Come scrivere una lettera di licenziamento

Quando si deve scrivere una lettera di licenziamento e come si scrive: motivi per interruzione rapporto di lavoro e dati da riportare

Come scrivere una lettera di licenziamento

Quando si scrive una lettera di licenziamento?

La lettera di licenziamento viene solitamente scritta nel caso in cui sia decisione del datore di lavoro di interrompere il rapporto di lavoro con un proprio dipendente e si parla in tal caso di lettera di licenziamento con preavviso che solitamente si scrive quando effettivamente sussista un motivo legittimo per procedere al licenziamento stesso. Ma la lettera di licenziamento deve essere scritta anche nel caso in cui sia il lavoratore stesso a voler interrompere il rapporto di lavoro attraverso le dimissioni.

 

Il licenziamento di un dipendente dalla sua occupazione non può avvenire improvvisamente e senza giustificazione ed è considerato legittimo solo se esplicitamente giustificato. Il datore di lavoro può licenziare il dipendente solo se quest’ultimo si rende colpevole di un comportamento errato o agisce in malafede e in tal caso di parla di licenziamento disciplinare. Per comunicare l'interruzione del rapporto di lavoro con il dipendente di norma il datore di lavoro presenta una lettera di licenziamento.

Licenziamento: i motivi per cui è possibile licenziamento

Il licenziamento è solitamente legittimo per diversi motivi come:

  1. licenziamento per giusta causa, dovuto ad un fatto talmente grave compiuto dal dipendente da non permettere la prosecuzione del rapporto di lavoro;
  2. licenziamento per giustificato motivo soggettivo, che dipende da un fatto meno grave, ma che comunque non permette anche in tal caso la prosecuzione del rapporto di lavoro;
  3. licenziamento per giustificato motivo oggettivo, per questioni legate alla struttura aziendale, come la necessità di chiudere un settore, una crisi, esternalizzare una funzione, migliorare la produttività tagliando gli sprechi.

Lettera di licenziamento: come scriverla e cosa deve riportare

La lettera di licenziamento conclude un rapporto di lavoro e deve essere scritta sia nel caso in cui si tratti di licenziamento con preavviso sia nel caso in cui sia il lavoratore stesso a concludere il rapporto di lavoro presentando le dimissioni. Nel caso di lettera di licenziamento con preavviso, per scrivere in maniera corretta la lettera, bisogna riportare:

  1. nome dell’azienda e indirizzo;
  2. nome e indirizzo del dipendente;
  3. riassunto in poche parole il motivo della lettera stessa;
  4. data del licenziamento vero e proprio;
  5. periodo di preavviso;
  6. motivo per cui l’azienda intende recedere dal rapporto di lavoro;    
  7. firma del datore;
  8. firma del lavoratore.

La lettera deve essere redatta in duplice copia, una per l’azienda ed una per il destinatario.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il