e nucleo familiare distinto dai genitori

Isee 2021 per studenti universitari come funziona dopo modifiche Legge di Stabilità 2020-2021 

La Legge di Stabilità 2020-2021 ha definito modifiche per gli studenti universitari relative a considerazione e composizione del nucleo familiare ai fini del calcolo Isee 2021. Le novità riguardano, in particolare, le regole per considerare lo studente universitario parte del nucleo familiare dei genitori o meno se e quando risiede in un’abitazione diversa da quella degli stessi genitori.

Stando alle ultime novità definire, uno studente universitario può essere considerato parte del nucleo familiare di origine e dunque non autonomo, anche se vive in una abitazione differente da quella della sua famiglia, ai fini del calcolo Isee 2021 ma solo a condizione che:

  • la casa dove vive lo studente non sia di proprietà;
  • la residenza dello studente nella casa diversa da quella della famiglia sia stata spostata da meno di due anni dalla data di presentazione della Dsu, dichiarazione unica sostitutiva che è fondamentale ai fini del calcolo Isee perché riporta tutti i dati anagrafici, personali, reddituali e patrimoniali del soggetto richiedente Isee e membri del suo nucleo familiare.

Altra novità da considerare ai fini del calcolo Isee 2021 per gli studenti universitari è data di inizio validità per l’Isee. Stando, infatti, alle ultime modifiche approvate, la data da considerare per il requisito dei 24 mesi da rispettare per il calcolo Isee è quella di presentazione della Dsu e non più la data di iscrizione al corso di studio universitario, come accadeva finora.

Non cambiano, invece, i requisiti reddituali da considerare per valutare l’indipendenza di uno studente: uno studente universitario, infatti, non è considerato indipendente e autonomo solo perché vive da due anni in una casa diversa da quella di residenza dei genitori, ma deve anche avere un reddito tale da poter essere considerato autonomo e per essere considerato tale deve avere un reddito almeno pari a 6.500 euro

Dunque, per riassumere, non è considerato autonomo ai fini del calcolo Isee 2021 lo studente universitario che:

  • non abita più nell’abitazione di residenza dei genitori ma abita in una casa di proprietà di un membro della famiglia di origine da almeno due anni dalla presentazione della Dsu;
  • non ha un’adeguata capacità di reddito;
  • ha una adeguata capacità di reddito e abita in una casa di proprietà di un componente della famiglia di origine, per esempio di un genitore, o risiede in una casa diversa da quella del nucleo familiare da meno di due anni dalla data di iscrizione all’università.

Isee 2021 novità studenti universitari quando sono autonomi e nucleo familiare distinto dai genitori

In base alle novità sopra riportate che definiscono dipendenza e autonomia dello studente universitario rispetto al nucleo familiare di origine dei genitori ai fini Isee, per il calcolo dell’Isee 2021 gli studenti universitari sono considerati autonomi e quindi come nucleo familiare a loro stante se: 

  • sono residenti in una casa diversa da quella della famiglia di origine da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della Dsu e la casa in cui vivono non è di proprietà di un membro del nucleo originario, per esempio del padre;
  • hanno una adeguata capacità di reddito, da considerare in relazione al singolo studente universitario, e non in relazione a matrimonio o convivenza di fatto, condizioni per cui la soglia di adeguatezza del reddito si calcola considerando anche i redditi del coniuge o convivente di fatto.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il