Come funziona la Naspi 2022 secondo nuove leggi Governo Draghi ufficiale

Aver prestato 30 giorni di lavoro effettivo nei 12 mesi precedenti la disoccupazione e riduzioni a partire dal sesto mese: regole Naspi 2022 Governo Draghi

Come funziona la Naspi 2022 secondo nuov

Come funziona la Naspi 2022 secondo nuove leggi Governo Draghi ufficiale?

Secondo le nuove leggi ufficiali del Governo Draghi, per richiedere la Naspi, il requisito dei 30 giorni di lavoro effettivi nei 12 mesi precedenti la disoccupazione per fare domanda per la Naspi non vale fino al 31 dicembre 2021 ma è considerato per eventi di disoccupazione dal primo gennaio 2022 ed è prevista una riduzione dell’importo di indennità calcolato a partire dal sesto mese di erogazione.  
 

Come funziona la Naspi 2022? La Naspi è l’indennità di disoccupazione che viene corrisposta ai lavoratori dipendenti che hanno perso involontariamente il lavoro e si trovano in stato di disoccupazione. La prestazione non spetta, dunque, a chi rimane senza lavoro per dimissioni volontarie, ma ci sono casi in cui l’indennità di disoccupazione può essere corrisposta a chi resta senza lavoro per dimissioni o altri motivi che non siano licenziamento, o disciplinare o con accettazione di offerta di conciliazione.

Insieme al licenziamento, le altre condizioni che permettono ai lavoratori di usufruire della Naspi restando senza lavoro sono le seguenti:

  • dimissioni per giusta causa;
  • dimissioni intervenute durante il periodo tutelato di maternità;
  • risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, purché sia intervenuta nell’ambito della procedura di conciliazione presso la direzione territoriale del lavoro;
  • risoluzione consensuale a seguito del rifiuto del lavoratore di trasferirsi presso altra sede della stessa azienda distante più di 50 chilometri dalla residenza del lavoratore.

Vediamo ora come funziona l’indennità di disoccupazione Naspi secondo le nuove leggi ufficiali del Governo Draghi.

  • Naspi 2022 requisiti secondo nuove leggi ufficiali
  • Leggi calcolo importo Naspi 2022 Governo Draghi
  • Leggi ufficiali Governo Draghi Naspi 2022 lavoratori agricoli

Naspi 2022 requisiti secondo nuove leggi ufficiali

L’indennità di disoccupazione Naspi 2022 può essere richiesta direttamente all’Inps solo nel caso in cui i lavoratori soddisfino specifici requisiti che sono:

  • essere in totale stato di disoccupazione involontaria, o per licenziamento o dimissioni per giusta causa;
  • aver maturato almeno 13 settimane di contribuzione nei 4 anni precedenti il licenziamento e l’inizio del periodo disoccupazione;
  • aver prestato almeno 30 giorni di lavoro effettivo nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione;
  • presentare la DID, dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, al centro per l’impiego;
  • aderire a programmi di ricerca attiva di un nuovo lavoro o iscriversi a corsi di formazione o specializzazione 
  • professionale.

Stando a quanto previsto dalle leggi ufficiali del Governo Draghi il requisito delle 30 giornate lavorative effettive prestate nei 12 mesi precedenti il licenziamento è cancellato per coloro che perdono involontariamente il lavoro entro il 31 dicembre 2021.

Il requisito dei 30 giorni di lavoro effettivi nei 12 mesi precedenti la disoccupazione per fare domanda per la Naspi non vale, dunque, fino al 31 dicembre 2021 e si considerano solo le 13 settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, mentre per eventi di disoccupazione dal primo gennaio 2022 ai fini della richiesta di Naspi si devono considerare i 30 giorni di lavoro effettivi nei 12 mesi precedenti il licenziamento. 

Leggi calcolo importo Naspi 2022 Governo Draghi

L’importo della Naspi 2022 sarà calcolato secondo regole specifiche e sarà applicata una decurtazione mensile del 3% nei seguenti tempi: 

  • dal sesto mese di erogazione della prestazione in poi per gli eventi di disoccupazione a partire dal primo gennaio 2022; 
  • dall’ottavo mese di erogazione del trattamento in poi se il beneficiario ha compiuto 55 anni di età al momento di presentazione della domanda.

Il calcolo della Naspi per la disoccupazione si effettua sulla base della retribuzione imponibile Inps degli ultimi 4 anni di lavoro, divisa per il totale delle settimane per cui sono stati versati contributi, e il risultato si moltiplica per 4,33.

In ogni caso, l’importo mensile della Naspi non potrà essere superiore ai 1.335,40 euro.

Leggi ufficiali Governo Draghi Naspi 2022 lavoratori agricoli

A partire dal primo gennaio 2022, l’indennità di disoccupazione Naspi potrà essere richiesta anche dagli operai agricoli a tempo indeterminato, dipendenti di cooperative e loro consorzi che trasformano, manipolano e commercializzano prodotti agricoli e zootecnici prevalentemente propri o conferiti dai loro soci.

A tali categorie di lavoratori, secondo le leggi ufficiali 2022 del Governo Draghi, dal prossimo primo gennaio spetterà anche la Naspi per la disoccupazione insieme ai trattamenti già in vigore come: 

  • Cassa integrazione ordinaria e straordinaria;
  • assicurazione Inail;
  • Cassa unica assegni familiari (CUAF).

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il