Come si apre una Spa (società per azioni). Tutta la procedura aggiornata al 2021

Dalla sottoscrizione dell’atto costitutivo alla iscrizione nel registro delle imprese: qual è la procedura per aprire una spa società per azioni

Come si apre una Spa (società per azioni

Come si apre una Spa, società per azioni?

La procedura aggiornata 2021 per aprire una Spa, società per azioni, prevede diversi passaggi che consistono nella redazione di un atto costitutivo alla presenza di un notaio, sottoscrizione di uno Statuto, stipula di un contratto associativo tra due o più persone o un atto unilaterale, versamendo del capitale sociale minimo di 50mila euro, iscrizione della società nel registro delle imprese.
 

Come si apre una Spa? La Spa, società per azioni, è una società di capitali con personalità giuridica, in cui le partecipazioni dei soci sono in azioni che rappresentano una quota di partecipazione e di diritti sociali inerenti alla quota stessa. Le quote di partecipazione sono formate da azioni (titoli di credito), ma la società può ricorrere al mercato finanziario anche attraverso le obbligazioni (titoli di credito che costituiscono un debito societario).

Le Spa sono dotate di autonomia patrimoniale perchè si tratta di società risponde dei propri debiti unicamente con il proprio patrimonio ed i soci, se la società è in perdita o fallisce, perdono solo il conferimento con il quale hanno acquistato azioni della società (la qualità di socio si acquisisce infatti mediante l'acquisto di azioni). Vediamo qual è la procedura 2021 per aprire una Spa.

  • Aprire una Spa procedura 2021
  • Aprire una Spa 2021 organi da costituire


Aprire una Spa procedura 2021

Per aprire una Spa, società per azioni, tutte la procedura 2021 da seguire è la seguente:

  • redigere un atto pubblico dell’Atto Costitutivo davanti ad un notaio che riporti tutte le generalità dei soci fondatori, la denominazione della società e sede, l'oggetto sociale, ovvero l'attività che svolgerà dalla società, importo del capitale sottoscritto e versato, numero delle azioni e relativo valore nominale, norme per la ripartizione degli utili dell'attività sociale;
  • sottoscrivere lo Statuto, documento che riporta regole più specifiche definite dai soci per il funzionamento della società;
  • stipulare un contratto associativo tra due o più persone o un atto unilaterale;
  • versare il capitale sociale minimo di 50mila euro, di cui almeno il 25% agli amministratori e precisiamo che la quota minima appena riportata può aumentare a seconda dell’attività svolta.

Il capitale sociale sottoscritto da tutti i soci, stando a quanto previsto dalle norme in vigore, deve essere depositato in banca nel momento in cui si formalizza la registrazione dell'impresa, operazione che, per legge, deve avvenire entro 20 giorni dalla sottoscrizione dell'atto costitutivo.

Spetta al notaio o agli amministratori della società occuparsi del versamento del capitale sociale e se non provvedono al versamento entro la scadenza può farlo qualunque socio. Se la Spa è composta da un unico socio, è necessario il totale dell'ammontare del capitale sociale.

Non appena pronto l’atto costitutivo, deve essere depositato presso il registro delle imprese per l’iscrizione della società e così la stessa acquisisce personalità giuridica.

Aprire una Spa 2021 organi da costituire

Per aprire una Spa bisogna costituire appositi organi che ci occupino della gestione societaria. Tre sono gli organi che compongono la società per azioni e si tratta di:

  • assemblea degli azionisti, organo collegiale con funzione deliberativa e composto da tutti i soggetti titolari di azioni con diritto di voto chiamati a prendere alcune importanti decisioni per la società;
  • consiglio di amministrazione (o l'amministratore unico), organo amministrativo con l’esclusivo compito di gestire l'impresa;
  • collegio sindacale, organo di controllo della società, eletto dall'assemblea ordinaria e che resta in carica tre esercizi e rieleggibile.

Per quanto riguarda la forma di amministrazione di una Spa, stando a quanto previsto dalle norme attuali, una spa può avere un’amministrazione che può essere organizzata in diversi sistemi che sono:

  • sistema tradizionale, in cui l’assemblea dei soci nomina un consiglio di amministrazione e un collegio sindacale con funzioni di controllo sul consiglio di amministrazione;
  • sistema monistico, in cui l’assemblea dei soci nomina un consiglio di amministrazione che a sua volta nomina un comitato di controllo scelto tra i suoi stessi membri;
  • sistema dualistico, in cui l’assemblea nomina un consiglio di sorveglianza a cui spetta poi il compito di nominare un consiglio di gestione che gestisce, appunto, la società.
     

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il