Come si calcola il valore di una quota di una Srl di un socio

Ecco i due modi per calcolare il valore di una quota di una Srl di un socio, sempre in percentuale.

Come si calcola il valore di una quota d

Valore di una quota di una Srl, come si calcola il valore?

Il valore della quota di partecipazione a una srl può essere al valore nominale o al valore reale. Il valore nominale si determina in base al rapporto con l'ammontare del capitale sociale. Il valore reale si determina in base al valore del patrimonio netto della società che si calcola attraverso la predisposizione del bilancio o di una situazione patrimoniale della società.

La srl è una delle forme più diffuse in Italia. Il capitale sociale massimo è senza limitazioni e quello minimo di 1 euro. I conferimenti sono in denaro, beni e servizi. I soci possono essere persone fisiche e persone giuridiche. Ma a tal proposito come fare a calcolare il valore di una quota di una Srl di un socio? Approfondiamo in questo articolo:

  • Valore di una quota di una Srl, come si calcola il valore

  • Divisione del capitale sociale in azioni

Valore di una quota di una Srl, come si calcola il valore

L'ammontare del capitale sociale di una società è liberamente fissato nello statuto. Pertanto, i soci fondatori possono costituire la società con un capitale sociale molto basso. In pratica, quando il capitale sociale è molto basso, e insufficiente rispetto all'ammontare del capitale necessario per l'esercizio dell'attività, può essere assunta la responsabilità dei soci.

Il rischio è tanto maggiore per i soci che occupano anche posizioni manageriali. In questo caso, possono essere ritenuti responsabili per un errore di gestione che ha contribuito all'insufficienza del patrimonio. Le azioni sono titoli di proprietà sul capitale della società. Tali garanzie sono ripartite tra i soci in proporzione all'ammontare dei contributi da essi versati. La distribuzione delle azioni è generalmente indicata nell'atto costitutivo della società.

Il valore della quota di partecipazione a una srl può essere al valore nominale o al valore reale. Il valore nominale si determina in base al rapporto con l'ammontare del capitale sociale. Il valore reale si determina in base al valore del patrimonio netto della società che si calcola attraverso la predisposizione del bilancio o di una situazione patrimoniale della società.

In quanto titolare di azioni, il titolare acquisisce automaticamente la qualifica di socio. Gli vengono poi attribuite alcune prerogative. Il diritto di voto per cui l'opinione di ciascuno dei partner deve essere presa in considerazione nelle decisioni collettive. Il diritto a ricevere dividendi per cui se la società realizza un utile e i soci decidono di distribuirlo, ciascuno dei soci riceve una quota dell'utile in proporzione alla propria quota di partecipazione. Il diritto di nominare e revocare l'amministratore per cui i soci hanno il potere di cambiare l'amministratore.

La responsabilità limitata all'importo dei contributi consente al socio di non essere citato personalmente in caso di procedura concorsuale che interessi l'impresa. I suoi beni personali non saranno sequestrati per pagare i debiti sociali. In tale situazione, la responsabilità del partner è limitata alla perdita di tutti i contributi da lui versati. Tuttavia, in pratica, la responsabilità limitata all'importo dei contributi non si applica sistematicamente. Questa regola ha diversi limiti. La questione della responsabilità dei soci si pone solo in caso di liquidazione. Prima di allora, i creditori sono debitori quanto la società stessa.

Divisione del capitale sociale in azioni

Quando il capitale sociale di una società è diviso in azioni, la legge impone ai soci che intendano vendere le proprie quote di ottenere l'accordo della maggioranza dei soci. Si tratta della procedura di approvazione che si svolge come notifica del previsto trasferimento in cui il socio che desidera vendere le sue azioni deve darne comunicazione agli altri soci oltre che al gestore. Quest'ultimo deve poi istituire una consultazione scritta o convocare un'assemblea generale.

Con voto di trasferimento: per essere approvato, la decisione di trasferimento deve essere accettata dalla maggioranza dei voti dei partner. Il servizio dell'atto di cessione delle azioni: l'atto di cessione deve essere inviato alla società tramite ufficiale giudiziario oppure in originale deve essere consegnato all'amministratore presso la sede legale della società. Registrazione del trasferimento: l'atto di trasferimento deve essere registrato con le imposte e le tasse di registrazione per il trasferimento delle azioni.

Vale la pena ricordare come siano previste la responsabilità patrimoniale dei soci rispetto ai debiti contratti dalla società, la redazione del medesimo bilancio annuale, l'applicazione del medesimo trattamento fiscale, la stessa autonomia patrimoniale, le medesime dichiarazioni dei redditi e la responsabilità penale. E se le Srl ordinarie possono avere un capitale sociale illimitato, quelle semplificate hanno un capitale sociale limitato a 9.999,99 euro.





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il