Come funzionano straordinari e lavoro festivo nel contratto studi professionali (CNNL 2021)

Limiti, maggiorazioni della retribuzione e regole per straordinari e lavoro festivo nel contratto studi professionali

Come funzionano straordinari e lavoro fe

Come funzionano straordinari e lavoro festivo nel contratto studi professionali?

Il Ccnl Studi professionali 2021 stabilisce la facoltà per il datore di lavoro di prevedere per i dipendenti ore di lavoro in più oltre le 40 ore settimanali entro un limite massimo di 200 ore annue e prevedendo maggiorazioni della normale retribuzione in percentuale variabile a seconda del periodo di svolgimento del lavoro straordinario. 
 

Come funzionano straordinari e lavoro festivo nel contratto studi professionali? Il contratto studi professionali disciplina i rapporti di lavoro di tutte le strutture professionali, che esercitano la propria attività in forma di studio associato e/o nelle forme societarie previste dalla legge, e attività e servizi strumentali e/o funzionali all’esercizio della professione stessa, garantendo anche misure di welfare per i professionisti datori di lavoro. 

Il Ccnl Studi professionali prevede una durata dell’orario di lavoro è di 40 ore settimanali distribuite su 5 o 6 giorni ad esclusione dei profili d’orario con turno 6+1+1. 

  • Lavoro straordinario Ccnl studi professionali
  • Lavoro festivo contratto studi professionali

Lavoro straordinario Ccnl studi professionali

Il lavoro straordinario nel Ccnl studi professionali scatta al superamento delle 40 ore settimanali di orario ordinario di lavoto e non può superare un limite massimo di 200 ore annue di straordinari. Il lavoro straordinario deve essere sempre autorizzato dal datore di lavoro e il dipendente ha facoltà, per legge e Ccnl, di rifiutarsi di fare gli straordinari, previa presentazione di apposita giustificazione.

Le ore di lavoro straordinario eccedenti l’orario normale di lavoro sono retribuite con maggiorazioni della quota oraria della normale retribuzione e di eventuali superminimi del 15% per le ore di lavoro eccedenti l’orario di lavoro settimanale e le otto ore giornaliere per l’orario articolato in 5 giorni lavorativi e del 30% per le ore di lavoro prestate la notte, cioè quelle effettuate dalle 22 alle 6 del mattino.

Il pagamento del lavoro straordinario al dipendente con contratto studi professionali 2021 viene effettuato entro e non oltre il mese successivo a quello in cui è stata prestato il lavoro straordinario.

Lavoro festivo contratto studi professionali

Maggiorazioni sono previste per dipendenti con contratto Studi professionali che prestano lavoro straordinario in giorni festivi. In particolare, è prevista una maggiorazione della normale retribuzione del 30% per le ore di lavoro straordinario prestate nei giorni festivi e del 50% per lavoro straordinario notturno festivo.

Il contratto Studi professionali prevede, infatti, come ogni altro Ccnl, giorni di festività nazionali e infrasettimanali retribuite e in cui il dipendente ha diritto ad assentarsi dal lavoro. Se durante la giornata festiva il dipendente è chiamato a lavorare, si considera lavoro festivo straordinario e si ha diritto alle maggiorazioni previste per il lavoro straordinario, che, come detto, sono del 30% per lavoro diurno e del 50% per lavoro straordinario notturno

Per la festività cadente di domenica, al lavoratore spetta la retribuzione di una giornata di lavoro in più. 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il