Come funziona licenziamento contratto commercio 2022. Tutto su preavviso, tempi e regole

Termini di preavviso in base ad anzianità lavorativa del dipendente, nullità del licenziamento, indennità, comunicazione: regole licenziamento contratto commercio 2022

Come funziona licenziamento contratto co

Come funziona licenziamento contratto commercio 2022?

Secondo le regole in vigore, quando il datore di lavoro decide di licenziare un dipendente con contratto commercio 2022 ha l’obbligo di rispettare specifici termini di preavviso che variano in base all’anzianità lavorativa del dipendente e in caso di mancato preavviso, il lavoratore ha diritto a percepire una indennità equivalente all'importo della retribuzione di fatto corrispondente al periodo di mancato preavviso. Il licenziamento deve essere comunicato al lavoratore esclusivamente in forma scritta.
 

Come funziona licenziamento contratto commercio 2022? Il contratto commercio 2022, come ogni altro Ccnl, prevede la possibilità di cessazione del rapporto di lavoro sia da parte del datore di lavoro e sia da parte del lavoratore, se decide di presentare le dimissioni. Il contratto commercio 2022 permette al datore di lavoro di licenziare il dipendente per giustificato motivo oggettivo, per giustificato motivo soggettivo o per giusta causa rispettando specifici tempi di preavviso e regole. 

  • Licenziamento contratto commercio 2022 preavviso e tempi 
  • Regole licenziamento contratto commercio 2022

Licenziamento contratto commercio 2022 preavviso e tempi 

Quando il datore di lavoro decide di licenziare un dipendente con contratto commercio 2022 ha l’obbligo di rispettare specifici termini di preavviso che variano in base all’anzianità lavorativa del dipendente con contratto commercio.

In particolare, i tempi di preavviso da rispettare per il licenziamento per chi ha fino a 5 anni di servizio sono: 

  • 60 giorni per Quadri e lavoratori di Livello 1;
  • 30 giorni per lavoratori dei Livelli 2 e 3;
  • 20 giorni per lavoratori dei Livelli 4 e 5;
  • 15 giorni per lavoratori dei Livelli 6 e 7.

Per lavoratori con anni di servizio tra 5 e 10 i giorni di preavviso cono:

  • 90 giorni per Quadri e lavoratori di Livello 1;
  • 45 giorni per lavoratori dei Livelli 2 e 3;
  • 30 giorni per lavoratori dei Livelli 4 e 5;
  • 20 giorni per lavoratori dei Livelli 6 e 7.

Per lavoratori con contratto commercio 2022 che hanno oltre 10 anni di servizio i termini di preavviso per licenziamento sono:

  • 120 giorni per Quadri e lavoratori di Livello 1;
  • 60 giorni per lavoratori dei Livelli 2 e 3;
  • 45 giorni per lavoratori dei Livelli 4 e 5;
  • 20 giorni per lavoratori dei Livelli 6 e 7.

In caso di mancato preavviso, il lavoratore ha diritto a percepire una indennità equivalente all'importo della retribuzione di fatto corrispondente al periodo di mancato preavviso, comprensiva anche dei ratei di tredicesima e quattordicesima mensilità.

Regole licenziamento contratto commercio 2022

Stando a quanto previsto dalle regole del Ccnl commercio 2022, il datore di lavoro deve comunicare al lavoratore la decisione di licenziamento in forma scritta indicazione i motivi specifici, a mezzo di lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o altro mezzo idoneo a certificare la data di ricevimento.

Il licenziamento intimato senza il rispetto di tale regole è del tutto inefficace. Risulta, inoltre, nullo, secondo le regole in vigore, il licenziamento del lavoratore con contratto commercio per motivi di sesso, credo politico o fede religiosa, appartenenza a un sindacato e partecipazione attiva ad attività sindacali, indipendentemente dalla motivazione adottata. Nullo anche il licenziamento della lavoratrice a causa del matrimonio. 


 

Disposizioni di notifica basate sull'anzianità dei dipendenti, risoluzione di annullamento, indennizzo, comunicazione: regole di risoluzione del contratto commerciale 2022





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il