Come guadagnare soldi in più e non solo risparmiare con pannelli fotovoltaici a casa nel 2022

Si può vendere molto facilmente e in modo automatico l'energia aggiuntiva prodotta con i pannelli fotovoltaici fino a rappresentare una fonte di guadagno.

Come guadagnare soldi in più e non solo

Pannelli fotovoltaici, come fare a guadagnare?

Produrre energia dal solare significa diventare autosufficienti dal punto di vista energetico. Ma anche assicurarsi una fonte di guadagno con la vendita dell'energia prodotta in eccesso.

I pannelli fotovoltaici fanno risparmiare denaro in un modo assolutamente ecologico. Catturando l'energia solare, è possibile diventare autonomi e produrre la propria energia, riducendo notevolmente la bolletta energetica. Ma ancora di più: è possibile rivendere l'energia in eccesso e farne una fonte di reddito. Produrre energia dal solare significa diventare autosufficienti dal punto di vista energetico. Una volta che si produce l'energia, la bolletta energetica diminuirà in modo significativo.

Accessibile e potente, l'energia solare aspetta solo di essere sfruttata. Si tratta di un approccio ecologico molto diverso da quello dei combustibili fossili. L'attività solare genera energia verde molto efficiente che non genera inquinanti come l'anidride carbonica. Optare per l'energia solare consente di ridurre la propria impronta di carbonio e rispettare l'ambiente. Approfondiamo in questo articolo:

  • Pannelli fotovoltaici, come fare a guadagnare

  • Autofinanziare l'impianto fotovoltaico

Pannelli fotovoltaici, come fare a guadagnare

La questione della redditività dei pannelli fotovoltaici è spesso al centro delle preoccupazioni di chi intende rivolgersi alle energie rinnovabili. In considerazione delle molteplici e talvolta contraddittorie informazioni che circolano sul web, alcuni proprietari potrebbero infatti essere indotti a mettere in discussione l'interesse economico di un impianto fotovoltaico e perfino a temere un cattivo investimento.

Una delle principali motivazioni per l'acquisto di pannelli fotovoltaici è il risparmio energetico, oltre alla volontà di indipendenza dalla rete nazionale, pur optando per l'energia elettrica rinnovabile. Lo studio della redditività è quindi fondamentale agli occhi dei potenziali acquirenti, più dell'aspetto estetico o del produttore.

Uno dei primi elementi da tenere in considerazione per misurare la redditività del proprio progetto è il prezzo dell'installazione dei pannelli solari. Visto il prezzo dei pannelli fotovoltaici, in molti si chiedono come sia possibile rendere redditizio un investimento del genere. L'energia solare è una sicura fonte di reddito per molti anni. Quando una persona installa pannelli solari nella propria casa si trova di fronte a due possibilità: autoconsumo o rivendere l'energia prodotta.

La seconda scelta è quella che risulta essere la più redditizia. Il prezzo di acquisto è molto più alto del costo di acquisto dell'energia elettrica convenzionale. Il costo di acquisto della installazione dipende principalmente dalla sua potenza complessiva, espressa in kilowatt picco e quindi il numero totale di pannelli da installare; dalle tariffe praticate dal produttore prescelto; dal tipo di pannelli solari.

Il rapporto tra costo e beneficio dei pannelli fotovoltaici è relativamente facile da calcolare dallo studio di fattibilità e molto vantaggioso nella stragrande maggioranza dei casi. Le prestazioni delle celle fotovoltaiche, così come l'importo degli aiuti pubblici sono criteri noti e rassicuranti per l'acquirente.

Autofinanziare l'impianto fotovoltaico

Attraverso l'energia solare raccolta, l'impianto sarà autofinanziato e rapidamente rimborsato, fino a diventare una fonte di reddito. L'energia immagazzinata può essere rivenduta a in modo che oltre a non dover più pagare l'elettricità, possa anche essere venduta. La vendita di energia ammonta a circa 50 centesimo di euro per kWh. I vantaggi a lungo termine sono quindi notevoli.

C'è poi un'altra buona notizia: è molto improbabile che bisogna sostituire un pannello fotovoltaico prima dei 40 anni. I professionisti della materia sono pronti a scommettere che un pannello fotovoltaico ben installato e mantenuto produrrà elettricità per molto tempo.

I pannelli resistono all'impatto di chicchi di grandine fino a 1,25 cm di diametro proiettati a 140 chilometri orari e la loro superficie esposta alle intemperie li protegge anche dal vento e dalle intemperie. Pertanto non occorre sostenere alcun costo supplementare.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il