Come ottenere più di 45mila euro di Anticipo del Tfs statali quando si va in pensione

Anticipo del Tfs agli statali entro i 45mila euro subito: come fare ad avere un importo superiore di anticipo del trattamento di fine servizio per dipendenti pubblici

Come ottenere più di 45mila euro di Anti

E’ possibile ottenere più di 45mila euro di anticipo del Tfs statali?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, non è possibile ottenere generalmente l’anticipo del fs per gli statali oltre la cifra dei 45mila ma tramite Prestitalia, società Gruppo Intesa Sanpaolo è possibile un anticipo del Tfs anche più alto dei 45mila euro, in base all’importo di trattamento di fine servizio maturato e che risulta dal prospetto di liquidazione rilasciato dall'Inso e fino ad un importo massimo di 400mila euro.

L'anticipo del Tfs ai dipendenti statali è un nuovo sistema di erogazione del trattamento di fine servizio, che equivale al trattamento di fine rapporto spettante ai lavoratori dipendenti privati, al momento della cessazione del lavoro. Generalmente i tempi per l'erogazione del Tfs agli statali arrivano anche fino a 24 mesi ed è possibile anche che la somma spettante venga divisa in due trache o anche tre, allungando ancora i tempi.

Con l'anticipo del Tfs agli statali, definito al momento dell'approvazione del sistema di pensione anticipata con la quota 100, è possibile ottenere il proprio Tfs entro solo qualche mese, più o meno due o tre, ma solo entro la cifra dei 45mila euro. Come si può ottenere più di 45mila di anticipo del Tfs agli statali?

  • Come avere anticipo Tfs statali
  • Come avere più di 45mila euro di anticipo Tfs statali

Come avere anticipo Tfs statali

Per avere l'anticipo del tfs, i lavoratori statali interessati devono presentare apposita domanda all'Inps e possono ottenerlo grazie alla convezione con l'Abi che ha portato alcune banche ad aderire al piano di liquidazione anticipata del trattamento di fine servizio.

La domanda per ottenere l'anticipo del Tfs per gli statali deve essere, in particolare, presentata all’Inps in via telematica o direttamente accedendo al sito dell’Istituto o rivolgendosi a Caf e Patronati. Dopodicchè è necessario attendere dall'Inps la certificazione che attesta il diritto a ricevere l'anticipo e relativo importo per poi allegarla Proposta di contratto di anticipo di Tfs/Tfr che il richiedente presenta nella banca scelta tra quelle che hanno aderito alla convenzione abi per l'erogazione dell'anticipo del Tfs gli statali.

Solo dopo aver effettuati i dovuti controlli e verificato che tutti i requisiti siano rispettati e le generalità del richiedente corrente, la banca invia la comunicazione della conclusione del contratto per l’anticipo del Tfs all’interessato e all’Inps e si occupa poi di liquidare la somma dovuta. 

Come avere più di 45mila euro di anticipo Tfs statali

L'anticipo del Tfs per gli statali è una particolare forma di finanziamento dedicato ad ex dipendenti pubblici e statali in pensione o che hanno maturato il diritto alla liquidazione del Trattamento di Fine Servizio. Generalmente, stando a quanto stabilito dalle leggi attuali, l’anticipo del Tfs si può ottenere fino alla somma di 45mila euro. Non è possibile avere una cifra superiore. Ma c’è un modo per ottenere più di 45mila euro di anticipo del Tfs ed è quello di rivolgersi a Prestitalia, società del Gruppo Intesa Sanpaolo e tra i leader di mercato dei prestiti.

Prestitalia anticipa la somma di Tfs agli statali in base all’importo di trattamento di fine servizio maturato e che risulta dal prospetto di liquidazione dell’Inps, per una cifra massima 400.000 euro e fino al 100% dell’importo del Tfs maturato.

Con Prestitalia è possibile ottenere l’anticipo del Tfs per gli statali anche in presenza di altri prestiti o finanziamenti in corso e viene comunque garantito il tasso fisso per tutta la durata del finanziamento. Non è, inoltre, prevista alcuna spesa di istruttoria, né alcuna trattenuta sulla pensione e il rimborso del prestito viene effettuato direttamente dall'Ente Pensionistico a Prestitalia. 
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il