Come prelevare da bancomat in sicurezza, dopo che rubare il Pin è sempre più semplice e frequente

Le tecniche di frode utilizzate dai criminali sugli sportelli automatici del bancomat sono varie e sempre più sofisticate.

Come prelevare da bancomat in sicurezza,

Prelievo dal bancomat in sicurezza, come fare?

Spostare la tastiera per sapere se è integrata nel bancomat o se è removibile. Provare anche a spostare il pezzo di plastica intorno allo slot per il bancomat. Quindi nascondere sempre il codice Pin da occhi indiscreti o telecamere spia.

Sono i fatti a dimostrare che le truffe del bancomat continuano a rimanere una costante e che rubare il Pin è sempre più semplice e frequente. In termini pratici significa che occorre prestare sempre più attenzione tutte le volte che effettuiamo un prelievo di denaro. La prudenza non è mai troppa perché i criminali utilizzano metodi sempre più impensabile per raggiungere il proprio obiettivo. Anche se viviamo in un mondo sempre più smaterializzato, prima o poi tutti abbiamo bisogno di contanti. Qui che entrano in gioco i bancomat.

Per decenni, sono stati il modo più conveniente per ottenere contanti senza dovere andare in banca. Si tratta di una macchina solitamente situata all'esterno di una filiale di banca che permette di prelevare denaro dal conto inserendo la carta e il codice Pin. Vediamo meglio:

  • Prelievo dal bancomat in sicurezza, come fare

  • Furti dei Pin sempre più frequenti, cosa fare

Prelievo dal bancomat in sicurezza, come fare

Le tecniche di frode utilizzate dai criminali sugli sportelli automatici del bancomat sono varie e sempre più sofisticate. Lo skimming consiste nell'integrare un mini-lettore che copre lo slot in cui è inserita la carta bancaria.

Questo mini-lettore copia la traccia della tessera mentre una piccola telecamera filma il codice che viene inserito sulla tastiera. Altra variante: una falsa tastiera posta sulla tastiera originale copia il codice segreto digitato. Uno dei metodi più semplici è quello di distrarre l'utente dal bancomat mentre riceve i soldi. Una persona fa una domanda all'utente mentre il suo complice recupera la sua carta di credito a sua insaputa.

Se ci trova in un posto che non ispira fiducia, meglio seguire il proprio istinto. Evitare di prelevare denaro a tarda notte se non si è in un luogo affollato. Si raccomanda inoltre di non utilizzare bancomat situati alla fine di una strada buia e deserta o in zone prive di misure di sicurezza. In pratica bisogna essere consapevoli di ciò che accade intorno in ogni momento in modo da poter utilizzare un bancomat in sicurezza.

Per rilevare dispositivi fraudolenti bisogna eseguire ispezioni specifiche per garantire la sicurezza da un bancomat. Innanzitutto provare a spostare la tastiera per sapere se è integrata nel bancomat o se è removibile. Provare anche a spostare il pezzo di plastica intorno allo slot per il bancomat. Quindi nascondere sempre il codice Pin da occhi indiscreti o telecamere spia mettendo le mani sulla tastiera quando si inserisce. Se si nota qualcosa di sospetto, informare la banca o il gestore del bancomat. In caso di problemi, chiamare il numero dell'assistenza clienti dell'Atm.

Furti dei Pin sempre più frequenti, cosa fare

Anche se (apparentemente) non c'è alcuna persona alle spalle al momento del prelievo di contanti dal bancomat, bisogna sempre prestare attenzione a cosa si fa. Tradotto in termini pratici significa coprire la tastiera con la mano quando si inserisce il codice Pin per garantire la propria sicurezza. I criminali di nuova generazione possono installare telecamere vicino agli sportelli automatici per acquisire i codici Pin inseriti dagli utenti. La cautela non è mai sufficiente quando di mezzo ci sono i propri risparmi.

I computer possono commettere errori. La ricevuta emesso dall'Atm è una prova della transazione e può essere utilizzato in caso di contestazione a seguito di un errore. Ma soprattutto, è meglio conservare i biglietti e strapparli quando il ritiro è effettivo.

Prima di andare all'estero, avvisare la propria banca della partenza per evitare che blocchino la carta in via precauzionale. Cogliere l'occasione per conoscere le azioni da adottare a seconda della destinazione, nonché i costi associati a un pagamento o prelievo con carta.

Una certa percentuale può essere applicata a ogni transazione all'estero. Controllare anche i limiti giornalieri o settimanali applicati ai prelievi e pagamenti per non essere bloccati durante il soggiorno. Annotare quindi tutte le informazioni sulla propria carta di credito nonché il numero di telefono da utilizzare. Tuttavia, non lasciare queste informazioni con la carta di credito.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il