Come non perdere benefici e detrazioni prima casa acquistata pur dandola in affitto e trasferendosi

Quali sono le soluzioni per mantenere i benefici previsti per l’acquisto della prima casa pur trasferendosi da essa: chiarimenti

Come non perdere benefici e detrazioni p

Come non perdere benefici e detrazioni prima casa acquistata pur dandola in affitto e trasferendosi?

E’ possibile mantenere benefici e detrazioni ottenute per l’acquisto della prima casa acquistata pur dandola in affitto e trasferendosi o affittando la casa e mantenendo la residenza in una stanza, o aprendo un bed and breakfast, o fissando la residenza presso una casa diversa ma che si trovi sempre nello stesso Comune.

E’ possibile mantenere benefici e detrazioni prima casa acquistata pur dandola in affitto e trasferendosi? Il bonus prima casa si può ottenere solo rispettando determinate condizioni, la principale è che si abbia la residenza nella casa per cui si richiedono le agevolazioni bonus prima casa per almeno 18 mesi dal rogito.

Per avere, dunque, benefici e detrazioni per la prima casa acquistata bisogna fissare la propria residenza nella stessa casa ma se si ha necessità di trasferirsi o di dare la casa in affitto come si fa a non perdere i benefici previsti?
Come non perdere benefici e detrazioni prima casa acquistata pur dandola in affitto e trasferendosi
Benefici e agevolazioni bonus prima casa

Come non perdere benefici e detrazioni prima casa acquistata pur dandola in affitto e trasferendosi

Considerando requisiti e condizioni previste per poter usufruire delle agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa, sono diverse le strade che si percorrere per mantenere le agevolazioni previste per la prima casa acquistata pur dandola in affitto e trasferendosi.

E’, infatti, possibile mantenere le agevolazioni previste:

  • o affittando la casa e mantenendo la residenza in una stanza;
  • o fissando la residenza presso una casa diversa ma che si trovi sempre nello stesso Comune, considerando che per godere dei benefici del bonus prima casa basta avere la residenza entro 18 mesi dall’acquisto nel Comune dove si trova la casa per cui viene richiesto il bonus, per cui il beneficiario può avere il bonus prima casa anche per una casa da affittare a condizione però di risiedere nello stesso Comune;
  • o aprendo un bed and breakfast, chiedendo apposita autorizzazione in Comune, potendo così affittare le stanze dell’immobile senza alcun contratto di locazione.

Benefici e agevolazioni per l’acquisto della prima casa

Ricordiamo che agevolazioni per l’acquisto della prima casa permettono di avere una riduzione dell’Iva dal 10 al 4% e dell’imposta di registro dal 9 al 2% per acquisto di casa da privato rispettando le seguenti condizioni:

  • l’acquirente deve trasferire nella nuova casa oggetto di agevolazioni la propria residenza entro 18 mesi dal nuovo rogito;
  • l’acquirente non deve essere proprietario di altro immobile adibito a civile abitazione nel Comune dove si trova l’abitazione agevolata;    
  • l’acquirente non deve essere proprietario di altro immobile nel territorio italiano, acquistato con il bonus prima casa;        
  • la nuova casa per cui si chiedono i benefici prima casa non deve essere venduta per cinque anni;
  • la casa non deve rientrare nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il