Come recuperare i soldi di un debitore, di una persona che deve dei soldi non ancora pagati

Quali sono le strade possibili da percorrere per recuperare soldi di un debito da mediazione a decreto ingiuntivo, a societÓ di recupero crediti

Come recuperare i soldi di un debitore, di una persona che deve dei soldi non ancora pagati

Come recuperare i soldi di un debitore?

Un creditore che deve recuperare un debito da una persona che deve soldi non ancora pagati può decidere di intraprendere diverse strade, da lettere di sollecito di pagamento prima con successiva richiesta di decreto ingiuntivo se il debitore continua a non pagare, alla mediazione. Molto dipende dalla tipologia di debito presente. Le grandi aziende possono procedere al recupero dei soldi tramite società di recupero crediti.  

Non capita di rado che una persona che deve dei soldi a creditori non paghi e ciò che ci si chiede in questi casi è come precedere per recuperare i soldi di un debitore. Le strade per avere dei soldi non ancora pagati da un debitore possono essere due, o facendo causa al debitore o semplicemente richiedendo il pagamento dovuto ma senza fare causa. Vediamo, dunque, come recuperare i soldi da un debitore.

  • Come recuperare soldi non ancora pagati da debitore
  • Recuperare soldi di un debitore tramite società di credito
  • Recuperare soldi da debitore tramite mediazione


Passaggi per recuperare soldi non ancora pagati da debitore

Chiunque vanti un credito nei confronti di una persona che deve soldi non ancora pagati può procedere con la richiesta di un decreto ingiuntivo se a seguito di diversi solleciti non ha ottenuto il pagamento dovuto. In un primo momento, il creditore può inviare una lettera al debitore con la richiesta del pagamento dovuto indicando nella lettera stessa:

  • somma da pagare, giorno di ricezione dell'ultimo pagamento e somma mancante al saldo del debito;
  • informazioni sull’eventuale pagamento da ricevere, se con accordo o modalità di versamento;
  • data entro cui saldare il bilancio, solitamente si parla di un tempo di massimo 20 giorno dal giorno di ricevimento della lettera.

Se dopo aver ricevuto tale lettera il debitore non dovesse saldare il suo debito pagando i soldi dovuti si può scegliere di inviare una raccomandata di sollecito al debitore, o scegliere direttamente la strada del decreto ingiuntivo.

Per la presentazione del decreto ingiuntivo sono diversi i passaggi da seguire: il creditore deve innanzitutto presentare il ricorso per decreto ingiuntivo al tribunale di competenza con tutti i documenti che attestano il credito e relativa richiesta di ordine di pagamento.

Tocca poi al magistrato incaricato analizzare le prove ed emettere il decreto ingiuntivo obbligando il debitore a pagare le somme dovute più relativi interessi maturati e costi per l’emissione del decreto ingiuntivo. In vista della relativa udienza che sarà fissata, il creditore deve preparare tutta la documentazione attestate il debito. Il debitore, una volta ricevuto il decreto ingiuntivo, può pagare e chiudere così il procedimento di recupero dei soldi o fare opposizione entro 40 giorni dalla ricezione del decreto ingiuntivo.

Si ricorre all’opposizione quando si vuole mettere in discussione il debito o l’importo richiesto da pagare o dimostrare che non sussiste alcun debito perché saldato. Se il debitore si oppone al decreto ingiuntivo, tocca al creditore dimostrare di avere diritto al recupero di soldi non pagati mostrando prove diverse e più precise rispetto a quelle già presentate per la richiesta di decreto ingiuntivo.

Dopodicchè bisogna solo aspettare il giudizio per avere finalmente i soldi non pagati dal debitore e se quest’ultimo non paga nonostante la sentenza, si può procedere al recupero del debito anche con pignoramento al debitore, per esempio con pignorameto dello stipendio.

Recuperare soldi da debitore tramite mediazione

Tra le soluzioni possibili per recuperare soldi da una persona che non ha ancora pagato c’è quella della mediazione, opzione che per debiti di importi inferiori a 50mila euro è obbligatoria prima di arrivare a decreto ingiuntivo e processo.

In questo caso, il creditore a cui devono essere pagati i soldi non si rivolge al tribunale per il decreto ingiuntivo ma rivolgere ad un mediatore sempre del tribunale competente che si occupa di organizzare un incontro con le parte per trovare una soluzione e se in questa sede si raggiuge un accordo per il pagamento dovuto dal debitore, la trafila per recuperare i soldi non pagati si conclude qui.

Recuperare soldi di un debitore tramite società di credito

Altra soluzione per recuperare soldi non pagati da un debitore è quella di rivolgersi direttamente a società di recupero crediti, strada che però vale solo per aziende e banche o finaziarie e relativi grandi debiti e che quindi non può essere intrapresa da privati che hanno soldi da recuperare.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie