Come non pagare i 6 mesi di preavviso di quando si lascia una casa in affitto? Soluzioni nel 2021

Casa in stato impossibile da vivere, affitto in nero, trovare subito nuovo inquilino: quali sono le soluzioni per non pagare i sei mesi di preavviso quando si decide di lasciare una casa in affitto

Come non pagare i 6 mesi di preavviso di

Quali sono le soluzioni possibili per non pagare i sei mesi di preavviso quando si decide di lasciare una casa in affitto?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, esistono modi per evitare di pagare i 6 mesi di preavviso di quando si lascia una casa in affitto, tutti legali, dal caso in cui la casa si presenti in così danneggiato stato da non permettere più di viverci, ai casi di affitto in nero, al caso in cui l’inquilino che decide di lasciare la casa in affitto trovi subito un’altra persona che possa affittare sin da subito la casa in modo da non lasciare scoperto mai il proprietario, alla possibilità di lasciare al proprietario di casa la cauzione versata al momento della stipula del contratto di locazione. 
 

Come fare a non pagare i 6 mesi di preavviso di quando si lascia una casa in affitto? Quando si decide di lasciare una casa in affitto e non si ha intenzione di rinnovare il contratto di locazione, stando a quanto previsto dalle norme in vigore, bisogna dare apposito preavviso al proprietario di casa di almeno sei mesi. 

Per evitare che un contratto di affitto di casa si rinnovi automaticamente alla scadenza l’inquilino di una casa in affitto può mandare una raccomandata di preavviso per la cessazione del contratto e, per legge, la raccomandata deve essere inviata prima dei sei mesi d’anticipo rispetto al rinnovo automatico e se viene inviata oltre tale termine il contratto si intende rinnovato per un altro periodo di tempo e la disdetta vale solo successivamente alla scadenza dello stesso contratto.

Nel corso dei sei mesi di preavviso, l’inquilino che ha comunicato di lasciare la casa in affitto deve comunque continuare a pagare il canone di affitto pattuito alla stipula del contratto. Ma non sempre è un obbligo farlo. Vediamo allora quali sono le soluzioni nel 2021 possibili per non pagare i 6 mesi di preavviso di quando si lascia una casa in affitto. 

  • Quali sono le soluzioni per non pagare i 6 mesi di preavviso di quando si lascia una casa in affitto
  • Invio lettera disdetta contratto casa in affitto con 6 mesi di preavviso come fare

Quali sono le soluzioni per non pagare i 6 mesi di preavviso di quando si lascia una casa in affitto

Il primo caso in cui è possibile non pagare il canone di affitto nei sei mesi di preavviso è quello in cui la casa versi ormai in uno stato che ne impedisce il godimento. La legge prevede che non si possa sospendere il pagamento dell'affitto se la casa presenta qualche problema o vizio ma se presenta una condizione estrema tale da creare seri problemi agli inquilini, allora si può non pagare l'affitto. In questi casi, non solo l'inquilino può non pagare i sei mesi di preavviso per lasciare la casa in affitto ma può anche andar via subito senza rispettare il termine stesso dei sei mesi.

Altra soluzione possibile non pagare i sei mesi di preavviso quando si lascia una casa in affitto è quella possibile nei casi in cui gli inquilini vivono in affitto ma in nero, cioè nei casi in cui il contratto di locazione non è mai stato registrato all'Agenzia delle Entrate, per cui nulla di ufficiale risulta in tal senso.

In questo caso, l'inquilino può dare disdetta immediata dal contratto di affitto senza obbligo di preavviso e senza pagare i sei mesi e senza correre alcun rischio, considerando che con un affitto in nero il proprietario non può intraprendere alcuna via legale per esigere eventualmente i suoi soldi. 

E' possibile non pagare i 6 mesi di preavviso di quando si lascia una casa in affitto anche quando l'inquilino rinuncia ad avere la cauzione versata a inizio contratto lasciandola così al proprietario di casa. 

Per non pagare i sei mesi di preavviso quando si decide di lasciare casa è anche possibile mandare lettera di disdetta dal contratto di locazione al proprietario, procurando sin da subito un nuovo inquilino che prendendo il posto del precedente possa sin da subito pagare i dovuti affitti senza che il proprietario resti con la casa vuota e senza rendita.

Del resto, i sei mesi di preavviso quando si decide di non rinnovare il contratto di locazione rappresentano il tempo che generalmente può servire ad un proprietario per trovare un nuovo inquilino e non lasciare la casa vuota.

Invio lettera disdetta contratto casa in affitto con 6 mesi di preavviso come fare

Se ci sono modi per evitare di pagare i sei mesi di preavviso quando si decide di lasciare una casa in affitto, è bene sapere che, invece, la lettera di disdetta deve essere sempre inviata al proprietario i sei mesi prima previsti dalla legge.

La disdetta dal contratto di affitto deve essere inviata da inquilino della casa in affitto a proprietario tramite lettera raccomanda o a mezzo pec e deve essere inviata sei mesi prima della data di scadenza del contratto. Se, per esempio se un contratto di affitto scade a marzo, la lettera di disdetta non deve essere inviata entro e non oltre marzo ma anche prima, in modo tale che sei mesi prima della scadenza del contratto il proprietario di casa riceva già la lettera. 

La disdetta, per avvenire in maniera regolare, non deve essere inviata sei mesi prima ma deve essere ricevuta dal proprietario di casa sei mesi prima.


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il