Come una azienda può dimostrare la falsa malattia di un dipendente? Tutti i modi legali per leggi 2021

Si ha un'assenza per malattia falsa di un dipendente quando non è giustificata dal punto di vista medico.

Come una azienda può dimostrare la falsa

Falsa malattia di un dipendente: come dimostrarlo?

Il datore di lavoro può anche chiedere l'aiuto di un'agenzia di investigatori privati per dimostrare l'esistenza di un congedo per falsa malattia.

L'assenza per falsa malattia influisce sul corretto funzionamento di un'impresa. Non solo genera costi aggiuntivi, ma aumenta anche il carico di lavoro per altri lavoratori coscienziosi. Per evitare questo stato di cose è importante garantire la validità di un'assenza per malattia. In buona sostanza, è compito del datore di lavoro tenere alta l'attenzione, effettuare i controlli del caso ed eventualmente dimostrare la falsa malattia del dipendente.

Se ritiene di trovarsi in presenza di una falsa interruzione del lavoro, può ricorrere a una visita medica. In caso di dubbio sulla fondatezza del congedo per malattia, ha il diritto di organizzare una visita di controllo a casa del dipendente, al fine di determinare se l'interruzione del lavoro di cui sta beneficiando è giustificata. Ma non è il solo modo. Vediamo quindi:

  • Falsa malattia di un dipendente: come dimostrarlo

  • Cos'è l'assenza per malattia falsa di un dipendente

Falsa malattia di un dipendente: come dimostrarlo

A seguito di un infortunio sul lavoro, di una malattia professionale o di altre che comportano un'incapacità lavorativa, i dipendenti del settore privato possono interrompere temporaneamente lo svolgimento del proprio lavoro. L'accertamento dell'interruzione è subordinato alla presentazione di un parere medico. Dal punto di vista legale, il lavoratore assente per malattia, come il datore di lavoro, è tenuto a rispettare determinati obblighi.

L'obiettivo è beneficiare delle indennità giornaliere della previdenza sociale e delle indennità aggiuntive da parte del datore di lavoro. Il lavoratore assente per malattia deve farsi trovare al proprio domicilio - 7 giorni su 7 - dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 se dipendente del settore privato e dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 se dipendente pubblico. Inoltre, il lavoratore ha un obbligo di fedeltà nei confronti della propria azienda per tutta la durata del congedo per malattia. In pratica non può svolgere altre attività che provocano un rallentamento della capacità di recupero.

Durante l'assenza per malattia, il lavoratore deve rispettare le prescrizioni stabilite dal medico. Una visita di controllo può essere effettuata su richiesta del datore di lavoro con il dipendente chiamato a rispettare le fasce di reperibilità.

Se il datore di lavoro ritieni di trovarsi di fronte a false assenze per malattia da parte di un dipendente e sospetta un certificato medico di comodo, può organizzare una visita medica al domicilio del dipendente per verificare la veridicità della malattia. Potrebbe trattarsi, ad esempio, di un'interruzione del lavoro inviata da uno dei dipendenti alla data in cui si è rifiutato di prendere il congedo.

È anche possibile chiedere l'aiuto di un'agenzia di investigatori privati per dimostrare l'esistenza di un congedo per falsa malattia. La missione dell'agenzia investigativa è quella di indagare lo stato di salute del dipendente, dimostrare la validità del congedo per malattia, controllare l'attività del dipendente, verificare che il dipendente rispetti i suoi orari di uscita, redigere documenti che dimostreranno un congedo per malattia ingiusto in caso di ricorso dinanzi al Tribunale del lavoro. Grazie ai documenti che fornisce, diventa più facile per il datore di lavoro contestare un'interruzione del lavoro o addirittura denunciarla in caso di abuso.

Cos'è l'assenza per malattia falsa di un dipendente

Si ha un'assenza per falsa malattia di un dipendente quando non è giustificata dal punto di vista medico. Oppure se il certificato medico non rispecchia realmente lo stato di salute del lavoratore. Ma anche se il dipendente utilizza il congedo per malattia per svolgere altre occupazioni illegalmente.

Le interruzioni del lavoro sono particolarmente dannose per l'azienda. Quest'ultimo, infatti, è ancora vincolato dagli obblighi nei confronti del lavoratore assente per malattia, sebbene il contratto di lavoro sia temporaneamente sospeso. Inoltre, l'assenza del dipendente porta a un calo della produzione che conduce l'azienda a effettuare nuove assunzioni e a svolgere attività di formazione. Tutto ciò genererà maggiori uscite di cassa per l'azienda.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il