Come segnalare un sito web truffa

Se ti imbatti in un sito web che ti ha truffato dovresti segnalarlo. Anche se sei scampato dalla frode, la tua azione potrebbe impedire ad altri di finire nella stessa trappola.

Come segnalare un sito web truffa

La truffa non è certo una invenzione moderna e le segnalazioni dei casi viaggiano di pari passo con la storia dell'uomo. Eppure oggi come allora, la difesa non è sempre efficace. La frode online è un'industria criminale in crescita perché i malintenzionati gravitano verso luoghi in cui possono trovare vittime.

E la Rete è una delle aree in cui pescare a piene mani. Il phishing è una forma comune di frode online e il phishing tramite posta elettronica è la più diffusa. La vendita al dettaglio online è un obiettivo scontati per i criminali informatici che predispongono siti web falsi per raccogliere i dati degli utenti, inclusi quelli delle carte di credito. Altri tipi di truffe sui siti web possono includere il lavoro da remoto e le aste online.

Il nostro consiglio è semplice. Se ti capita di imbatterti in un sito web che ti ha truffato dovresti sempre segnalarlo. Anche se sei scampato dalla frode, la tua azione potrebbe impedire ad altre persone di finire nella stessa trappola.

Se sei stato vittima di una truffa, può essere imbarazzante ammetterlo, ma farsi avanti può aiutare a impedire ai criminali di depredare altre persone.

Se hai intenzioni di segnalare una truffa, è quindi utile avere quante più informazioni possibili. Prendi nota dell'url, dei nomi e degli indirizzi di posta elettronica di chiunque sia entrato in contatto con te e delle date e dei dettagli relative al denaro perso. Cerchiamo adesso di capire alcuni aspetti fondamentali

  • Sito web truffa, come segnalarlo
  • Perché è importante segnalare le truffe

Sito web truffa, come segnalarlo

Se ci si imbatte in un sito web truffa occorre segnalarlo e nel caso di perdita di denaro c'è una ragione in più per farlo. Ecco quindi che è indispensabile contattare la polizia, i carabinieri o la polizia postale e informarli dell'accaduto.

Tra l'altro è possibile segnalare un sito anche attraverso il portale della polizia, ma è indispensabile la registazione.

Dopo averla fatta, nella pagina è possibile scegliere il tipo di segnalazione. Per farlo occorre digitare l'indirizzo web nel campo url, compilare i box relativi alla data e all'ora della visualizzazione con i dati richiesti e digitare l'url del sito originale.

A quel punto inviare la segnalazione per poi ricevere un messaggio di posta elettronica di conferma. Si ricorda che questa procedura non sostituisce la denuncia.

Anche quest'ultima operazione, almeno nella fase di pre-denuncia, può essere effettuata online attraverso il portale della polizia. Qui è presenta il collegamento alla pagina Denuncia per reati telematici dove sono richiese le informazioni relative alla regione di residenza e all'ufficio di polizia postale più vicino.

Dopo aver effettuato questa operazione preliminare occorre entro due giorni proprio all'ufficio della polizia indicato per formalizzare la denuncia.

Per chi intende restare nell'ambito del web, Google accetta la segnalazione di siti web truffa collegandosi alla pagina google.com/webmasters/tools/spamreport. Le segnalazione possibili sono:

  • Link a pagamento: questa pagina vende o acquista link
  • Copyright e altre questioni legali: questa pagina deve essere rimossa ai sensi della legge vigente
  • Contenuti discutibili: questa pagina non è appropriata
  • Personali/privati: la pagina divulga informazioni private
  • Malware: questa pagina è infetta
  • Phishing: questa pagina sta tentando di ottenere informazioni delicate
  • Altri prodotti Google: questa pagina utilizza in modo illecito prodotti Google diversi da Ricerca Google, come AdSense, Google Maps
  • Rich snippet: questa pagina non è conforme alle istruzioni sui rich snippet di Google
  • Il problema è un altro: questa pagina ha altri problemi, non riguardanti lo spam

Perché è importante segnalare le truffe

L'importanza di segnalare le truffe via web va ricercata non solo per sé ma anche per altri utenti al fine di limitare i tentativi di frode. Senza dimenticare che la prevenzione è un'arma efficace per non cadere nei tranelli. Cosa fare?

Alcuni suggerimenti sono di cambiare spesso password per tutelare i dati personali; controllare sempre i propri movimenti bancari, non aprire mail di phishing dal contenuto insolito; non cliccare link sconosciuti, non dare mai password e dati sensibili a terzi; non scegliere password scontate come il compleanno o nome e cognome, non scaricare file di non cui si conosce il contenuto; pagare, se si ha la possibilità, sempre con la PayPal; verificare l'attendibilità del sito web su cui stiamo facendo acquisti.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Ultime Notizie