Come incide la classe energetica nel valore di una casa nelle compravendite 2021-2022

Classe energetica fondamentale nella determinazione del valore di una casa in una compravendita: classificazione classi energetica e come cambia valore casa

Come incide la classe energetica nel val

Come incide la classe energetica nel valore di una casa nelle compravendite?

La classe energetica incide profondamente sul valore di una casa nella buona riuscita delle compravendite 2021-2022 ed è uno degli elementi fondamentali che determinano lo stesso valore di un immobile in una compravendita. Una classe energetica migliore implica, implicitamente, innanzitutto la sicurezza di avere impianti nuovi e, in secondo luogo, la possibilità di consumi minori, e dunque minori spese. 


 

Come incide la classe energetica nel valore di una casa nelle compravendite? La classe energetica di un edificio o immobile è importante per determinare l'efficienza e il valore dell’immobile stesso e serve a stabilire quanto consuma un edificio, nonché a valutare l’impatto sull’ambiente in base alle sue caratteristiche strutturali.
Stando a quanto previsto dalla direttiva europea sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, è ormai obbligatorio presentare in sede di compravendite di case e altri immobili la prestazione energetica contenuta nell’attestato di certificazione energetica, per cui la certificazione energetica, ACE, è obbligatoria quando si vuole vendere o affittare una casa.

E la classe energetica di una casa viene generalmente riportata sulla certificazione energetica relativa alla stessa unità immobiliare, documento che indica i consumi energetici e i possibili interventi per migliorare il rendimento energetico degli edifici.

  • Classe energetica come incide su valore di casa nelle compravendite
  • Quali sono le classi energetiche attuali 


Classe energetica come incide su valore di casa nelle compravendite

La classe energetica incide profondamente sul valore di una casa nelle compravendite 2021-2022 ed è uno degli elementi fondamentali che determinano lo stesso valore di un immobile in una compravendita. Una classe energetica migliore implica, implicitamente, innanzitutto la sicurezza di avere impianti nuovi e, in secondo luogo, la possibilità di consumi minori, e dunque minori spese. 

Stando a quanto emerso da dati recenti, sia chi compra (quasi l'80%) e sia chi vende casa (87%) considera la classe energetica e valorizza la qualità energetica degli immobili e circa il 72% di chi prende parte ad una compravendita considera decisamente utile l'attestato energetico.

La classe energetica indica l’efficienza energetica e determina il valore dell’immobile, motivo per cui più alta è la classe energetica, più valore ha l’immobile oggetto della compravendita.

Per esempio, un bilocale a Milano di circa 65mq, in zona quasi centrale, in classe A costa il 18,2% in più rispetto ad uno di classe C, si sale al 21,6% in più a Roma e ancora al 29,18% a Firenze.

Per un immobile di 80 mq in classe C a Torino, il prezzo è più alto del 14,7% rispetto allo stesso immobile in classe G. 

Quali sono le classi energetiche attuali 

La divisione in classi energetiche avviene sulla base delle lettere dell'alfabeto e su una scala che classifica i consumi in ordine crescente, a partire dalla classe A4, fino alla G. Le classi energetiche al momento in vigore sono, infatti, comprese tra la A (o A+, A1, A2, ecc. a seconda dei casi) e la G, dove ad A si assegna il valore più alto ossia il consumo più basso e a G il punteggio più basso e quindi il consumo più alto. 
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il